Torino, ricordi Parma e Bologna? Col Lecce l’imperativo è evitare inciampi inaspettati

Torino, ricordi Parma e Bologna? Col Lecce l’imperativo è evitare inciampi inaspettati

Il tema / I granata di Mazzarri l’anno scorso hanno perso punti preziosi in casa contro chi lottava per la salvezza

di Redazione Toro News

Il ricordo delle partite casalinghe della scorsa stagione contro Parma, Bologna e Cagliari aleggia ancora dalle parti del Filadelfia. Incontri arrivati in diversi momenti della stagione ma accomunati da un contesto simile. Davanti al pubblico amico il Torino si presentava da favorito contro squadre in lotta più o meno frenetica per la salvezza: una vittoria avrebbe lanciato i granata nella stratosfera, ma quelle partite si sono rivelate delle bucce di banana per la squadra di Mazzarri, che raccolse un punto sui nove disponibili perdendo terreno prezioso per la corsa all’Europa, che a fine stagione avrebbe visto i granata esclusi (seppur, come sappiamo, l’esclusione del Milan ha poi regalato la possibilità del ripescaggio).

Toro, dal recupero degli infortunati al lavoro di Verdi: mai sosta fu più opportuna

La situazione, su per giù, si ripresenterà lunedì quando allo stadio Olimpico-Grande Torino arriverà il Lecce neopromosso e fermo a zero punti. La prospettiva di rimanere a punteggio pieno e in testa alla classifica ingolosisce non poco giocatori e tifosi granata, ma Walter Mazzarri certamente già dalla ripresa di domani inculcherà un messaggio ben preciso: l’atteggiamento della squadra deve essere grintoso e determinato proprio come si è visto a Parma contro l’Atalanta. Non saranno ammessi cali di tensione che dissiperebbero le buone sensazioni fin qui raccolte, nè si dovrà commettere l’errore di sottovalutare un avversario che arriverà a Torino voglioso di cogliere i primi punti in massima serie. Quello contro gli uomini di Liverani sarà un altro importante test sulla mentalità e sulla maturità degli uomini di Mazzarri: siamo solo alla terza giornata, ma quella contro il Lecce rimane una partita da vincere per chi, come il Torino, punta ad un pronto ritorno in Europa.

25 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. eurotoro - 2 mesi fa

    ebbe’..l’anno scorso in casa con parma bologna e cagliari 1 solo punto..fossero stati 9 oggi i ragazzi sarebbero in champions!…basta ricirdare questo x non ripetere lo stesso errore…ogni partita vissuta intensamente che sia il lecce o una big

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. RFgranata - 2 mesi fa

    Dai ragazzi che x il più possibile vorrei scrivere salutate la capolista FVCG buona serata a tutti i fratelli granata

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. SiculoGranataSempre - 2 mesi fa

    Anche se tra quel Bologna e il Lecce ne passa… E anche il Parma non ha sudato tanto per salvarsi, anzi!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. user-14003131 - 2 mesi fa

    Questione di testa e mentalità… se stiamo concentrati non c’è storia.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Granata - 2 mesi fa

    Il Lecce di Liverani, gioca con il 4-3-1-2, un sistema che favorisce il palleggio corto e lo sviluppo del gioco nelle zone centrali del campo. Dovrebbero sviluppare gioco in mezzo ma loro prediligono sfruttare le catene laterali. Per attuare quel modulo è necessario, soprattutto in serie A un più che buono tasso tecnico ed a loro manca. La serie A non è la B o C dove hanno maramaldeggiato. Qui hanno già preso 2 scoppole da Inter e Verona in casa. Se non cambiano modulo ed il Toro gioca normale, non bene, gliene facciamo 4 senza sudare. Già a Genova , dove fu poi esonerato , Liverani per portare avanti il suo credo , ebbe molti problemi. Mazzarri, chi gioca con il rombo a centrocampo , di solito lo distrugge, vedi a Genova con la Samp.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Bischero - 2 mesi fa

      Concordo. Se I nostri 2 mediani si impongono e non soffrono si dovrebbe vincere. Ma massima concentrazione

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Granata - 2 mesi fa

        Infatti ho scritto SE il Toro gioca normale. Loro per sperare devono mettere 11 davanti alla porta e sperare.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Bischero - 2 mesi fa

          Sono curioso di vedere la squadra dal punto di vista fisico dopo la sosta. Non so se il mister ha aumentato i carichi. Anche questo é un aspetto da tenere in considerazione.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Granata - 2 mesi fa

            @Bischero, la preparazione è stata improntata per superare i vari turni di EL. Si è tenuto conto degli assenti e degli impegni. Si è data brillantezza per affrontare match importanti ma per il resto si è seguito l’iter normale. Aver finito benzina dopo 1 ora di gioco col Sassuolo cosa ti fa pensare ? A me un ritardo e non un anticipo. Se è un ritardo, e ne sono certo, in primavera si correrà più degli altri.

            Mi piace Non mi piace
  6. Toro Forever - 2 mesi fa

    Seguendo le ultime statistiche del Toro, si nota la tendenza a subire un po’ di più l’avversario. In compenso sono aumentate di molto le occasioni da goal e i tiri verso la porta nemica. Coronarie a rischio, ma finché il “saldo” sarà in attivo possiamo essere ottimisti. Vinceremo molte più partite dello scorso anno. Credo che sia una scelta consapevole di Mazzarri. Quando toccherà a noi attaccare, saremo più freschi e lucidi, non più oberati da troppi compiti di copertura. Firmerei per vincere tutte le partite per 2 a 1 oppure 3 a 2. Cercasi Cardiologo. Alé Toro!!! Elio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Granata - 2 mesi fa

      Io aspetterei a parlare di tendenza (dopo 2 partite) a subire di più l’avversario. Se ti riferisci al campionato si sono incontrate squadre impegnative sulla corsa e sul possesso dopo le partite con i Wolves. Partite giocate dopo 3 giorni sempre dagli stessi titolari con benzina finita dopo un ora circa. Ti inviterei , per esempio, a notare la differenza di numeri col Sassuolo nei primi 60- 70 minuti dal resto della partita dove si è dilapidato l’enorme vantaggio statistico accumulato.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Giancarlo - 2 mesi fa

    Io comunque sono ottimista. La squadra anche se non è cambiata molto, non è più la stessa. Penso sia maturata e più consapevole, in tutti i suoi elementi. Laxalt e Verdi cono un ulteriore risorsa in più e Mazzarri più coraggioso. Lasciatemi sognare, non vedo, anche tra le 3 top, chi ci possa mettere sotto facilmente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Torino FC - 2 mesi fa

    non solo questi 8 punti, ma molti di piu grazie (come solito) a gobbi arbitraggi….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Fede Granata - 2 mesi fa

    La lezione dovremmo averla imparata…quei risultati han bruciato molto a tutti….Io quest’anno ho più fiducia però
    ….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. vinbrulè - 2 mesi fa

    Non vinceremo facile…anzi, una cappella la faremo di sicuro…se va bene rimonteremo e faremo 2-1…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. zaccarelli - 2 mesi fa

      Veramente non riesco a capire i 17 pollici versi al commento di vin brulé.
      Manifestatevi Ve ne prego.
      Piuttosto prendetevi la briga di scrivere: ” ma che cazz* dici ?” ( sono 13 lettere e 2 segni, dai su…ce la potete fare)

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. GlennGould - 2 mesi fa

        Perché evidentemente,dopo aver vinto a Bergamo senza 5 titolari, ipotizzare che contro il Lecce di sicuro il toro farà una cappella, e bene che vada vincerà 2 a 1, è abbastanza fastidioso ed un po’ irritante da leggere.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. zaccarelli - 2 mesi fa

          Caro Glenn, oK, ora mi é più chiara la situassiún.
          Personalmente non sono a disagio dal commento di Vin brulé, perché, ahinoi da Carpi Toro ( dove quella sera a metà del girone di andata si poteva andare in testa alla classifica) TUTTE le partite da 1 fisso in momenti topici dei campionati le abbiamo sem -pre “cannate”.
          Io spero di vincere 5 a 0, ma come ben sai il nostro “ufficio complicazioni” é sempre aperto.
          Spero di avere torto e che finalmente cominci la svolta.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. maxx72 - 2 mesi fa

        Ok Zac hai ragione, io non ho messo il – ma dico: vinbrule ma che caspita dici?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Torello_621 - 2 mesi fa

      Ma che cazz dici?
      Va bene così?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. vinbrulè - 2 mesi fa

    Alla fine se non siamo in Europa è colpa di quelle partite lì…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Toronelcuore74 - 2 mesi fa

      Io direiqualche punto per quelle partite li, ci può stare, ma la maggior parte per quei dieci arbitraggi errati, che ci hanno relegato all’ ultimo posto per errori arbitrali.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. toroxsempre67 - 2 mesi fa

    Ovviamente non si può pronosticare una nostra vittoria , come si dice sempre il pallone è rotondo, ma resto convinto che aggrediremo la partita.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Guevara2019 - 2 mesi fa

    Potrò essere smentito, ma quest’anno hanno più consapevolezza, e poi sono più avanti nella preparazione avendo iniziato ai primi di luglio, almeno un buon numero di loro.

    Ci sarà da preoccuparsi verso fine stagione, quando le batterie potrebbero essere scariche rispetto ai competitor.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Ardi - 2 mesi fa

    Anche solo con quei 8 punti in più saremmo stati nella stratosfera. È bene avere la testa partita su partita, alla fine la differenza la faranno una manciata di punti. E preghiamo nella buonafede degli arbitri

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy