Torino-Palermo, precedenti favorevoli ai granata: soltanto una sconfitta in 84 anni

Torino-Palermo, precedenti favorevoli ai granata: soltanto una sconfitta in 84 anni

Verso il match / 21 gli scontri in Serie A, una sola vittoria rosanero lontana nel tempo

di Daniele Delbene

Domenica pomeriggio Torino e Palermo si affronteranno nel match valido per la 27° giornata del campionato di Serie A. La sfida che metterà di fronte le due squadre sarà la ventiduesima nella massima serie che verrà disputata nel capoluogo piemontese e i precedenti sorridono di gran lunga ai granata. Il Toro nel campionato di Serie A in una sola occasione è uscito sconfitto dalla sfida contro i rosanero e la sfida ormai è lontana nel tempo visto che è accaduto il 16 ottobre del 1932 quando il Palermo si impose per 1-0 grazie a una rete di Scarone. Le gare terminate in pareggio sono state invece quattro, mentre le vittorie granata sono state 16.

ferrante.jpg

I PRECEDENTI IN SERIE B – Le due squadre si sono incrociate anche nel campionato in due occasioni, entrambe le sfide sono state vinte dai granata con il risultato di 2-1. Nell’aprile del 1997 grazie a un’autorete di Ferrara e alla rete di Ferrante, successivamente nel settembre del 2003 con Ferrante che si rivela nuovamente mattatore della gara grazie a una doppietta, per i rosanero il gol della bandiera siglato da Corini su rigore.

LA SCONFITTA IN COPPA ITALIA – Se si prendono in considerazione non solo gli incontri di campionato, ma anche quelli di Coppa Italia, in un’altra occasione i rosanero sono riusciti a vincere sul terreno di gioco piemontese, è accaduto il 3 settembre del 1978 quando il Torino di Radice venne sconfitto con il risultato di 1-3 sotto i colpi di Osellame, Borsellino e Arcoleo dopo essere passato in vantaggio grazie a una rete di Mozzini.

TORINO – PALERMO 1-3 (1-0) (Tabellini presi da ArchivioToro.it)
Torino
: Terraneo, Danova, Salvadori, Sala P., Mozzini, Onofri, Sala C., Pecci, Graziani, Vullo, Pulici. A disposizione: Copparoni, Santin, Camolese, Erba, Iorio. All.: Radice.
Palermo: Frison, Gregorio, Citterio, Brignoni, Di Cicco (al 70′ Iozzia), Silipo, Osellame (al 57′ Conte), Borsellino, Chimenti, Arcoleo, Montenegro. A disposizione: Trapani, Paolinelli, Maritozzi. All.: Veneranda.
Arbitro: Pieri di Genova.
Reti: Mozzini 3′ (T), Osellame 54′ (P), Borsellino 70′ (P), Arcoleo 74′ (P)
Note: Ammoniti Graziani, Arcoleo e Pecci; campo in perfette condizioni, calci d’angolo 4-4. La gara ha inizio con circa 10′ di ritardo a causa del mancato arrivo in tempo dell’arbitro Pieri. Presente una numerosa colonia di sostenitori palerminati sistemati in Filadelfia

Belotti: “Voglio continuare a segnare”

IL SUCCESSO PIU’ AMPIO – Nel novembre del 1935 il Torino ha ottenuto il successo più ampio contro i rivali rosanero. La gara è finita con il risultato di 5-0 per i granata che sono riusciti a liquidare la pratica Palermo già dopo la prima frazione di gioco.  Il mattatore principale della gara è stato Silano con una doppietta.

TORINO – PALERMO 5-0 (5-0)
Torino
: Maina, Zanello, Ferrini, Prato, Janni, Ellena, Sudati, Baldi III, Bo, Buscaglia, Silano.
Palermo: Provera, Faotto, Ziroli, Riccardi, Santillo, Moncada, Castellani, Bonesini, Palumbo, De Manzano, Piccaluga.
Arbitro: Bonivento di Venezia.
Reti: Baldi III 26′, Sudati 28′, Silano 33′ rig., 45′, Ellena 40′
Spettatori: 10.000 circa.

I PRECEDENTI IN SERIE A

VITTORIE PAREGGI SCONFITTE GOL REALIZZATI GOL SUBITI
TORINO 16 4 1 49 12
PALERMO 1 4 16 12 49
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy