Torino, riecco i fantasmi: la difesa subisce gol da dieci partite

Statistiche / I granata hanno rinforzato il reparto, ma i numeri parlano chiaro: tra errori difensivi e di reparto, la media è di 1.54 gol subiti a partita

di Federico Bosio, @fedebosio19

Il Torino aveva concluso la passata stagione con parecchi settori sui quali lavorare, ed alcune certezze (positive e negative): della seconda categoria, faceva parte l’assunto che il reparto difensivo avesse ampiamente deluso le aspettative e dovesse essere fortemente rinforzato, per dare solidità all’intera squadra e per permettere di conquistare anche punti “difficili” proteggendo a dovere il portiere. In sede di mercato, le operazioni hanno rispettato queste disposizioni che i 66 gol incassati nell’annata 2016/2017 avevano reso impossibili da non notare. Al di là del cambio in porta – con un Sirigu che sta sinora garantendo maggiore sicurezza rispetto al predecessore Hart – i granata hanno rafforzato la retroguardia con gli innesti di Lyanco, N’Koulou, Burdisso, Ansaldi ed il rientro di Bonifazi.

Nominativi che, tra centrali e terzini, vanno a comporre un pacchetto difensivo nel complesso di tutto rispetto. Eppure, giunti ad un terzo del campionato, il Torino torna a vedere i fantasmi della passata stagione: la difesa vacilla ancora troppo facilmente, fa acqua in diverse occasioni e concede eccessivamente il fianco agli avversari. I granata avevano cominciato positivamente questa stagione, con una sola rete incassata nelle prime due partite, ma dopo tredici turni le reti inviolate – e questo è un dato preoccupante – sono rimaste due, risalenti proprio alla seconda ed alla terza giornata contro Sassuolo e Benevento: da quel momento – 10 settembre – sono passati due mesi e mezzo ed il Torino ha incassato almeno una marcatura avversaria per dieci partite consecutive. Il Torino di Mihajlovic ha iniziatoIn totale sono i 20 gol subiti: undici squadre in Serie A hanno finora fatto meglio dei granata, ad oggi al dodicesimo posto alla pari del Chievo nella classifica della “miglior difesa”, e tra queste figura addirittura il Genoa terzultimo in classifica che ne ha subito uno in meno, 19.

Cairo: “Se il Toro sbaglia sette gol non è colpa di Miha. E sul mercato…”

Numeri che portano ad una media di 1.54 gol incassati a partita in questo primo terzo di campionato. Quali le motivazioni, quali le ragioni alla base di queste statistiche? Non vi è ombra di dubbio che il reparto sia stato sensibilmente rinforzato, ma ancora una volta la fase difensiva dei granata appare troppo fragile: per larga parte degli incontri disputati, un fattore determinante può essere stato quel centrocampo a due (nel 4-2-3-1) che sbilanciava troppo la squadra ad un atteggiamento offensivo per poi andare in affanno in fase di copertura. Non di rado, inoltre, il collettivo granata ha pagato errori individuali: è proprio questa la principale motivazione più volte individuata da Sinisa Mihajlovic. Quali che siano le effettive ragioni – sicuramente un insieme di molteplici fattori – il Torino deve tornare alla rete inviolata, e deve farlo in modo convincente: i granata sono adesso attesi da un ciclo di fuoco, ed affrontarlo senza la necessaria solidità difensiva potrebbe portare a conseguenze davvero pesanti, dal punto di vista di punteggio e morale.

7 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Filadelfia - 3 anni fa

    Non sono fantasmi ma fatti reali e concreti che immancabilmente ci sono dall’arrivo del nuovo tecnico. Ma Cairo dice che il problema è che sbagliamo 7/8 reti a partita (beh questo è quello che vedono lui e il suo mister).

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. carlitomarinell_553 - 3 anni fa

      m hai tolto le parole di bocca. ma 7/8 palle gol come han fatto a vederle???? chissà cosa beve C in tribuna vip, la prossima volta dirà d’aver visto anche un gioco champagne…… oh, ma non è che C sbaglia stadio?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. michelebrillada@gmail.com - 3 anni fa

    il portiere è bravino ma normale secondo me vale gomis che sta facendo benissimo alla spal ma per il fenomeno mihalovic non andava bene e lo ha bocciato subito (se avesse usato lo stesso metro di giudizio a quest’ora niang sarebbe al suo posto in serie c )

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. granata63 - 3 anni fa

      hai ragione. il problema è che njang lo ha fatto prendere lui. io non so più cosa dire. anche domenica scorsa cambi a cazzo. un allenatore così scarso al toro era da molto che non lo vedevo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. granata63 - 3 anni fa

        per quanto riguarda sirigu è molto bravo. gomis non è al suo livello. almeno non ancora.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. carlitomarinell_103 - 3 anni fa

      se era un campione non lo prendevamo dall’ Osasuna , ultima della liga………

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. silviot64 - 3 anni fa

    Sempre a dare la colpa alla difesa. Comincino a segnare gli attaccanti, gallo in primis, che buttano al vento ogni occasione, rigori compresi!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy