Torino, il genovese Vagnati ricorda i 43 morti del Ponte Morandi

Torino, il genovese Vagnati ricorda i 43 morti del Ponte Morandi

Social / Su Instagram il responsabile dell’area tecnica granata a due anni dalla tragedia

di Andrea Calderoni

Il ponte è stato ricostruito, ma la ferita resta. Due anni sono passati dal crollo del Ponte Morandi (erano le 11.36 del 14 agosto 2018). Davide Vagnati, responsabile dell’area tecnica granata, da buon genovese, ha voluto ricordare la tragedia nella quale hanno perso la vita ben 43 persone. Le immagini del crollo rimangono ancora oggi nella mente di ognuno di noi, sebbene qualche settimana fa sia stato inaugurato il nuovo ponte. Vagnati ha scelto un’immagine emblematica e molto calcistica: un tifoso della Sampdoria abbracciato ad un tifoso del Genoa intenti entrambi a ricreare con le loro braccia la parte mancante del ponte. E poi ha scritto “Per non dimenticare”.

LEGGI ANCHE: Torino, Ansaldi con Singo al lavoro: “Quest’anno dev’essere il nostro”

LEGGI ANCHE: Toro, Rincon non si ferma nemmeno ad Ibiza: seduta in palestra

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy