Torino, mazzata Aina: ricorso probabile. Ma Ola ora può riflettere

Torino, mazzata Aina: ricorso probabile. Ma Ola ora può riflettere

Focus / Il Torino ha dalla sua il periodo della pausa per le nazionali per valutare se presentare il ricorso

di Roberto Ugliono

Il Giudice sportivo ha deliberato che Ola Aina dovrà saltare tre turni di campionato dopo l’espulsione nell’ultima partita contro il Bologna. Una punizione che sicuramente è pesante ed è una penalizzazione soprattutto per il Toro, che dovrà vedersela con la Fiorentina all’Artemio Franchi appena finita la sosta per le nazionali e, il turno successivo, ospiterà la Sampdoria di Giampaolo. Stando a questa sanzione, Aina dovrà saltare anche la gara successiva, quella al “Tardini” di Parma, per tornare poi disponibile per la sfida casalinga contro il Cagliari del 14 aprile.

RICORSO – Complice la sosta per le nazionali, il Torino avrà tutto il tempo per presentare il probabile ricorso e provare a ridurre la squalifica almeno a due giornate, così da averlo per la trasferta a Parma contro la squadra di D’Aversa. Intanto la società sta valutando e, come già detto, c’è tutto il tempo per valutare le carte da giocarsi: certamente ci si attendevano due giornate di squalifica (quella a causa della diffida precedente ed un’altra da addizionare per l’espulsione), la terza giornata appare sicuramente una sanzione da mano pesante ed è causata, secondo le motivazioni della decisione, per l’atteggiamento intimidatorio avuto da Aina nei confronti dell’arbitro Mariani.

LEZIONE DA IMPARARE – In ogni caso, la decisione del Giudice sportivo sarà comunque un’importante lezione per il terzino nigeriano. Quello di Aina è stato sì un errore di gioventù, ma comunque pesante per l’esito della partita e per il ragazzo è sicuramente una lezione da cui imparare, perché in situazioni come il finale contro il Bologna (in svantaggio e con l’uomo in più) è fondamentale mantenere la calma per poter continuare a sfruttare il vantaggio della superiorità numerica. Intanto il terzino in prestito dal Chelsea sembra aver recepito il messaggio, avendo chiesto scusa per aver rimediato il cartellino rosso con un post su Instagram, scrivendo: “Scusate per la sconfitta, scusate per l’espulsione“. A prescindere da quanto sarà lunga la squalifica, Aina avrà il tempo per meditare e continuare il suo percorso per diventare un gran giocatore, così come ha detto Mazzarri dopo la partita contro il Bologna.

I granata in coro sui social: “Ora non buttiamo quel che è stato fatto”. E Aina si scusa…

8 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Granatissimo1973 - 6 mesi fa

    Ecco gli acquisti che hanno reso il Toro di Mazzarri uno squadrone rispetto a quello di Mihailovic: ola aina, meite, soriano, zaza, djidji, izzo.

    Ecco…io a parte izzo salvo ben poco ma tanti scrivono che se Mihaolovic avesse avuto questi giocatori chissà cosa poteva fare

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. user-14153144 - 6 mesi fa

    Corona c entra eccome…il tutto è partito dal suo tentativo di estorcere denaro alla famiglia in cambio di foto compromettenti di Trezeguet e lapo….da li hanno aperto il vaso di Pandora…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. user-14153144 - 6 mesi fa

    User13814666…hai ragione sul Nick name…ma sono un po’ imbranato e non riesco a cambiarlo,ci riproverò…comunque io sono Stefano tifosissimo da Pescara…e purtroppo i gobbi con quella famiglia dietro continueranno a fare il bello è cattivo tempo e guai a chi si oppone…guardiamo solo la fine che hanno fatto fare al sig.Corona….L unico in Italia che si è fatto tutto il carcere,senza sconti!…è solo per due foto….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. al_aksa_831 - 6 mesi fa

      Ma cosa c’entra Corona! Quel galeotto che ha a che fare con noi?
      Due foto un tubo, ha precedenti per spaccio, riciclaggio, Spaccio di banconte false, evasione fiscale, minacce (anche a pubblico ufficiale), fuga all’arresto, violazione dei domiciliari ed è solo l’inizio.
      Lo buttassero in cella con Lapo e lasciassero che si divertano, almeno uno dei due.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. eurotoro - 6 mesi fa

    be’ adesso mi aspetto un cambio modulo visto che il 3 5 2 non si puo’ fare con solo desilvestri ed ansaldi….se passa al 4 4 2 opure 4 3 3 oppure 4 3 1 2 i due terzini bassi possono farlo djdj a sx. e izzo a dx. se si vuole partire dall’inizio piu’ coperti..con proprio desilvestri ed ansaldi che possono subentrargli nel caso si dovesse attaccare di piu’se non si sblocca il risultato

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. anpav - 6 mesi fa

    Assolutamente condivisibile il commento di user-14153144 (ma un nick con cui poterti salutare e ricordare, no?.
    Tutto intendo. Aina: giusta la squalifica ma forse 2 sarebbero sufficienti (una per il giallo con diffida, l’altra per il rosso)
    E pure per il riferimento ai gobbi. Ma qui entriamo nello stucchevole, nel banale. Il doppiopesismo quando c’è di mezzo la Juve è un dato di fatto ormai nemmeno più da commentare. o ci si ribella tutti e per davvero, con azioni eclatanti, o inutile anche solo parlarne.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. user-14153144 - 6 mesi fa

    Diciamo innanzitutto che la squalifica e giusta…un po’ pesante tre giornate ma fondamentalmente giusta…il ragazzo deve crescere anche sotto questo aspetto…però quello che mi fa incazzare e che anche se solo ammoniti i vari chiellini bonucci pijanic e compagnia L arbitro lo circondano ci vanno testa a testa e per loro nulla…quasi lo schiaffeggiano e….niente come al solito!tra L altro il sig.Allegri o esce prima dal campo o addirittura neanche saluta L allenatore avversario….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. malva - 6 mesi fa

      Faresti anche tu così se avessi la potente Ndrangheta a coprirti le spalle

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy