Torino, Lukic sta emergendo. E potrebbe essere sempre più utilizzato

Torino, Lukic sta emergendo. E potrebbe essere sempre più utilizzato

Focus on / Il serbo è un regista che mette ordine in mezzo al campo. Potrebbe servire per lasciare meno soli gli attaccanti

di Marco De Rito, @marcoderito

In campionato non è mai partito titolare, ma la squalifica di Meité potrebbe presto aprirgli le porte della titolarità. Su Sasa Lukic c’è molta curiosità e attenzione. Nelle ultime tre gare, e in cinque delle ultime sette, Walter Mazzarri l’ha sempre fatto entrare e lui si è fatto trovare pronto. Il suo compito l’ha sempre svolto con diligenza e attenzione, seppure abbia solo 97′ totalizzati in questo girone d’andata. Il serbo, lavorando con grande umiltà, nonostante non sia ancora mai partito titolare in campionato ha scavalcato Soriano diventando la prima alternativa a centrocampo. Nel girone di ritorno, l’italo-tedesco non ci sarà (ufficiale il suo trasferimento al Bologna), e sicuramente aumentano considerevolmente le possibilità di vedere Lukic all’opera.

REGISTA – Lukic è un regista naturale, con una buona visione di gioco, in mezzo smista i palloni ai compagni, impostando la manovra e all’occorrenza se la cava anche in fase d’interdizione. Il Toro spesso e volentieri – l’errore di Meitè nel 4 contro 2 contro la Lazio è solo l’ennesima dimostrazione – si è dimostrato incapace di andare in gol nelle ripartenze, che, soprattutto in situazioni di vantaggio, sarebbero importanti da concretizzare per chiudere le gare. Per questo Lukic viene sfruttato a partita in corso, quando i contropiedi possono essere fondamentali per portare a casa i tre punti, quando in mediana serve una mente che lanci i giocatori in porta.

LA VARIANTE – Mazzarri predilige un centrocampo fisicamente robusto, che sappia fare ‘legna’ e che aiuti la difesa fermando in principio le azioni degli avversari. I movimenti nel mercato estivo – la cessione di Valdifiori e l’acquisto di Meitè – testimoniano la volontà del mister e anche nel girone d’andata si è avuta questa conferma. Gli avversari del Toro hanno sofferto la mediana granata, dove però a volte si sente la mancanza di un vero regista. Il tecnico già da Bormio ha cominciato a plasmare un Toro camaleontico, che abbia un’identità ben definita ma che si sappia adattare anche all’avversario. La permanenza di Lukic, dopo l’ottima esperienza in Spagna con la casacca del Levante, è stata effettuata proprio pensando all’utilità di poter fare affidamento su un regista quando necessario.

Torino, i più ‘cliccati’ del 2018: Zaza il migliore, ma Belotti lo supera in Italia

L’IDEA DI MAZZARRI -“Fino alla trequarti come meccanismi sono contento, se non si migliora in qualità davanti le gare si perdono”. E‘ il messaggio che ha lanciato l’allenatore nel post gara di Lazio-Torino, evidenziando anche: “Non basta solo Belotti”. Mazzarri sta pensando a come rendere più efficace la manovra offensiva ed è evidente che gli accorgimenti devono partire dal centrocampo che, spesso, lascia gli attaccanti troppo soli. In quest’ottica anche Lukic, seppur non sia il tipico centrocampista fisico, può dare il suo contributo e il suo maggior utilizzo nelle ultime gare lo testimonia. Già contro la Roma potrebbe arrivare la prima da titolare. La squalifica di Meité ha posto il primo pezzo del puzzle, ora starà a lui mettere il tassello decisivo: convincere Mazzarri e tutti i tifosi del Torino.

10 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. renato - 6 mesi fa

    Anch’io, come molti altri qui sotto, rimango un po’ perplesso dal titolo di questo articolo. Tutta questa “emersione” per la verità non riesco a vederla; l’ho visto giocare tante volte e non mi ha mai entusiasmato anche se devo ammettere che in certe occasioni il suo modesto contributo lo ha dato. Ma da qui a dire che è un talento emergente o qualcosa di simile il passo è lungo…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. dattero - 6 mesi fa

    non è che emerge,nel sacco quella farina c’è..articolo un po’ aziendalista,detto col sorriso

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. granatadellabassa - 6 mesi fa

    La Coppa Italia prima e la doppia squalifica di Meitè poi, dovranno essere l’occasione per provarlo. A quel punto si tirano le somme e al limite si va sul mercato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. GlennGould - 6 mesi fa

      Ma infatti. Ovvio che speriamo tutti che possa eccellere, ma sino ad ora non lo ha fatto, più che altro perché ha avuto pochissime occasioni per mostrarsi.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Simone - 6 mesi fa

    Speriamo di poterlo vedere dall’inizio in modo ci si possa fare un’opinione più precisa

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. BIRILLO - 6 mesi fa

    Continuo a pensare che sia un buon elemento che ha potuto esprimersi poco per lo scarso minutaggio. Staremo a vedere se ci saranno inserimenti di mercato di livello in regia, oltretutto spedito Sor Ano e con Lijaic che con un’altra presenza i turchi avranno obbl riscatto, tutto può essere.
    Non arrivasse nessuno e indigesto il 4-3-3 a WM, perchè non alternare il 3-5-2 che senza play forte stenta, con un 4-5-1 che almeno permette di usare Rincon,Baselli e Lukic insieme e dare più impatto a fasce arretrate e ali vere ? Gli elementi ci sarebbero..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. GlennGould - 6 mesi fa

    Boh, io tutti questi miglioramenti proprio non li ho notati. E, anche solo per il fatto che abbia giocato così poco, non capisco chi li vede dove li abbia visti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. iugen - 6 mesi fa

    ‘Mazzarri predilige un centrocampo fisicamente robusto, che sappia fare ‘legna’ e che aiuti la difesa fermando in principio le azioni degli avversari’. Finché andrà avanti così continueremo ad essere una squadra difficile da affrontare per tutti, ma non andremo da nessuna parte. Non possiamo continuare a giocare con 3 centrali, 2 terzini e 2 incontristi, serve osare di più. Anche perché coi tre punti a vittoria meglio perdere con Milan e Lazio e vincere contro Bologna e Cagliari, piuttosto che pareggiare con entrambe. Fai due punti in più.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Giaguaro 66 - 6 mesi fa

      Perfettamente d’accordo con te!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. user-13719128 - 6 mesi fa

    Sarà più utilizzato per forza, giochiamo con 3 centrocampisti e per le prossime 2 partite ci sono solo lui Rincon e Baselli!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy