Torino-Pescara, Iturbe stizzito: calcio alla bottiglietta. Miha: “Si stava allenando…”

L’episodio / Il paraguaiano nervoso al momento in cui il tecnico decide di dare minuti a Lucas Boyè al posto suo. Il tecnico in sala stampa minimizza l’accaduto

di Redazione Toro News

Durante Torino-Pescara, episodio particolare, che ha fatto discutere. Dopo aver effettuato due cambi (Gustafson per l’infortunato Obi a fine primo tempo e Acquah per Lukic intorno al decimo), si scaldano per il resto della ripresa Lucas Boyè e Juan Manuel Iturbe, entrambi speranzosi di poter compiere l’ingresso in campo e magari provare a fare gol, vista la situazione in campo. Entrambi i giocatori hanno grande necessità sia di accumulare minuti che di riprendere fiducia.

EMPOLI, ITALY - FEBRUARY 05: Daniele Croce of Empoli Fc in action agaist Juan Manuel Iturbe of FC Torino during the Serie A match between Empoli FC and FC Torino at Stadio Carlo Castellani on February 5, 2017 in Empoli, Italy. (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)
EMPOLI, ITALY – FEBRUARY 05: Daniele Croce of Empoli Fc in action agaist Juan Manuel Iturbe of FC Torino during the Serie A match between Empoli FC and FC Torino at Stadio Carlo Castellani on February 5, 2017 in Empoli, Italy. (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

Al 36′, Miha decide: fuori Ljajic, dentro Lucas Boyè: il ragazzo argentino entra al posto del talentuoso serbo. Al momento di rimettersi la giacca e rientrare in panchina, Iturbe è visibilmente scocciato e dà un calcio ad una bottiglietta d’acqua: evidente l’insoddisfazione del paraguaiano.

Le parole di Mihajlovic in conferenza stampa: “Per me il bicchiere è mezzo pieno”

In sala stampa, i giornalisti chiedono a Mihajlovic conferma dell’accaduto. “Io non ho visto niente. Si vede che si allenava a calciare…”. Sottolinea Mihajlovic. Aggiungendo: “E’ stato fortunato perchè io quando calcio via una bottiglietta mi buttano fuori! Forse perchè sono più preciso nella mira..”

Le pagelle di Torino-Pescara 5-3

Insomma, il tecnico minimizza l’accaduto: comprensibile che un giocatore non sia contento di non giocare. L’importante è che tutto rientri “nei ranghi” subito e che Iturbe, sin da oggi, torni a lavorare con la massima serietà per convincere il tecnico ad inserirlo nella prossima partita, un match sicuramente particolare per l’esterno classe 1993, che tornerà all’Olimpico di Roma. E, se inserito, la rabbia scaricata ieri contro la bottiglietta, Miha vorrà sicuramente vederla in campo, quando sarà il momento di puntare l’uomo e la porta.

E proprio stamattina Iturbe si è allenato regolarmente, prendendo parte alla partitella contro la Primavera (qui la diretta della ripresa dalla Sisport). 

4 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. virgil tibbs - 4 anni fa

    Evidentemente, visto che ha minimizzato l’argomento e lo ha chiuso con una battuta, alla fine “qualcuno” deve avergli detto di darci un taglio con le “esternazioni pubbliche contro tizio o caio”, bensì di risovere eventuali “problemi” all’interno delle quattro mura dello spogliatoio e lontano da occhi e orecchie indiscrete.

    E il che è un bene.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. KanYasuda - 4 anni fa

      Iturbe è un altro “raccomandato”.
      Ecco perché è filato tutto liscio…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. osvaldo - 4 anni fa

    MILLE volte Boye in campo contro una Iturbe
    Osvaldo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. KanYasuda - 4 anni fa

      ,,,anche per creare la plusvalenza 2018 dopo la vendita di Ljalic in Cina (speriamo!)

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy