Torino, col Parma pericolo diffidati: quattro titolari a rischio

Torino, col Parma pericolo diffidati: quattro titolari a rischio

Verso il match / Izzo, Lukić, Zaza e Sirigu dovranno stare attenti, la rosa di Longo è già corta e altri indisponibili potrebbero diventare un problema

di Marco De Rito, @marcoderito

Il ritorno in campo per il Torino si preannuncia complicato. Tra i vari problemi che dovrà valutare Moreno Longo c’è anche la situazione dei diffidati, che per i granata è da tener sott’occhio. Quattro giocatori importanti nello scacchiere del Toro rientrano tra i diffidati: un’altra ammonizione e salteranno la prossima partita. Si tratta di Armando Izzo, Saša Lukić, Simone Zaza e Salvatore Sirigu.

GIOCATORI CONTATI – Un altro grattacapo per l’allenatore del Toro, che ha già diverse grane da affrontare in vista del ritorno in campo di sabato alle 19.30 contro il Parma. La situazione in classifica non è delle migliori e la salvezza è ancora da conquistare. Inoltre, la rosa non è numericamente adeguata per un mese e mezzo così intenso, dopo le cessioni nel mercato di gennaio e gli infortuni di Daniele Baselli, Simone Verdi e Cristian Ansaldi. Tutti questi fattori limiteranno le scelte di Longo, nonostante la novità delle cinque situazioni.

Toro, prove generali anti-Parma: Ansaldi ancora a parte

RISCHIO DA CORRERE – Ma la priorità adesso è la sfida contro il Parma. Il Toro ha bisogno di punti e Longo deve schierare in campo i migliori, indipendentemente dalla diffida, perché non si possono fare calcoli in questo momento, l’unico pensiero adesso è conquistare la salvezza il prima possibile. Sicuramente Izzo, Lukić, Zaza e Sirigu dovranno stare attenti quando effettueranno gli interventi, dovranno anche pensare alla loro diffida e alla situazione del Torino che, ad oggi, non si può permettere di avere altri indisponibili per le prossime sfide.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. peter1 - 3 mesi fa

    Vado probabilmente controcorrente, ma in questo momento l’assenza più difficile da digerire sarebbe quella di Lukic.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy