Torino, dal Sassuolo al Sassuolo: 279 giorni dopo l’obiettivo è invertire la rotta

Approfondimento / La sconfitta di Reggio Emilia di 9 mesi fa diede inizio alla caduta libera del Torino targato Mazzarri. A Giampaolo il compito di provare ad invertire la rotta

di Nicolò Muggianu

Dal Sassuolo al Sassuolo. 279 giorni dopo, il Torino è pronto a tornare al Mapei Stadium di Reggio Emilia dopo la sconfitta per 2-1 che diede inizio al naufragio del Toro targato Walter Mazzarri. Da quel 18 gennaio 2020 molto è cambiato, ma per la squadra di Giampaolo quella contro i neroverdi sarà un’altra sliding door importante: l’obiettivo è raccogliere punti, per smuovere finalmente una classifica ancora impantanata a quota zero.

REGGIO NELL’EMILIA, ITALY – JANUARY 18: Jeremie Boga of US Sassuolo celebrates after scoring the 1-1 goal during the Serie A match between US Sassuolo and Torino FC at Mapei Stadium – Città  del Tricolore on January 18, 2020 in Reggio nell’Emilia, Italy (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

CADUTA LIBERA – In quella sera di metà gennaio, il Torino si vide ribaltare il momentaneo 0-1 (autogol di Locatelli su conclusione di Rincon) da due prodezze di Boga e Berardi. Nel secondo tempo, un gran destro a giro di Millico si stampò sulla traversa aumentando il rammarico dei granata. Fu una sconfitta che diede una mazzata all’autostima della squadra di Mazzarri, che la settimana seguente naufragò definitivamente perdendo per 0-7 in casa contro l’Atalanta. Poi il 3-0 di Lecce e l’esonero del tecnico di San Vincenzo, cui seguì l’arrivo di Moreno Longo. Con l’approdo in panchina dell’ex tecnico della Primavera, il Torino è riuscito a reagire psicologicamente almeno in parte, riuscendo a conquistare la salvezza, ma sempre con grande fatica e sofferenza.

REGGIO NELL’EMILIA, ITALY – JANUARY 18: Domenico Berardi of US Sassuolo celebrates after scoring his team second goal during the Serie A match between US Sassuolo and Torino FC at Mapei Stadium – Città  del Tricolore on January 18, 2020 in Reggio nell’Emilia, Italy (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

SVOLTA – 15 sconfitte, 4 pareggi e 3 vittorie. Questo il ruolino di marcia del Torino da quel famoso match di Reggio Emilia ad oggi. Un trend che la squadra di Giampaolo dovrà necessariamente provare ad invertire, per cercare di muovere una classifica che vede i granata fermi all’ultimo posto solitario con zero punti raccolti nelle prime tre partite. Insomma, quella contro la banda di De Zerbi (tra le sorprese del campionato, con 10 punti raccolti nelle prime quattro) sarà il primo vero turning point della stagione del nuovo corso. L’obiettivo è chiaro: tornare a fare punti e recuperare almeno un po’ della fiducia persa al Mapei Stadium 9 mesi fa.

3 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Messere Granata - 1 mese fa

    La parola “rotta”, oltre a definire la direzione di navigazione di una nave, indica anche una disordinata ritirata militare. Speriamo che il Sassuolo non si trasformi in una nuova Caporetto. Destituito Cadorna, venne promosso Diaz e vincemmo la guerra. La nostra speriamo almeno di pareggiarla.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. lucabenzoni7_8317634 - 1 mese fa

    Raga dai che partiamo : Sirigu Vojvoda Lyanco Bremer Rodriguez Rincon Meitè Linetty Gojak Zaza GALLO …… andiaaaaamoooooooo ….FT

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Nero77 - 1 mese fa

    Sperare che il maestro inverti la parabola verso il baratro o la B?!Senza un progetto,senza un identità, senza una società alle spalle?Vediamo dove vuole arrivare il giornalaio

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy