Torino-Milan, le due chiavi d’accesso dei granata: calci piazzati e velocità

Torino-Milan, le due chiavi d’accesso dei granata: calci piazzati e velocità

Temi Tattici / I granata hanno qualche pezzo forte da sfoderare, e potrebbero servire degli episodi per indirizzare il match nella direzione giusta

di Gualtiero Lasala, @LasalaGualtiero

Il Torino si prepara a sfidare il Milan allo stadio Olimpico Grande Torino, domenica alle ore 20:30: sarà una partita complicata e con una posta in palio che i granata non avevano mai visto negli ultimi 20 anni. Le due squadre si sfideranno per continuare a correre in campionato, sperando di avvicinarsi il più possibile alla zona Champions League: l’Europa Importante è occupata proprio dai rossoneri e dall’Atalanta a pari merito, a sole tre lunghezze dai granata. Per riuscire a battere il Milan, il Toro dovrà essere bravo a sfruttare i punti di forza che lo hanno contraddistinto.

Torino FC v SPAL - Serie A

CALCI PIAZZATI – L’importanza delle palle inattive in un match così delicato è evidente. Il Torino, poi, in questa stagione è riuscito più volte a risolvere match spinosi con una zuccata da calcio d’angolo o su calcio di punizione: basti pensare al match di andata con la Spal ma soprattutto ai gol decisivi di Izzo contro l’Inter e contro l’Atalanta. Il Milan, nonostante abbia uomini di fisico, sta soffrendo molto le situazioni inattive: il caso più eclatante è capitato contro la Lazio in Coppa Italia. Ogni calcio d’angolo per i rossoneri diventava un potenziale gol subito, con Bastos che ha sfiorato il palo esterno nella ripresa. Per il Toro sarebbe fondamentale capitalizzare i calci piazzati, giocando una partita “da grande”, come contro Atalanta, Inter o Napoli.

Milan, parla Gattuso: “Chi ci critica ha ragione. E il Torino è molto simile all’Atalanta”

VELOCITÀ – Questo aspetto è ambivalente, ovvero che vale per entrambe le squadre. Il Milan ha sofferto molto ultimamente giocatori di grande velocità: contro la Lazio ha tremendamente patito le azioni personali di Correa (autore del gol decisivo). Tra le fila dei granata non c’è un giocatore del genere, o meglio, potrebbe essere Falque, ma sarà difficile vederlo in campo. L’altra soluzione potrebbe essere Berenguer, che ha più propensione a saltar l’uomo, ma deve ancora dimostrare tanto. Anche il Milan si basa molto sulla velocità di esecuzione, in particolare di giocatori come Castillejo e Suso, ma anche Paquetà, che tendenzialmente mettono in azione Piatek.

Genoa CFC v AC Milan - Serie A

Dalla parte rossonera ci sono molte lamentele per quanto riguarda il gioco, con la squadra di Gattuso che non riesce a produrre qualcosa di continuo e fluido: i riflettori si spostano su Paquetà, che dovrebbe tornare titolare, e potrebbe dare al Milan quella qualità pericolosa per il Toro.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Bischero - 6 mesi fa

    A dirla tutta non mi sembra ne che siamo veloci né forti sulle palle inattive. Nonostante i muscoli e i cm non abbiamo piedi educati su corner e punizioni. La nostra vera forza é la fase difensiva.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy