Torino-Palermo 3-1, i numeri danno ragione a Miha: vittoria strameritata

Torino-Palermo 3-1, i numeri danno ragione a Miha: vittoria strameritata

Le statistiche del match / Granata superiori in tutto. Ben 23 tiri totali e 14 occasioni da gol. E il dato sul baricentro medio…

di Redazione Toro News

Ecco le statistiche di Torino-Palermo. “Vittoria strameritata”, aveva detto Sinisa Mihajlovic in conferenza stampa nel post-partita: ebbene, i numeri gli danno ragione, e sono diversi i dati che sottolineano come i granata abbiano giocato a una sola porta per gran parte della partita.

Innanzitutto il dato sul possesso palla: uno schiacciante 69% a 31% a favore granata, il che dimostra quale sia stata la squadra a fare la partita. Ma si sa, il possesso se non si hanno le soluzioni può diventare sterile. Non è stato così nel caso del Torino, che ha prodotto 23 tiri totali, di cui 9 in porta. Secondo la Lega Serie A, le occasioni da gol sono state 14, contro le sole 2 del Palermo. Insomma, i rosanero hanno segnato nell’unica occasione, o quasi, in cui si sono fatti vedere dalle parti di Joe Hart.

Belotti: quello che deve succedere per la sua permanenza

Anche i dati di corner (11 a 1 per il Torino) e azioni manovrate (39 a 16!) evidenziano quale sia stato l’andamento della partita. Nonostante fino al 70′ il Palermo fosse avanti nel punteggio, è chiaro che la vittoria del Torino è stata meritata. L’ultimo dato che teniamo ad evidenziare è quello sul baricentro medio: 60 metri per il Torino (quasi a trequarti campo) e 40 metri per il Palermo (all’interno della metacampo rosanero). Il classico “pullman” davanti alla porta…

fonte: Lega Serie A Torino Palermo
Gol 3 1
Tiri in porta 9 3
Tiri totali 23 6
Occasioni da gol 14 2
Possesso palla 35’03” (69%) 15’53” (31%)
Corner 11 1
Falli subiti 11 13
Palle perse 28 26
Azioni manovrate 39 16
Lanci lunghi 9 33
Baricentro Medio 60,48 m 41,04 m
1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. prawn - 3 anni fa

    Ci vuole piu’ concretezza, e visto che il Gallo la infila anche se gliela passi male, ci vuole qualcuno che sappia fare l’ultimo passaggio.

    Boye ha giocato male, non facciamo troppa retorica e giri di parole, se non tiri in porta e non fai assists non sei un bravo attaccante.

    Che poi faccia vedere ogni volta che indossa la maglia granata che la pasta c’e’ (non come Martinez, Meggiorini e le tante varie ale che sono state acquistate/prestate dalla Cairo SRL) non c’e’ dubbio.

    Con squadre piu’ forti abbiamo bisogno di piu’, del Ljacic del secondo tempo, o di un Iago in palla.

    E poi c’e’ il problema classico del centrocampo, troppe poche palle giocabili, e mai un cambio gioco dalle fascie al centro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy