Torino-Juventus 0-0: mani di De Ligt, per Doveri non è rigore

Torino-Juventus 0-0: mani di De Ligt, per Doveri non è rigore

Al 45′ / Si torna negli spogliatoi con il parziale di 0-0: un ottimo Torino in avvio di primo tempo

di Nicolò Muggianu

Finisce 0-0 il primo tempo di Torino-Juventus, 199° derby della Mole. Un primo tempo acceso con occasioni da entrambe le parti, con un buon approccio al match da parte della squadra di Mazzarri.

SI PARTE – Un derby al quale il Torino si presenta con le spalle al muro: il 4-0 di Roma contro la Lazio ha costretto la squadra a tre giorni di ritiro, in una situazione che si fa sempre più complicata. La pausa di riflessione però sembra aver fatto bene alla squadra di Mazzarri, che approccia al match con una grinta viste poche altre volte quest’anno. I granata, spinti dall’entusiasmo di una Maratona spoglia di coreografie (LEGGI QUI), partono con coraggio e guadagnano un paio di calci d’angolo nel giro dei primi cinque minuti di gioco. Poi comincia il botta e risposta tra le due squadre, che danno l’impressione di voler fortemente la vittoria: al 7′ Verdi ci prova senza successo da fuori, la Juve risponde due minuti più tardi con Dybala ma il suo mancino da fuori è deviato in corner.

AL 45′ – Il Torino pressa con decisione, con l’asse di destra composto da Aina e Meité che sembra funzionare più del solito. Al 12′ veementi proteste dei giocatori del Torino per un tocco di mano sospetto di De Ligt in area di rigore: il tocco c’è, ma per Doveri non è tale da concedere il penalty. Episodio che farà discutere. Il Toro, sull’onda dell’entusiasmo, continua a spingere e trova con Rincon (al 16′) il primo tiro in porta della sua partita. Il destro del venezuelano però non impensierisce Szczesny. La Juve fatica a costruire gioco e allora prova ad affidarsi alle iniziative dei singoli: al 18′ ci prova Ronaldo in tuffo di testa, di poco alto. Poi, al 31′, è Dybala a calciare da posizione favorevole ma Sirigu è attento e respinge di pugno. L’occasione più importante del Torino invece arriva al 35′: Belotti salta De Sciglio sulla destra e serve l’accorrente Meité a rimorchio, ma la conclusione dell’ex Monaco termina alta. Nel finale miracolo di Sirigu su De Ligt. Finisce così: un buon Toro, si torna negli spogliatoi con il risultato fermo sullo 0-0.

7 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Granataforever - 11 mesi fa

    La regola del fallo di mano come è adesso è un casino….
    A parte questa premessa ad oggi il tocco di Delight è chiaramente RIGORE.
    Non ci sono attenuanti con il nuovo regolamento e supportate dalle riprese televisive….
    FoRzA ToRo Sempre

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. inf_693 - 11 mesi fa

    sono semplici merde, e quelli in stanza al var dovrebbero licenziarli a vita!! Ca..o hanno la tv ci vedono benissimo non hanno giustificazioni, e chiama l arbitro cazzo!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. ddavide69 - 11 mesi fa

    A noi contro le merde un rigore a favore nin lo fischieranno mai

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. ToroMeite - 11 mesi fa

    La nuova regola riguardo il fallo di mano chiarisce che non è più necessaria la volontarietà; il fallo sarà fischiato anche quando il braccio è in posizione innaturale, anche se involontaria, quando il braccio è in linea con le spalle, o sopra le spalle, o infine lontano dal corpo. E ciò a prescindere dalla distanza tra chi tira e chi colpisce di mano.

    Il braccio di De Ligt non é per nulla attacatto al corpo, quindi lontano.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Fb - 11 mesi fa

    Quello e rigore contro 19 squadre su 20

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Toronelcuore - 11 mesi fa

      Pensa che su Eurosport tutti quelli che non sono merde strisciate sostengono che è rigore. Quest’anno con la nuova regola ho visto rigori molto ma molto meno evidenti di questo. Ma arriverà una pestilenza e se li porterà via tutti sti gobbi bastardi di merda

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. TOROPERDUTO - 11 mesi fa

    Io la regola ancora non l ho capito ma se guardi le braccia di pjanic davanti e quelle di de Light dietro….

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy