Toro News
I migliori video scelti dal nostro canale

toro

Torino-Inter 1-2, Sirigu: “Un pareggio sarebbe stato più veritiero”

CAGLIARI, ITALY - FEBRUARY 19: Salvatore Sirigu of Torino looks on  during the Serie A match between Cagliari Calcio and Torino FC at Sardegna Arena on February 19, 2021 in Cagliari, Italy. (Photo by Enrico Locci/Getty Images)

Zona mista / Le dichiarazioni del portiere granata dopo il triplice fischio all'Olimpico "Grande Torino"

Marco De Rito

"Al termine della gara tra Torino e Inter ha parlato Salvatore Sirigu. Di seguito le sue dichiarazioni: "Probabilmente un pareggio sarebbe stato più veritiero. Perché comunque credo che abbiamo fatto una grande partita sotto tutti i punti di vista. Nella preparazione della partita siamo stati molto bravi. Ero convinto che la squadra avrebbe risposto in questa maniera. Poi contro l'Inter non puoi mai sapere che succede. La partita si è decisa sugli episodi. Abbiamo preso un gol su una grandissima palla messa da un grande giocatore con un grandissimo movimento fatto da Lautaro Martinez. Adesso non c'è neanche il tempo per pensare, dobbiamo avere già la testa alla gara contro il Sassuolo. Meglio così, la cosa che dobbiamo fare è lasciar perdere la sconfitta, prendere il buono che c'è stato e preparare la partita di mercoledì. Giocare dopo così poco tempo ti da la possibilità di non pensare alla sconfitta e quindi questo aiuta dal punto di vista psicologico".

"Ancora Sirigu: "Abbiamo vissuto il Covid-19 in maniera strana, siamo una delle poche squadre ad aver fatto così tanti isolamenti e il problema è che da quando siamo andati in isolamento si è creata anche un po' di paura, ci hanno obbligato a stare in casa. In un momento positivo del campionato, dove avevamo trovato la quadra, siamo stati fermi una settimana e ci siamo potuti allenare solo a casa. Il mister ci ha detto che non poteva essere una scusa, ma un periodo di questo tipo di scombussola abbastanza. Si vedevano gli altri giocare, stavamo bene, volevamo scendere in campo, ma eravamo costretti a stare in casa. Non è stato facile. Dobbiamo ripartire, e io voglio essere fiducioso. La squadra è attiva, dobbiamo continuare con questo sentimento. Dobbiamo preparare la partita di mercoledì, come questa e proporre quello che stiamo facendo che va bene".

"Il portiere conclude così: "Il calcio non ti lascia il tempo di pensare e bisogna guardare avanti. Ci siamo pianti troppo addosso nel passato e non bisogna fare così. Bisogna guardare avanti e lavorare giorno per giorno. Le chiacchiere fanno parte del mondo del calcio, ma non dobbiamo farci condizionare. Quest'anno abbiamo sofferto, ma adesso bisogna tirare su la testa".

Leggi anche: 

"SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

Potresti esserti perso