Torino, ipotesi Bava ds? I pro e i contro

Torino, ipotesi Bava ds? I pro e i contro

Il punto / La promozione del responsabile del settore giovanile è una delle opzioni sul tavolo di Cairo

di Gianluca Sartori, @gianluca_sarto

La partenza di Gianluca Petrachi da Torino sembra solo questione di tempo: subito o a fine campionato, salvo un ricucirsi dei rapporti con Urbano Cairo che ad oggi sembra improbabile, il Torino dovrà cercare un sostituto del dirigente salentino. Tra le opzioni a disposizione che verranno analizzate da Cairo e dai suoi consiglieri sicuramente c’è la soluzione interna che porta al nome di Massimo Bava.

I PRO – Non c’è dubbio sul fatto che l’attuale responsabile del settore giovanile vanti la massima fiducia del presidente, che gli ha rinnovato il contratto sino al 2022. E in effetti le capacità non gli mancano di certo. In termini di risultati, la Primavera granata – cambiando di anno in anno giocatori e cambiando anche la conduzione tecnica – dal 2012 ad oggi è sempre stata ai massimi livelli in Italia, combattendo alla pari contro club che investono nel vivaio risorse molto più importanti (la Fiorentina che ha superato i granata in Coppa Italia, ad esempio, per costruire l’attuale squadra ha investito 11 milioni: il Torino per un cartellino Primavera sin qui ha speso al massimo 150mila euro). Bava, uno che ormai ha il colore granata dentro, è abituato a far fruttare al massimo risorse non illimitate. In sede di trattativa sa il fatto suo e ha una spiccata propensione alla programmazione e alla strategia, come dimostra il fatto che sia stato uno dei principali promotori dell’operazione Robaldo. In vent’anni di carriera, partendo dal dilettantismo per poi arrivare ad una società come il Torino passando dalla Serie C (in cui ottenne ottimi risultati), Bava ha acquisito esperienza e competenze tali che il ruolo di direttore sportivo non lo spaventerebbe certo.

I CONTRO – Un’eventuale promozione di Bava andrebbe comunque valutata a 360 gradi perché il settore giovanile e la Serie A sono due mondi diversi per dimensione economica e convergenza di interessi. Soprattutto, promuovendo Bava servirebbe un dirigente di pari levatura per il settore giovanile: facile a dirsi, non così tanto a farsi. Tutte considerazioni che Cairo dovrà fare: salvo sorprese, ha un mese di tempo per fare la scelta giusta. E Bava ha le carte in regola per aspirare alla scrivania granata.

34 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. TooDrunkTo*uck - 3 mesi fa

    “Bava, uno che ormai ha il colore granata dentro, è abituato a far fruttare al massimo risorse non illimitate”

    Fruttare al massimo risorse non illimitate=PLUSVALENZE

    Profilo perfetto per questo presidente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Marco Toro - 4 mesi fa

    Affiancato da un esperto D.G. penso che Bava promosso a D.S. per la prima squadra può essere una scelta vincente, come giustamente qualcuno ha scritto Bava oltre a essere bravo nelle trattative e oltre a capire di calcio, conosce molto bene il calcio giovanile, soprattutto Italiano.. Ora io mi chiedo, se con un budget molto limitato Bava ha raggiunto ottimi risultati con la primavera, con un budget maggiore i prossimi Chiesa, Zaniolo, Bernardeschi ecc.. potranno venire da noi?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. MimmoBG - 4 mesi fa

    Ma su che basi commentate le capacità, le possibilità, le conoscenze e l’esperienza di Bava? mistero….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Tifoso da Malta - 4 mesi fa

    Davanti a questi ultimi cinque finale… troppo importante per la nostra societa… non mi interessa questi gossip.
    Parliamo sul DS dopo la stagione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. claudio sala 68 - 4 mesi fa

    Bava sta bene dove sta, è uno dei migliori. DS promettenti ci sono in circolazione vedi quello della Spal, bene anche in casa Samp.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. robertozanabon_821 - 4 mesi fa

    Il Torino ha bisogno di un profilo che conosca bene sia il mercato internazionale che quello interno. Certe conoscenze non si improvvisano e Bava è bravo col settore giovanile e potrebbe continuare con il suo incarico. Cairo ha ragione da vendere e non è così sprovveduto come alcuni vorrebbero far credere. Ha sentito odore di bruciato e bene ha fatto a mettere allo scoperto Petrachi a cui sarebbe bastato negare. Invece è tutto vero. Ora avanti con la programmazione. Bisognerà sbagliare il meno possibile, ma i rischi fanno parte del gioco. Forza Toro sempre, dentro e fuori dal campo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. user-13967438 - 4 mesi fa

    È tempo di promozione.
    Come per chiunque, quando si viene promossi a classi o mansioni superiori davanti c’è l’ignoto rappresentato dai nuovi compiti mai affidati prima.
    Se dall’epoca in cui l’uomo sbatteva pietre per accendere il fuoco la società è basata su un sistema gerarchico che prevede promozioni, non vedo motivo di esistere delle ragioni contrarie a una promozione sul campo.
    Altrimenti ci si affida ai lettori di tarocchi (più o meno i vari Sabatini, Corvino, Bigon

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Granata69 - 4 mesi fa

    Sabatini è uno abituato a sperperare milioni a nastro, non mi sembra proprio il caso, Mirabelli idem. Ci sarà pure qualche DS emergente valido senza cercare trafficoni che cambiano più squadre che mutande …

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. TOROHM - 4 mesi fa

    Petrachi ormai ha fatto il suo tempo al toro.
    Il suo lavoro l’ho apprezzato e disprezzato allo stesso tempo ovvero ha fatto operazioni notevoli con alcuni e Flop con altri.
    Giusto cambiare per lui e per noi.
    Chi ci rimetterà mi sa però sarà lui.A Roma non è facile e se sbagli con i mln che girano son cavoli amari e tutta una città ti vomita addosso.
    Sul battibecco con Cairo però ha torto lui.Certo che c’è un conflitto di interessi, perchè se la Roma non va in champions invece di comprare dovrà vendere e pure tanto e a Roma poi non aspettano che sbocci il talento dello sconosciuto come a Torino.Quindi c’è veramente un Super conflitto di interessi
    e inutile che dica che lui è leale perchè le squadre già da Maggio se non prima si comincia a pianificarne la prossima stagione. Petrachino non prendere per il cul… il conflitto di interesse c’è, eccome se c’è.Il giocatore va e viene ma il ds la squadra la deve pianificare tutta quindi….
    Auguri per Roma però ci penserei bene prima di andare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. user-14010470 - 4 mesi fa

    concordo con user 13958142 andrebbe benissimo Sabatini oppure Sartori che doveva venire anni fa,x fare DS con i grandi bisogna essere scafati conoscere bene procuratori o altri ds sono loro che fanno il mercato e avere il pelo sullo stomaco e Bava mi sembra ottimo x il settore giovanile qui se lo mangerebbero vivo e x noi sarebbe triste.Roby

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Luke90 - 4 mesi fa

    Io sono un po’ perplesso. Come ql.no ha detto, o fatto intendere, questo è un Toro che necessita di un DS esperto e che sia già ben integrato nel sistema. Occorre fare quel salto che con Petrachi non si è fatto … ammetto che non ho molta stima professionale per l’attuale DS e l’ho spesso motivata. Io propenderei per un profilo già è più esperto…
    Petrachi alla Roma è un conflitto enorme come è stato rilevato e dobbiamo tutelarci adeguatamente. Per Bava, e lo dico col massimo rispetto, sarebbe un’avventura nuova con regole del gioco diverse e questo potremmo pagarlo in qualche modo. Per quel che ne sappiamo Petrachi potrebbe lavorare per la Roma da tempo.. qualunque ossa dica lui..
    Di errori se ne sono fatti molti in questi 14 anni, adesso è il caso di fare un passo avanti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. user-13965385 - 4 mesi fa

    Secondo me andrebbe preso o Sabatini o Mirabelli e Bava resta al settore giovanile!!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. alrom4_8385196 - 4 mesi fa

    C’è da dire che quando Petrachi arrivò al Toro era pure lui un perfetto sconosciuto nel mondo dei DS ma quello era pure un ‘altro Toro , assai più piccino dell’attuale e tutto da rifondare e quindi su di lui c’era meno pressione. Ora siamo stabilmente tra le prime 7-8 della serie A ( e per quest’anno per scaramanzia non parlo)e gli obiettivi sono molto diversi per cui secondo me occorre uno con molta più esperienza in certe acque infestate da squali , senza nulla togliere a Bava ovviamente. Il pallino ce l’ha in mano Cairo che, essendo un’ottimo amministratore, ritengo che non si sia fatto prendere alla sprovvista dalla fuga del DS ma saprà già come porvi rimedio :solo lui può sapere quale Toro vuole costruire .

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. michelebrillada@gmail.com - 4 mesi fa

    spero che venga promosso bava che mi sembra una persona in ordine e spero che per prima cosa sostituisca mister porte chiuse al filadelfia e restituisca quest’ultimo ai tifosi come è giusto che sia

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. user-13973712 - 4 mesi fa

    Bava mi sembra tutt’altro che uno sprovveduto, ha già una certa età e quindi non è un pivello, ha una dialettica decisamente superiore a Petrachi (sentendo le interviste dei due) e mi dà l’idea di una persona molto più “rigorosa” oltre che più legata al Toro. Petrachi mi ha sempre dato l’impressione di uno che non ha mai capito bene lo spirito Toro, se per lui non era un problema ingaggiare Maresca (e anche un deficiente avrebbe capito che ingaggiare un giocatore scarso, a fine carriera e specialmente ingiurioso nei confronti del Toro, sarebbe stata un’offesa per tutti i tifosi). Se però Bava preferisce la gestione delle giovanili resti dov’è perché fa un lavoro egregio, ma se volesse provare a entrare nel nuovo ruolo, sarebbe un dirigente cresciuto in società e quindi affidabilissimo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. vittoriogoli_13370477 - 4 mesi fa

      Beh facile avere dialettica superiore a Petrachi, quest’ultimo ha difficoltà a esprimere concetti elementari in sequenza omogenea.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. ProfondoGranata - 4 mesi fa

    Bava pare avere le carte in regola per essere una promettente scommessa.
    Così come puntare su un giovane della primavera per rinforzare la prima squadra.
    Sarebbe un investimento per il futuro.
    Io lo farei.
    Come ha scritto anche Granata questa scelta però deve mettere in conto un periodo di rodaggio. Non si possono pretendere risultati eccellenti appena insediato. Gli serve sicuramente un minimo di tempo per ambientarsi ed organizzarsi.
    Considerato che il prossimo anno comunque la prima squadra dovrebbe più che altro vendere le risorse non adeguate e comprare al massimo un paio di rinforzi, l’unico grosso impegno sarà quello di temere in casa i pezzi pregiati.
    Si può fare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. Nero77 - 4 mesi fa

    Sarebbe un azzardo togliere Bava dal settore giovanile,meglio trovare un nuovo direttore sportivo Antonelli,Pecini o Mirabelli)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. dattero - 4 mesi fa

    Granata, a fine campionato un bicchiere più che volentieri. Ancora transizione?16 anni,capperi!!han fatto prima a passare il Giordano. .comunque son d’accordo con te,è scafati il giusto,però lo scotto è nella logià. Piuttosto mi han detto che il vate ventura si è sbilanciato sul suo ritorno. Lo penso anch’io e sinceramente lo temo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Granata - 4 mesi fa

      La transizione di cui scrivo è da mettere in conto. Non è detto però che non arrivino subito i risultati. Se Petrachi va via, il contraccolpo maggiore lo avranno i calciatori che venivano regolarmente e puntualmente viziati da lui. Lui, Petrachi, soddisfava esigenze personali sempre a chiunque avesse dei bisogni. Ventura se dovesse ricoprire un ruolo nel Toro del futuro, arriverebbe con lo spirito di chi è in debito. Di sicuro è molto competente. Non deve avere a che fare con la squadra e,credo, non sarà a stretto contatto. Io spero sempre in altro…. Saluti.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. Bischero - 4 mesi fa

    Mimmo a dirla tutta non si sono visti per ora tolto Bonifazi ed edera giocatori utilizzabili in prima squadra

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. user-13958142 - 4 mesi fa

    Se si riesce senza se e senza ma prendere subito Walter Sabatini, uno dei migliori ds in circolazione e senza squadra

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. Bischero - 4 mesi fa

    Redazione…. I miei commenti?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. ALESSANDRO 69 - 4 mesi fa

    Sicuramente si tratta di un profilo estremamente affascinante. Bava ha dimostrato con i fatti di sapere il fatto suo nel settore giovanile, da quando c’è lui ogni anno portiamo a casa almeno un trofeo. Professionsta serissimo, elegante e preparato. Il dubbio è ovviamente quello espresso da tanti fratelli Granata, ovvero: saprà districarsi con la stessa disinvoltura nel mondo di merda infestato da procuratori squali e calciatori per lo più teste di cazzo viziati????
    Ovviamente questo è un dubbio che aleggia su di noi che non conosciamo interamente questa persona ma se in società valutano questa soluzione evidentemente hanno conoscenze che vanno oltre il nostro immaginario…..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. Mimmo75 - 4 mesi fa

    Sarebbe un rischio calcolato e una scommessa affascinante. Conosce il calcio, sa valutare il talento precocemente, ha dimostrato attaccamento. Di contro non ha mai navigato nelle acque infestate dagli squali vestiti da procuratori e mai ha avuto a che fare con ragazzi straviziati e ricchi quali sono la maggior parte dei calciatori.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. user-14036712 - 4 mesi fa

    Per una grande squadra serve un grande direttivo sportivo, oltre alle risorse finanziarie:questo insegna il calcio. Quindi Bava può restare nel settore giovanile con nostra grandissima stima ma occorre un ds esperto e con una rete di osservatori già collaudata.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  25. Fantomen - 4 mesi fa

    Ottimo per il settore giovanile…….non per fare il salto di qualità che ha bisogno di fare……..sarebbe uno dei modi di risparmiare di Cairo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  26. Granata - 4 mesi fa

    Bava andrà non bene ma benissimo se si dovessero verificare due condizioni. La prima è che lui accetti. La seconda è che tutto l’ambiente accetti un paio di anni di transizione. Le dinamiche esistenti nel calciomercato giovani sono totalmente diverse dai grandi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  27. Semaforo spento - 4 mesi fa

    Io sono libero.
    100.000 euro lordi annui mi bastano.
    Ah ah ah
    FORZA TORO.
    Contro il Milan non gioca petrachi, giocano i ragazzi del TORO!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Kieft - 4 mesi fa

      Ok io mi accontento di 90 mila

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Semaforo spento - 4 mesi fa

        🙂

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  28. Granata78 - 4 mesi fa

    Bava è un grande dirigente ed esperto di calcio giovanile. Io spero che Cairo dia a Bava tutte le risorse finanziarie e umane necessarie per continuare a lavorare e far migliorare il nostro settore giovanile. Ma per la prima squadra, lavorare con calciatori professionisti, relazionarsi con procuratori e con il calcio estero ecc serve esperienza. Inoltre se si vuole che la società cresca serve un DS con capacità collaudate.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  29. user-14171750 - 4 mesi fa

    Bava responsabile in prima squadra con uno sguardo anche al settore giovanile

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. GranataForce - 4 mesi fa

      sarebbe troppo impegnativo per chiunque, si rischia di fare male tutto.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy