Torino, la squalifica di Aina rilancia De Silvestri: un anno fa iniziava il suo periodo d’oro

Torino, la squalifica di Aina rilancia De Silvestri: un anno fa iniziava il suo periodo d’oro

Focus / Scelte obbligate per Mazzarri in vista di Fiorentina e Sampdoria, con il terzino romano il Toro guadagna in copertura e pericolosità sui calci piazzati

di Roberto Ugliono

Complice la squalifica di Ola Aina, Mazzarri ha le scelte obbligate per il suo Torino contro la Fiorentina e si rivedrà dal primo minuto Lorenzo De Silvestri, che contro il Bologna era rimasto in panchina. Insomma, il Torino potrà ricorrere a un ‘usato sicuro’ nelle sfide per l’Europa (dopo la trasferta a Firenze, il Torino affronterà in casa la Sampdoria).

IL SUO PERIODO – La notizia migliore arriva se si guardano le statistiche proprio di un anno fa. Infatti, nella passata stagione proprio in questo momento del campionato De Silvestri aveva iniziato il suo periodo d’oro, che trovò la sua massima espressione da metà aprile quando mise a segno 3 reti e un assist (tutti decisivi ai fini del risultato). Se lo stato di forma dovesse essere lo stesso, il Torino avrebbe tra le mani un’arma in più, che si rivelerà sicuramente decisiva negli scontri diretti. D’altronde, dopo l’errore di gioventù di Aina, andare ad affrontare match fondamentali per l’Europa con una pedina d’esperienza come De Silvestri potrebbe essere la garanzia migliore.

CARATTERISTICHE – C’è da dire che, contro una squadra veloce come la Fiorentina, un giocatore come Ola Aina sarebbe tornato più che comodo, ma il terzino romano , dopo anni passati in Serie A, ha dalla sua una conoscenza tattica più vasta. Il fattore che potrà far sorridere i tifosi granata è l’assenza di Pezzella, uno dei migliori difensori in casa Viola e tra i più bravi nella marcature su palle inattive e cross. Se alla squalifica del capitano della Fiorentina si contrappone la presenza di un abile assistman come Ansaldi e l’abilità di De Silvestri nei colpi di testa, ecco che il Torino avrà dalla sua un piccolo, seppur importante, vantaggio. Non solo vantaggi in fase offensiva, ma sopratutto in chiave di letture difensiva, perché con De Silvestri il Toro ha una maggior predisposizione alla copertura sulla fascia destra e, contro un sistema di gioco come quello Viola, più attenzione riuscirà a esserci, meglio sarà per il Torino.

11 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. policano1967 - 6 mesi fa

    basta nn schierare meite perche abbiamo gia baselli.per il resto de silvestri parigini o chi che sia basta nn ripetere la gara col bologna dove se visto di tutto e di piu.la viola in avanti ha chiesa giocatore veloce e bravo.il problena sara sopratutto la voglia di rimettersi in gioco senza se e senza ma.gara tosta ma se nn si sono in primis gli attributi ci esporremo ad un altra figuraccia.speriamo bene

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. user-13973712 - 6 mesi fa

    e se qualche volta provassimo una formazione più offensiva con Parigini al posto di Aina?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Cecio - 6 mesi fa

      Sarebbe bello ma dubito fortemente che con la fiorentina si azzardi tanto, visto che loro in fascia hanno gente che va a 100 all’ora.
      Speriamo che DeSilvestri faccia una grande prestazione difensiva, perché sappiamo che offensivamente è utile “solo” come colpitore di testa ma non nello sviluppo del “gioco”.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. granatadellabassa - 6 mesi fa

    Io ho fiducia in De Silvestri. Non sarà Cafù ma il suo lo fa e a volte segna pure qualche golletto.
    Importante però che non vi siano ulteriori defezioni perché Berenguer e soprattutto Parigini nel ruolo sono adattati.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. anpav - 6 mesi fa

      E’ un combattente, un vero cuore granata, e farà il suo meglio.
      E molte volte è stato più che sufficiente per fare una buona prestazione.
      In più, si, in zona goal può essere un’arma in più!
      Restiamo fiduciosi

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. robert - 6 mesi fa

    Senza Nkoulou domenica contro la Fiorentina si ripeterà la battosta come contro il Bologna.L’avevo detto 4 mesi fa che se cedevano Lyanco non avrebbero avuto un sostituto di Nkoulou.Questo è il risultato dei grandi strateghi del Torino !!!!!Nel calcio come nella vita si raccoglie quello che si semina.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. PrivilegioGranata - 6 mesi fa

      Basta schierarsi a 4 dietro.
      SIRIGU
      DE SILVESTRI IZZO DJIDJI MORETTI
      RINCON LUKIC BASELLI
      FALQUE BELOTTI BERENGUER

      Un bel 4-3-3 e passa la paura.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Cecio - 6 mesi fa

        Beh basta mettere Djidji in mezzo e far giocare Moretti.
        Se giochiamo col 433 con i Viola secondo me ce ne fanno a grappoli…ma è solo mia opinione personale.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Thomas 71 - 6 mesi fa

    Di nuovo il paracarro…..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. eurotoro - 6 mesi fa

    …si ma adesso ditemi chi sarebbe in panchina il sostituto di desilvestri!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Cecio - 6 mesi fa

      Parigini…

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy