Torino, per Ola Aina una festa finita male: lo staff medico granata lo aspetta

Torino, per Ola Aina una festa finita male: lo staff medico granata lo aspetta

Follow up / Il laterale nigeriano cade festeggiando il compleanno e si fa male: nulla di preoccupante

di Redazione Toro News

La festa di Ola Aina è finita male: il laterale anglo-nigeriano è caduto riportando qualche contusione mentre celebrava il compleanno nella sua casa di Londra (ha compiuto 23 anni lo scorso 8 ottobre). Non pare nulla di grave, ma non potrà partecipare all’amichevole della Nigeria contro il Brasile che si giocherà domenica a Singapore. Come ha annunciato ieri il Torino, Aina tornerà presto al Filadelfia (tra oggi e domani) per essere valutato dallo staff medico granata. Stando alle prime informazioni dovrebbe poter recuperare per Udinese-Torino, gara che segnerà la ripresa del campionato e che si giocherà tra dieci giorni, domenica 20 ottobre. Ma ulteriori certezze si avranno quando sarà visitato dai medici granata.

27 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. morassut.maur_9001655 - 1 settimana fa

    Quello che si dice un serio professionista!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Madama_granata - 1 settimana fa

    Molto dispiaciuta che Aina si sia fatto male.
    Nessuna condanna x comportamenti solo ipotetici, di cui non siamo a conoscenza.
    E poi, ammesso e non concesso che si sia trattato di una sua “leggerezza”, chi di noi, a 23 anni e alla festa di compleanno, non ha mai commesso una sciocchezza?
    Era in casa sua, non in “posti di perdizione”!
    Quindi: auguri ad Aina, per il suo compleanno e di pronta guarigione.
    Detto ciò, visto il periodo poco felice di forma, e l’appannamento nel gioco che Aina ha dimostrato nelle ultime partite, poco male se dovrà saltare qualche gara.
    La panchina corta x fortuna non c’è più.
    Il ragazzo sarà degnamente sostituito e potrà riposarsi, rifiatare e riprendersi.
    Questo sempre se Mazzarri non si ostinerà a rimetterlo in campo prima del completo recupero.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. BACIGALUPO1967 - 1 settimana fa

      Quando Mazzarri si è “ostinato” a rimettere qualcuno prima del completo recupero se non costretto dagli eventi tipo con Djidji?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Madama_granata - 1 settimana fa

        Io la penso così: porti pazienza e rispetti anche le idee altrui.
        Spesso ho letto (e qui non sono mie idee) di qualche giocatore “ricaduto” perché rientrato troppo presto:
        Belotti stesso tempo fa, se non ricordo male.
        Meité ed Aina, fuori forma, imprecisi e distratti, x me la scorsa partita avrebbero dovuto rifiatare, riposarsi e stare in panchina.
        Mazzarri non li ha messi titolari, ma, giunto all’ora dei cambi, “non ha resistito” e li ha fatti giocare!
        Eppure adesso i ricambi ci sono, eccome!
        Tanti ed altrettanto validi, se non meglio; lui però si avvale sempre delle stesse, solite “pedine”.
        Sempre per me, ribadisco, sottolineo e ripeto (non ho la verità in tasca, ma dico il mio parere), uno dei difetti di Mazzarri (è un comune mortale: potrà sbagliare qualche volta anche lui?? E certi tifosi potranno di buon grado accettarlo??) è quello di “affezionarsi” a certi calciatori, e di far giocare sempre e solo quelli, in qualsiasi condizione si trovino.
        Forse è per quello che predilige la panchina corta: per non dover effettuare “turnover”, per non dover scegliere diversamente.
        Ciò che x tutti gli allenatori è una ricchezza, x lui è un fastidio in più: il perché io non me lo spiego.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Mario66 - 2 settimane fa

    Penso che in questo momento la coppia titolare sia Laxalt Ansaldi. Per Udine però visti gli impegni delle nazionali Laxsalt dovrebbe essere out e quindi tornerà utile Aina. Per questo mi auguro che l’infortunio sia di lieve entità.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. granatadellabassa - 1 settimana fa

      Penso che vedremo De Silvestri. Come giustamente scrivi tu, Laxalt tornerà verso giovedì mentre Aina, anche se recuperato, non sta comunque vivendo un buon momento di forma. Non dimentichiamoci che è stato l’ultimo a riprendere la preparazione.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. ALESSANDRO 69 - 2 settimane fa

    Gli infortuni per incidenti domestici sono di poco inferiori a quelli sui luoghi di lavoro. Strano a dirsi ma le fonti di pericolo dentro un abitazione sono molteplici. Da ciò non capisco chi trae conclusioni affrettate mettendo in risalto la dubbia professionalità del ragazzo.
    Tra l’altro festeggiava il compleanno a casa, mica in un locale notturno, mica ha sfasciato una macchina in stato di ebbrezza…Suvvia un po’ di prudenza e un po’ di equilibrio in certi commenti non guasterebbe..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Dario61 - 2 settimane fa

    Beh può capitare a tutti perfino a un giocatore.. sarà stato sicuramente un po’bevuto!!!…cmq se lui e meite ritornano a giocare come l’andata dello scorso campionato siamo più che a posto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. SSFT - 2 settimane fa

    Il dubbio su come si sia fatto male è giusto che venga, la certezza che l’infortunio sia dovuto ad una sua condotta non adeguata ad un professionista mi chiedo come si faccia ad averla. Tra l’altro pure in mancanza di precedenti simili da parte di ola, di cui si parla solo per luoghi comuni.
    Ma davvero non avete mai avuto/sentito di un normalissimo incidente domestico?
    Comunque nel male almeno si riposa, secondo me sta avendo le stesse conseguenze negative che ha avuto dopo la coppa d’africa asamoah anni fa. Ti sembra di aver recuperato, ma mentalmente e fisicamente fai più fatica. A lui costò praticamente tutto un girone.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Ardi - 2 settimane fa

    Avevo detto che se a meite fosse fatto un trapianto di cervello, sarebbe un gran bel giocatore, dico lo stesso di aina, anche se più giovane

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Mimmo75 - 2 settimane fa

      Ne deduco che tu non festeggi i compleanni (in casa mica in equilibrio su una fune a 100mt di altezza) e che non ti è mai capitato un incidente fortuito. Sta roba di etichettare un uomo sulla base di episodi del genere è insopportabile. Sai come si è fatto male? Se è caduto dal tavolo mentre faceva la verticale con una mano o se è scivolato a causa del pavimento bagnato? Perché se non sai com’è andata il buon senso imporrebbe quanto meno neutralità di giudizio. Invece stai qui a parlare di trapianto di cervello. Così, a cazzo…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Mimmo75 - 2 settimane fa

      Ah…ho rusposto a te perché era l’ultimo commento ma pa risposta vale per tutti quelli che prima di te hanno sentenziato senza sapere nula di nulla delle dinamiche dell’incidente.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. BACIGALUPO1967 - 2 settimane fa

    Laxalt e Lollo e lui in panca.
    Problemi zero

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. loik55 - 2 settimane fa

      Lollo? Forse esiste un certo Ansaldi!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. BACIGALUPO1967 - 1 settimana fa

        Ansaldi lo mette come centrocampista

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Alelux77 - 2 settimane fa

    Un piccolo infortunio che lo tiene a Torino invece che a Singapore. Sembra meglio

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. saettadallimite - 2 settimane fa

    L’importante è che un giocatore poi renda in campo, nella storia del calcio ci sono stati mille esempi di pirla nella vita privata che poi facevano vincere scudetti, il problema è che lui non sta convincendo nessuno nel Toro, sicuramente per ora non sta giustificando la spesa (folle) di 10 milioni. Detto questo mi piacerebbe sapere che un giocatore del Toro quando festeggia il compleanno cerca di rimanere nei limiti e non si procura danni (entità da valutare). Questo per serietà verso la società e i tifosi. Ma questo forse è pretendere troppo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. ghibli - 2 settimane fa

    Oppure, qualcuno gli ha semplicemente chiesto di rinunciare all’amichevole.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. PrivilegioGranata - 2 settimane fa

    Vita da atleta, questa sconosciuta.
    E un altro che mi sembra sulla stessa strada è Meité. Infatti poi in campo si vedono cose inspiegabili, con quelle doti atletiche che madre natura ha loro elargito.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. torracofabi_13706409 - 2 settimane fa

      Dalle parti mie si dice: il pane in bocca a chi non ha i denti…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. eurotoro - 2 settimane fa

        chi ha il pane non ha i denti..chi ha i denti non ha pane…annamo beeene

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. BACIGALUPO1967 - 2 settimane fa

          E… Non esistono più le mezze stagioni

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Marchese del Grillo - 2 settimane fa

            …non si trova più un posto in centro nemmeno a pagarlo a peso d’oro!

            Mi piace Non mi piace
  13. user-14003131 - 2 settimane fa

    Secondo era ubriaco marcio.. ho partecipato a diversi party lassù e in genere finiscono piegati in 4.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Maruzza44 - 2 settimane fa

    Non è che voglia infierire, ma un giocatore di calcio che cade in casa e riporta numerose contusioni ad una festa … mah!!! chissà che festa era, alla faccia della vita da atleta

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Jalo - 2 settimane fa

      E quindi? I calciatori non possono partecipare a nessuna festa tra i 18 ed i 35 anni?
      Che poi non è detto che stesse facendo cose strane. Riportare qualche contusione in casa (qualche, non numerose) succede a tutti, anche senza festa

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. iard68 - 2 settimane fa

        Sarà… ma io di compleanni ne ho festeggiati più di 50, quando ero giovane facevo anche “diverse” cavolate (!), ma non sono mai “caduto” in casa mia… A te è successo? Sei caduto a casa tua riportando “diverse” contusioni? Io dico che era ubriaco fradicio e non stave più in piedi… NON dovrebbe capitare a nessuno, men che meno ad un atleta. Detto questo, se capita una volta, non è la fine del mondo.

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy