Torino, i pagelloni della stagione – Izzo 5, il calo verticale più inaspettato

Torino, i pagelloni della stagione – Izzo 5, il calo verticale più inaspettato

I voti finali / Rispetto alla stagione 2018-19 è venuta a mancare una delle certezze del reparto arretrato granata e tutta la squadra ne ha risentito

di Marco De Rito, @marcoderito
torino-parma

La fase difensiva è stato forse il problema principale del Torino 2019-2020 e sul banco degli imputati c’è Armando Izzo. Il difensore ex Genoa non si è confermato rispetto alla stagione 2018-2019, quando era diventato un pilastro nella squadra di Walter Mazzarri tanto da meritarsi un rinnovo di contratto sino al 2024. Il suo rendimento è l’emblema della stagione granata e della metamorfosi in negativo di una difesa che è passata dal subire 37 gol a subirne 68 nel giro di un anno. E dire che l’inizio era stato di tutt’altro avviso: due reti nei preliminari d’Europa League, un gol nella vittoria a Bergamo contro l’Atalanta. Poi il calo, con diversi, troppi errori che sono costati caro al club. Come nella gara contro la Sampdoria di febbraio, quando è stato espulso dopo aver causato un rigore e precedentemente il Torino aveva subito un gol a causa di una sua mancanza. La società granata credeva di avere di avere delle sicurezze avendo scelto in estate di tenere tutti i giocatori blindando alcuni di loro con rinnovi di contratto, ma così non è stato perché elementi su cui si puntava come Izzo sono calati vistosamente nella stagione da poco conclusa rispetto a quella nella quale si era centrato il settimo posto.

Partita Top – Atalanta-Torino 2-3, il giudizio di Toro News (link): 7
Partita Flop –  Torino-Sampdoria 1-3, il giudizio di Toro News (link): 5

8 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Bela Bartok - 2 mesi fa

    Aveva già la testa altrove, credo sia rimasto per gratitudine nei confronti di Mazzarri. Da cedere al più presto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. CLAUDIO - 2 mesi fa

    un giorno magari qualcuno ci spieghera’ cosa e’ successo tra la societa’ ed i giocatori, passi izzo ma gia’ nkoulo non mi sembrava una persona cosi’ scorretta poi leggo che forse sirigu se ne andra’ perch’ ha litigato con la dirigenza…… a questo punto non credo proprio che il mandrogno sia esente da colpe sulla stagione, ma si sa lui e’ un mago a far ricadere le colpe sugli altri sia su cessioni o su stagioni fallimentari.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Remus Lupin - 2 mesi fa

      così come tanti san far ricadere le colpe sempre sui soliti basandosi sul se, ma, si dice, credo, penso, forse.
      io so solo che se litigo col mio capo e lavoro male mi danno un calcio in culo.
      io sono pagato (pagato……..) per lavorare non per andare d’accordo con chicchessia.
      sicuramente il mandrogno avrà colpe ma i dilettanti che ho visto in campo erano quelli dello scorso anno ed è un’involuzione a dir poco sospetta ma per fortuna c’è il mandrogno. il Toro non è ne suo nè dei tifosi ma di giocatori e procuratori.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. utreb26 - 2 mesi fa

    Se lo definiamo, giustamente, mercenario, allora non possiamo poi attribuire colpe a fattori esterni come l’allenatore di turno, la società, i tifosi, i compagni di squadra: la verità è che una volta ottenuto ciò che voleva (rinnovo e ritocco/ingaggio..) ha tirato i remi in barca, svaccando e facendo il c**o che gli pareva, “forte” del fatto che (purtroppo) la Società sotto l’aspetto DISCIPLINARE fa schifo (e non solo in quello…) e lo spogliatoio (purtroppo 2!!) manca di uno che APPENDA AL MURO i lavativi (uno alla Annoni o Policano per intenderci ..)…
    Lui & N’Koulou hanno l’80% di responsabilità di quanto accaduto, che vadano pure…
    FV♥g!! SEMPRE!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Remus Lupin - 2 mesi fa

      io quello che dico è che guarda caso uno, noto, che se ne vuole andare viene trattenuto (direi con disappunto di chi con altrettanto disappunto criticava quando si accontentava il mercenario di turno che se ne voleva andare, certo che sti neuroni di giri ne fanno), poi quell’altro fenomeno se ne va alla roma promettendo chissà cosa a chi e da lì è stata solo emme….
      io non posso credere che ci si limiti a vedere solo un colpevole in questa storia.
      io avrei preso a calci tutti (ne salvo pochi incluso Baselli) ma poi si sarebbe detto che era colpa mia che non so trattare coi giocatori e volevo fare plusvalenze. mavaff…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Bastone e Carota - 2 mesi fa

    Purtroppo, un mercenario con la testa altrove.
    Ringraziamo petracchio, nculu e i mancati premi el.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. acquacald_899 - 2 mesi fa

    distratto dalle voci di mercato

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Luigi65 - 2 mesi fa

    ha risentito come quasi tutti della tante difficoltà

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy