Torino-Palermo, parla Iachini: “Domani servirà una grande prestazione”

Torino-Palermo, parla Iachini: “Domani servirà una grande prestazione”

Verso Torino-Palermo / Le dichiarazioni dell’allenatore dei rosanero

di Nicolò Minella

La sfida di campionato tra Torino e Palermo si preannuncia interessante ed equilibrata. Il Toro è reduce dalla beffa nel derby ma ha lanciato degli inequivocabili segnali di crescita, mentre il Palermo si è reso protagonista di 5 risultati utili consecutivi contraddistinti dal bel gioco e le reti del talentuosissimo attaccante argentino Dybala.

Nell’odierna conferenza stampa Iachini dichiara: “Nelle ultime stagioni il Toro ha costruito un bel progetto con Ventura e ha un gruppo molto affiatato. I granata sono una squadra esperta e ben organizzata con un allenatore di grande livello. Hanno disputato una grande partita con la Juventus, motivo per cui dovremo stare molto attenti e disputare una prova ai limiti della perfezione. Non voglio recriminare per le assenze, sicuramente però ci mancheranno Vasquez e Barreto. Ad ogni modo, faremo la nostra partita. Siamo una delle squadre che tira di più in porta e abbiamo già colpito 8 legni: la dimostrazione di come stiamo facendo molto bene. Belotti? Ha già giocato dal primo minuto contro Napoli, Empoli e Lazio. Ho tanta fiducia in lui ma è giusto dargli tempo. Ha solo 21 anni e, come tutti i giovani, deve ultimare il suo processo di maturazione. Nonostante ciò, lo reputo un titolare, questa è sempre stata la mia opinione. Makienok ha dei problemi fisici come Joao Silva. Entrambi devono prendere ancora confidenza con il calcio italiano, così come Bentivenga convocato in vista della partita di domani sera. Con pazienza e fiducia cresceranno anche loro. Non sarà facile rimpiazzare Vasquez, un giocatore che oltre a dare qualità avrebbe potuto già segnare 7 o 8 gol in campionato. Anche lui è maturato molto rispetto all’anno scorso. In alternativa, proporrò diverse soluzioni tattiche, spero possano funzionare ugualmente. A tal proposito, sto pensando a Quaison come trequartista o seconda punta. Reputo anche lui un grande talento che potrà dare una grossa mano al Palermo in stagione. Rispettiamo il Torino e non dovremo abbassare la guardia onde evitare spiacevoli sorprese. I granata possiedono degli ottimi attaccanti come Quagliarella, Amauri e Larrondo, ma anche dei validissimi esterni e dei buoni elementi in tutti i ruoli. Non meritano l’attuale posizione di classifica.  Chochev dietro a Dybala? Sta migliorando di partita in partita, ma non conta non quanti attaccanti si gioca, l’importante è essere incisivi in fase offensiva. Pericolo El Kaddouri? Bisognerà essere attenti tra le linee e coprire al meglio certe zone del campo. Non sarà facile, ma ho piena fiducia nella mia squadra.”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy