Torino, il pagellone di fine anno: De Silvestri 7, sulla destra una certezza

Torino, il pagellone di fine anno: De Silvestri 7, sulla destra una certezza

Pagellone / Fisico e carattere sono le armi in più dell’esterno granata, che ha giocato un altro campionato all’insegna dell’affidabilità

di Redazione Toro News

Lorenzo De Silvestri ha concluso il suo terzo campionato a Torino con 32 presenze stagionali e 2 goal importanti. Quando è in campo fa sentire tutta la fisicità di cui dispone: Mazzarri si è quasi sempre affidato a lui, sapendo che per esperienza e affidabilità Lorenzo è una pedina importante. Molto forte negli scontri fisici e nel gioco aereo, De Silvestri ha confermato la sua capacità di garantire nella maggior parte dei casi una buona sicurezza difensiva, la capacità di incidere in fase di spinta (quattro gli assist realizzati, tutti per Belotti, col quale ha formato un vero e proprio asse) nonchè una buona leadership. È lui a spingere i compagni quando sono in difficoltà e a incitare i tifosi nei momenti critici. Qualche partita meno brillante non inficia il giudizio globale. Il bilancio è comunque più che positivo e il voto complessivo della stagione è per lui 7.

De Silvestri: “Mazzarri ha lavorato molto con i terzini, Sirigu analizza tutti i rigori. Ai ragazzi dico di studiare”

PARTITA TOP – In Torino-Sassuolo, una partita decisiva in chiave Europa League, De Silvestri ha messo al servizio della squadra tutta la sua grinta ma soprattutto le sue doti di assistman. Vicino al gol già nei primi minuti di gioco con una buona occasione di testa, ha spinto con costanza facendosi sempre trovare nel posto giusto e al momento giusto per crossare palloni. Suo il cross che ha portato Belotti alla prima rovesciata parata da Consigli. Poco dopo ci ha riprovato con un nuovo assist per il Gallo: stop di petto e tocco al centro che consentì la rete del pari. Continuando a spingere dalla fascia, De Silvestri ha trovato il momento giusto per crossare ancora in un momento critico della partita: suo fu infatti il cross che ha permesso al capitano di eseguire lo splendido goal in rovesciata che ha fissato il risultato sul 3-2. De Silvestri ha saputo quindi fare la differenza in quell’occasione, ma non si può dimenticare l’eurogol segnato all’Empoli il giorno di Santo Stefano: un siluro da fuori con il sinistro, non il suo piede preferito, che si è infilato nel sette.

PARTITA FLOP – Probabilmente la partita in cui De Silvestri è andato più in difficoltà è stato il derby di ritorno, in casa della Juventus. Di fronte a un esterno di grandissima qualità come Spinazzola, il laterale romano non ha saputo fronteggiare nel migliore dei modi i pericoli. Lo juventino è arrivato al cross in diverse occasioni, mettendo alla fine a segno l’assist decisivo per Cristiano Ronaldo.

Screenshot (436)

Sara Russo

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. eurotoro - 7 mesi fa

    32 presenze..2 gol fatti..4 assist…solo 2 ammonizioni prese e zero cartellini rossi?…i numeri parlano da soli!..direi che abbiamo un gran bel terzino

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy