Torino, parla Cairo: “Belotti? Mi aspetto che recuperi fame e voglia”

Le parole / Il presidente a margine della presentazione de “L’Italia del gusto”: “Non abbiamo mai vinto a San Siro col Milan: è una partita speciale”

di Redazione Toro News

“Belotti? Ora il campionato diventa il suo Mondiale”. Così il presidente del Torino, Urbano Cairo, a proposito del momento difficile del suo attaccante. “Ieri non ha fatto una gran partita, ma probabilmente deriva dal fatto che anche lui ha avuto una settimana molto pesante. So che era molto scosso e molto colpito da questa eliminazione (dai Mondiali, ndr.), pur avendo giocato pochi minuti nell’ultima partita. Però, evidentemente, si sentiva fortemente coinvolto”. Sull’infortunio che ha frenato il giocatore nell’ultimo mese: “Credo che adesso abbia tutto il modo per recuperare dall’infortunio che lo ha fortemente limitato perché il campionato diventi il suo Mondiale. L’importante è che recuperi quella fame di gol, la voglia di giocare che lui ha sempre avuto e che mi aspetto di vedere sin dalla prossima partita”, la chiosa del presidente granata sull’attaccante nelle dichiarazioni rilasciate a Milano, a margine della presentazione del numero speciale di “Bell’Italia”, mensile di Cairo Editore, dal titolo “L’Italia del gusto”.

L’attenzione va poi alla prossima partita, che vedrà il Torino impegnato in casa del Milan. “La vivo come una partita speciale. Siamo a un punto dal Milan. Se succede che la Coppa Italia la vince una delle sei, in Europa si va in sette. Noi siamo ottavi. Non dico che sia una sfida per l’Europa League, perché il campionato è ancora lungo, ma comunque una sfida importante”, afferma l’editore alessandrino. “Inoltre noi a Milano contro il Milan non abbiamo mai vinto. È una partita alla quale tengo in modo speciale”. 

Sull’argomento del giorno, le dimissioni di Carlo Tavecchio: “Sono state secondo me opportune. In questo momento il calcio ha bisogno di una scossa, di essere rifondato. Sono stati fatti errori. Bisogna pensare se l’Italia sia organizzata nel modo giusto oppure no ed è quindi giusto che ci siano una riflessione generale e un cambiamento generale di chi era la guida della Federcalcio, pur avendo fatto Tavecchio negli anni passati buone cose. Questo però non significa che, quando accade qualcosa di grave, non vi debba essere un ripensamento generale e una riflessione generale su quello che deve essere il calcio italiano”

16 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Athletic - 3 anni fa

    Partita speciale quella col Milan? In Europa si va in sette? Ma chi se ne fotte… ti rendi conto che il tuo allenatore ci ha fatto buttare nel cesso un sacco di milioni di euro, oltre che una stagione intera? Ti rendi conto che giochiamo da schifo da un anno? Belotti alla fine di questa stagione varrà un quinto della clausola, svegliati.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Granat....iere di Sardegna - 3 anni fa

      Pur condividendo ormai e purtroppo il tuo giudizio complessivo sul mister, voglio aspettare alla fine del girone di andata per vedere se effettivamente la stagione è buttata via…inoltre non credo che il presidente non stia vedendo determinate cose, ovviamente non ne parlerà in conferenza stampa…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Simone - 3 anni fa

        xo di belotti ha parlato.
        Curioso…
        Di belotti si, di Miha no.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Granat....iere di Sardegna - 3 anni fa

          Se dice qualcosa del mister in negativo poi deve essere anche consequenziale…Su Belotti o sugli altri giocatori invece può parlare liberamente, non li può esonerare…Per me Belotti è un falso problema. Tutti hanno periodi negativi. Il vero problema è trovare alternative tattiche se il gallo non è in palla e cercare di far giocare chi è in forma, pazienza se Belotti sta fuori qualche minuto o qualche partita…Già abbiamo niang che non c’è modo di scuotere, se aggiungiamo pure Belotti giochiamo in 9…Per non parlare del buon de Silvestri, una costante minaccia per la nostra difesa, altro che gli attaccanti avversari…

          Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Athletic - 3 anni fa

        Matematicamente abbiamo ancora speranze, e anche se le avessimo ancora a fine girone di andata, questo significherebbe che il livello di questo campionato è più infimo di quanto pensassi. Ma come sai, io non guardo gli altri o i punti in classifica, io mi riferisco a quello che vedo sul campo, che secondo me è quello che conta. E quello che vedo è il nulla. Ma in ogni caso sono opinioni da tifoso, perché quelli che contano davvero ci porteranno a fine anno con questo mister.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Granat....iere di Sardegna - 3 anni fa

          Leggevo stamattina che comunque un pensierino a Mazzarri, in caso di mancata prestazione a Milano, o reja fino alla rivoluzione di giugno, il presidente lo stia facendo…Solo non si capisce mai se sono cazzate giornalistiche o pensieri reali

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Athletic - 3 anni fa

            Mah, non si può mai sapere… a me basterebbe uno che sappia far giocare a calcio, perché finire il campionato così è avvilente. Per la prima volta dopo tanti anni sto pensando di non andare a vedere la partita di coppa Italia…

            Mi piace Non mi piace
        2. Simone - 3 anni fa

          La matematica è l’alibi x Cairo x nn prendere a pedate questo pseudo allenatore.
          1.5 anni di NULLA cosmico

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. gianTORO - 3 anni fa

      veramente i milioni li ha buttati lui…credo se ne sia ben reso conto…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Athletic - 3 anni fa

        Dipende dai punti di vista. Legalmente il proprietario del Toro è lui, e quindi quello che dici è giusto. Tuttavia lui soldi non ne ha materialmente tirati fuori, il Toro si sta autofinanziando con le cessioni eccellenti. Quindi se lui mette mano al portafoglio e mette nella cassa del Toro i soldi buttati nel cesso da Miha, allora ok … i soldi li ha persi lui. Ma siccome sappiamo tutti che non tirerà fuori nemmeno un centesimo, i soldi buttati nel cesso sono quelli del Toro e quindi il danno lo subisce il Toro stesso, ed ovviamente lo subiamo tutti noi che il Toro lo amiamo.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Michele Nicastri - 3 anni fa

    Presidente ti prego, manda a casa questo mister inutile e prendine uno decente! Non un fenomeno, solo uno che abbia un minimo di idea di tattica e di cosa significhi un centrocampo che sa coprire la difesa. Non buttiamo un altro anno lasciando un’ottima rosa nelle mani di questo incapace!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Filadelfia - 3 anni fa

    Ha parlato. Incredibile. Ops ma come sempre parla di Nazionale ma sorvola sulla prestazione di ieri. Mai che entra nel merito della conduzione tecnica che in questi 18 mesi a guida Sinisa è molto deludente. Sono sconcertato da questa mancanza totale di critica societaria. La Sampdoria vola, il Toro zoppica ma il Presidente spera che uno dei sei davanti vinca la Coppa Italia. Si naviga a vista. E i risultati sono sotto gli occhi di tutti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. michelebrillada@gmail.com - 3 anni fa

    finche il mister sarà il serbo noi a milano non vinceremo mai con i vari niang berenguer desilvestri rincon ecc ecc non si va da nessuna parte se non meno di meta classifica . bisogna avere il coraggio di esonerare subito il mister con uno che dia una parvenza di gioco del calcio altrimenti la vedo proprio brutta

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. gam66 - 3 anni fa

    queste dichiarazioni mi lasciano attonito…. ma questo che c’entra col cacio? la sua passione calcistica è pari a quella di una lavastoviglie…. che tristezza avere un presidente così…..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. tric - 3 anni fa

      Col cacio nulla… :-))

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Gio - 3 anni fa

        Sui maccheroni.

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy