Torino, il pagellone di fine 2019: Meité 5, troppe volte superficiale

Torino, il pagellone di fine 2019: Meité 5, troppe volte superficiale

I voti / Meité ha chiuso il suo 2019 senza aver convinto appieno

di Andrea Marchello, @AndreaMarchell0

Si sta per concludere il 2019, e con sé termina un segmento di stagione poco soddisfacente per il Torino. Tempo di bilanci, e di giudizi sulle prestazioni dei giocatori granata: andiamo ad analizzare il 2019 di Soualiho Meité.

PARTITA FLOP – Di prestazioni sottotono Meité, ad onor del vero, ne ha purtroppo offerte molte. Ma due sono state particolarmente negative per il giocatore: quella contro la Sampdoria e quella contro il Lecce. In entrambe le occasioni il francese è stato superficiale, approcciandosi male alla gara risultando inconsistente. In tutte e due le occasioni, poi, ha saputo male interpretare le indicazioni che provenivano dal tecnico, disattendendo le aspettative.

Nicola al Genoa: in caso di esonero di Mazzarri, quali gli allenatori disponibili?

PARTITA TOP – Il miglior Meité del 2019, probabilmente, è stato quello visto contro Atalanta (dove ha ben reso come il resto del gruppo) e Napoli. In queste gare il centrocampista si è approcciato con la giusta determinazione e grinta, dimostrandosi padrone del reparto, ed in grado di chiudere gli spazi agli avversari. In queste gare non è stato male nemmeno in fase di spinta, dando prova della sua grande corsa, vera arma in più nelle giornate nelle quali è più ispirato.

Torino, i goal più belli del 2019: la rovesciata di Belotti, la prodezza di Zaza e… (Vota)

VOTO – Un giudizio complessivo sul giocatore non può comunque dirsi sufficiente. Il voto per questo 2019 è quindi 5. Nel 2020 anche Meité dovrà ritrovare sé stesso, lavorando, più che sul piano fisico, su quello mentale, per far sì che Mazzarri possa vedere a lui come una pedina fondamentale alla quale riservare ampi spazi di manovra. Dal centrocampista francese nessuna vera crescita, ma sempre i soliti errori di concentrazione e poca cattiveria. Essenziale, con l’arrivo del nuovo anno, fare in modo che il centrocampista possa avere l’opportunità di mostrare i propri punti di forza, lavorando duramente sui punti deboli.

10 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. giacki - 4 settimane fa

    Giocatore da plasmare…..ma chi lo allena?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. loik55 - 4 settimane fa

    giocatore di grandi doti atletiche e mezzi tecnici, certo sbagli ne ha fatti, ma ne fanno anche rincon , baselli, desilvestri lo stesso belotti, è arrivato l’anno scorso, va aspettato, addestrato meglio, può essere una risorsa importante, quest’anno tutta la squadra gira male, quindi ha valide attenuanti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. RossoSangueGranata - 4 settimane fa

    Anche mettendo insieme i 4 bidoni stranieri acquistati/riscattati dal mercenario milanista venduto, non ne uscirebbe nemmeno un brocco.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Bela Bartok - 4 settimane fa

    Un gran peccato che si sia perso per strada, quando era arrivato aveva iniziato alla grande ma ho paura che fosse tutto entusiasmo dell’esordio. Se arrivassero offerte lo cederei anche a gennaio sebbene sia convinto che avere un mediano di due metri in rosa sia utile in certe gare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Toro75 - 4 settimane fa

    Lento,macchinoso, svogliato
    Un giganti da 90kg che dovrebbe mangiarsi l erba del campo e vincere “ogni” contrasto da tanta forza tiene …
    Invece è sempre per terra

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. prawn - 4 settimane fa

    4 già largo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Simone - 4 settimane fa

    Giocatore da vendere il prima possibile finché ha un minimo di mercato.
    È di una inutilità imbarazzante

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. magnetic00 - 4 settimane fa

    Un giocatore lento, svogliato, senza il minimo stimolo e purtroppo mancando di un ds con le palle non è mai rimproverato a dovere

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. fabio.tesei6_13657766 - 4 settimane fa

    Questi giorni sono state fatte delle valutazioni sull’andamento dei singoli giocatori, bene! tolti 2/3 giocatori tutto il resto della rosa fa fatica ad arrivare alla sufficienza,e si parla di 12/13 elementi. Be a questo punto non è difficile capire la causa di un così basso rendimento di quasi tutta la squadra.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. prawn - 4 settimane fa

      Mazzarri non ha colpe, è una grande punto

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy