Torino, Mazzarri e lo shock post Wolves: cambiare per evitare un Empoli-bis

Torino, Mazzarri e lo shock post Wolves: cambiare per evitare un Empoli-bis

Follow up / Il tecnico granata in presentazione della gara ha detto chiaramente che si aspetta una reazione dai suoi ragazzi

di Roberto Ugliono, @UglionoRoberto

Il Wolverhampton è e dev’essere il passato (la gara d’andata persa 2-3 all’Olimpico Grande Torino) e il futuro (il ritorno in cui il Torino si giocherà il tutto per tutto) dei granata, ma ciò che conta di più è la squadra che arriva ora, ovvero il Sassuolo. Mazzarri per presentare la gara ha esplicitamente detto che si aspetta una reazione dei suoi ragazzi, ma soprattutto di resettare ciò che è successo con i Wolves tre giorni fa. Sarà fondamentale, quindi ritrovare il giusto entusiasmo per poter affrontare la gara con l’attenzione e la lucidità mentale che merita, perché, come detto dallo stesso tecnico toscano: “Il Sassuolo fa un calcio che ti mette in difficoltà“.

Mazzarri pre Torino-Sassuolo: “Possibili cambiamenti nell’undici. Belotti? Do per scontato ci sia”

PRECEDENTE – Ciò che balza alla memoria è sicuramente la trasferta di Empoli alla penultima partita della scorsa stagione, quando il Torino capitolò fragorosamente dopo la vittoria della Coppa Italia da parte della Lazio e comprese quanto fosse diventata un’impresa la qualificazione all’Europa League. Questo il precedente che deve essere stato da insegnamento a Belotti e compagni, che contro il Sassuolo dovranno essere bravi a ripartire dalle consapevolezze acquisite nel tempo, così da iniziare con il piede giusto la stagione. Un compito sicuramente non facile, perché stiamo parlando prima di tutto di esseri umani e poi di professionisti. Il momento non è dei più felici e gli strascichi è normale che ci siano, ma se il Torino vuole veramente essere una squadra che lotta per le competizioni europee, oggi nella testa dei giocatori granata ci dev’essere solo il Sassuolo. Quella con i neroverdi è anche un’occasione per poter voltare subito pagina ed è stato lo stesso Mazzarri a spiegarlo: “Noi cercheremo di prenderci una rivincita dopo l’ultima sconfitta, vogliamo fare bene a prescindere dalla gara di coppa, poi da lunedì pensiamo alla gara in Inghilterra“.

CAMBIAMENTI – Dopodiché il tecnico si è soffermato anche su delle possibili novità di formazione rispetto all’undici che ha affrontato i Wolves, perché sia lui che il Torino hanno bisogno di tutti in vista della stagione. E’ chiaro che si stesse riferendo a Lukic, Ola Aina e Rincon quando ha detto: “Devo verificare le condizioni di chi è arrivato per ultimo, sono giocatori importanti e devo fare delle valutazioni, è possibile che ci saranno dei cambiamenti“. Per questo c’è da aspettarsi un impiego di qualcuno di loro – se non tutti – dal primo minuto, perché prima questi tre giocatori ritrovano lo smalto migliore, meglio è per l’intera squadra.

22 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Simone - 11 mesi fa

    Invece di “sfruttare” il fatto che da 5(no 20) partite ufficiali giocano più o meno gli stessi e quindi dovrebbero essere più affiatati vorreste che rivoluzionasse tutto x il Sassuolo?!?!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Tifoso Obiettivo - 11 mesi fa

    Qualcuno ha memoria di cosa successe a Torino quando fu venduto Lentini? Ecco. Se settimana prossima il figlio della m. Vende nkolou io dire di fare un’altra cosetta così. Sotto la sede però.
    Deve capire che a torino non comanda lui. E che per il culo non ci deve prendere..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Bischero - 11 mesi fa

      Mi sa che vivi di illusioni…1 mesetto fa scrissi che alle prime difficoltà si sarebbe gettata la croce addosso al mister. Comincia a leggere qua e là. La gente ora é incazzata con il presiniente. Ma cominciano già a levarsi le prime critiche sul mister e ora si comincia anche con i giocatori. Tutto troppo scontato. Roba da regime anni 30.quindi parlare di contestazione AL Presidente da parte di una curva comprata credo sia utopia.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Roland78 - 11 mesi fa

        Non so se questo mi fa a mia volta essere un bischero 🙂 ma molto spesso concordo con te.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Bischero - 11 mesi fa

          Dopo 14 anni di presidenza come si fa a non conoscere le persone. È già stato fatto con debiasi…. Con ventura… Con mihajlovic e il prossimo sarà Mazzarri. I giocatori non comprati e venduti gli ultimi giorni sono moltissimi come le telenovele di mercato. Petrachi ha mascherato tutto con la sua personalità e ha capito che se voleva comprare doveva vendere. Bava e solo una figurina in mano al presidente. Certo petrachi ha fatto errori. Ma se oggi siamo una società di medio livello lo dobbiamo a lui ventura e Mazzarri che lo scorso anno ha fatto miracoli.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Bischero - 11 mesi fa

    Siamo in emergenza tecnica e numerica dalla prima partita ufficiale. Il mister Non può fare scelte tecniche ma semplicemente gioca chi ha più benzina o non é infortunato o non ha una riserva che gli con tenda il posto. Tutto troppo scontato e ampiamente scritto da almeno 90 giorni. E siamo solo alla 1 di campionato. Attenzione perché la fiorentina che inizio la preparazione in anticipo lo scorso anno con una rosa simile alla nostra si é salvata l ultima giornata.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. FORZA TORO - 11 mesi fa

      hai ragione e non lo dico con ironia,se le cose vanno male si rischia di giocare per la salvezza o poco più,mi auguro che gli stessi dello scorso anno ripetano grossomodo le prestazioni dello scorso anno,ma non ne soono affatto convinto

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Bischero - 11 mesi fa

        La differenza la scorsa stagione rispetto ad altre concorrenti é stata la fisicità della squadra e l impeccabile condizione atletica che si é via via scemando le ultime 4 gare a mio avviso. Secondo te con 90 giorni di attività agonistica in più e 6 gare come può andare a finire? Figuriamoci fossimo andati ai gironi. Lo so io… Lo sa Mazzarri e lo sanno anche in società. O si comprava o si usciva dalla coppa. Ha deciso di uscire costa meno.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. robert - 11 mesi fa

    Le solite parole prima della gara e dopo per giustificarsi.Ma la vuol capire Mazzarri che se non ha la materia prima non puo’ attuare schemi e tattiche ne fare pressing ne fare ripartenze giuste ne saper tirare le punizioni ne fare filtro alla difesa da parte dwi centrocampisti.Caro Mazzarri,tranne Sirigu bisognerebbe cambiare tutta la squadra ma io mi accontenterei di cambiare 4 centrocampisti xhe fanno pena.Se perdi contro il Sassuolo ti risentiremo dire le solite baggianate o no !!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Simone - 11 mesi fa

      Dirà che di sera si vede poco

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. maxx72 - 11 mesi fa

      Scusa robert…ho letto bene? Tu vorresti cambiare tutta la squadra tranne Sirigu? Ma stai scherzando?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. user-14003131 - 11 mesi fa

    Cambi sensati. Metterei anche Bonifazi per Nkoulou l’ho visto un po’ indietro di condizione, pure svagato, in queste partite di EL, non solo con gli inglesi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Granata - 11 mesi fa

      No, non è svagato. Ho scritto più volte che il punto debole del Toro è difendere in campo aperto se si perde 1 contro 1. È quanto è successo giovedì sera. NKoulou così come Izzo sono deboli in quel fondamentale. Lyanco no e Bremer si avvicina. Bonifazi completamente inadatto a questo tipo di gioco.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Bischero - 11 mesi fa

        Non sono d’accordo. Sia nkoulou che izzo sono giocatori rapidi che fanno Dell anticipo una dote. Così come lyanco e bremer. Se vuoi giocare un po’ alto devi avere dei centrali così. Per come la vedo io questa squadra non può permettersi di stare senza 2 mediani che facciano un po’ di filtro e le garanzie migliori le danno rincon e meité. Rincon non ha un sostituto con le stesse caratteristiche meité ha lukic.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Granata - 11 mesi fa

        Bischero, non so, confondi la rapidità sul breve rispetto al recupero posizione dopo aver perso l’1 vs 1. Riguardati i goal presi dal Toro in contropiede e se ne riparla. Se avessero anche quel fondamentale sarebbero perfetti ma non lo sono. Sono ottimi in marcatura ed anticipo. Non nei recuperi.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Bischero - 11 mesi fa

          Lo scorso anno abbiamo avuto la quarta o quinta difesa. Non penso che nkoulou izzo djidji e compagnia siano un problema. Anzi… Direi che é l unica cosa che funziona sia tecnicamente che numericamente in questa rosa ristretta.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        2. Granata - 11 mesi fa

          @Bischero, attenzione io non mi sogno di dire che la difesa del Toro sia scarsa. Assolutamente è era e sarà una delle migliori. Ho scritto che ha un punto debole ed è quello che ho scritto. Ne discuto con molti colleghi e tutti , bene o male convergiamo. Aggiungo che NKoulou, naturalmente, ha sempre giocato nella posizione attuale di Izzo ed al centro si è adattato giocoforza. Ma avercene così. Gli altri stanno messi peggio.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Bischero - 11 mesi fa

            Secondo me si estremi zza il concetto. Se izzo fa fallo Jimenez non segna. E se bremer converge al centro invece di dedicarsi alla punta che si allarga forse non prendevamo gol.

            Mi piace Non mi piace
          2. Granata - 11 mesi fa

            Si @Bischero. Quello che scrivi è giusto ed era quello da fare. Il punto è che se non lo pensi non lo fai e se non lo pensi è una mancanza, cioè la mia critica.

            Mi piace Non mi piace
      3. SiculoGranataSempre - 11 mesi fa

        Sono d’accordo. In campo aperto e al centro del campo N’Koulou fa fatica se preso in velocità nell’uno contro uno. Forse Izzo meno. Ma sono cose meno rare dei gol da calcio piazzato. Lì dobbiamo migliorare molto di più…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. FORZA TORO - 11 mesi fa

      sono d’accordo,in questo inizio Nkoulou non ha dato quello a cui siamo abituati,è sembrato veramente un po’ svagato nelle partite fin qui disputate,ma una flessione ci può stare per tutti,resta sempre forte,tanto che viene cercato da altre squadre

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Roland78 - 11 mesi fa

        Bisogna forse chiedersi il motivo per cui è svagato, e senon c’entri il nostro caro ex ds.

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy