Torino-Roma vista dagli ex

Nei locali della Regione Piemonte, in Piazza Castello, dove si sta svolgendo la Mostra sul Centenario granata, martedì pomeriggio si è svolto un dibattito per ricordare i tanti scontri passati tra i granata e i giallorossi. Erano attesi in realtà più ospiti, ma alla fine Bruno Conti e Antonio Tempestilli non hanno potuto presenziare per impegni improvvisi. L’ex azzurro, ora responsabile del settore giovanile della…

di Redazione Toro News

Nei locali della Regione Piemonte, in Piazza Castello, dove si sta svolgendo la Mostra sul Centenario granata, martedì pomeriggio si è svolto un dibattito per ricordare i tanti scontri passati tra i granata e i giallorossi. Erano attesi in realtà più ospiti, ma alla fine Bruno Conti e Antonio Tempestilli non hanno potuto presenziare per impegni improvvisi. L’ex azzurro, ora responsabile del settore giovanile della Roma, ha però fatto sapere che mercoledì mattina una delegazione romanista farà visita alla mostra, la quale verrà ripresa da Roma Channel. I due ospiti principali dell’evento sono stati così Antonio Comi, responsabile del settore giovanile granata e Giorgio Puia, ex allenatore delle giovanili e al momento membro dell’Associazione Ex Calciatori Granata.

Le caratteristiche che accomunano le due società sono molteplici, a partire dal fatto che portano entrambe il nome della città di appartenenza e per le tifoserie estremamente passionali, come ricorda proprio Comi, che ha giocato sulle due sponde: “I tifosi sono simili, molto passionali, competenti e continuano ad amare la loro squadra in qualsiasi situazione, anche quando le cose non vanno bene. L’abbiamo potuto constatare nel Toro negli ultimi anni, quando non hanno smesso di sostenere la loro squadra nei momenti difficilissimi. Le differenze sentono sul fatto che a Roma sei più protagonista, ti riconoscono tutti ovunque vai, mentre Torino è più aristocratica, del genere vivi e lascia vivere. Un altro aspetto comune è l’importanza del settore giovanile, sia la Roma che il Torino hanno sempre tirato fuori dei grandi campioni, il Toro ancora prima dei giallorossi, se pensiamo ai Balon Boys”.

Comi ricorda quando militava nelle giovanili granata e Puia ne era l’allenatore, anche lì ci furono tante sfide con i romanisti, la Primavera vinse anche un Viareggio battendo proprio la Roma in finale con gol decisivo di Comi. Puia asserisce e ricorda tante sfide tra le due squadre in serie A, ma soprattutto in Coppa Italia, quando le due compagin, tra gli anni ottanta e novanta, si scontrarono parecchie volte. L’attenzione cade proprio sulla memorabile partita all’Olimpico di Roma, la sfida del ’93, con il Toro vincente a Torino per 3-0 che poi perse a Roma per 5-3, ma si aggiudicò il trofeo grazie ai calci di rigore. Protagonista l’arbitro Sguizzato, come ha ricordato nella videointervista Pasquale Bruno: “Ho un brutto ricordo di lui, era la sua ultima partita da arbitro e ha fatto di tutto per farci perdere, dandoci tre rigori contro, cosa davvero incredibile, concedendo otto minuti di recupero. Però avrei preferito vincere ad Amsterdam”. Comi aggiunge: “La cosa più bella di quella sera fu la cornice di pubblico che incitò i propri colori dall’inizio alla fine, con una coreografia splendida”.

Tra i tanti giocatori che hanno vestito le due maglie è intervenuto telefonicamente Enrico Annoni: “Ho dei bei ricordi con entrambe le squadre. Quella finale di Coppa Italia fu davvero sofferta, pensare che due anni dopo vestii i colori giallorossi. La differenza tra le due squadre? Roma è una piazza più grande per cui si sente maggiormente la pressione, Torino è più tranquilla anche se la passionalità dei tifosi è praticamente uguale”. Annoni poi ci tiene a porgere le sue condoglianze ad Alessio e Riccardo, i due diciassettenni della Beretti della Juventus annegati venerdì scorso. Intervengono sulla questione anche Comi e Puia che ricordano che mercoledì, alle esequie in Duomo, il Torino Fc vi parteciperà con le squadre Primavera e Beretti, mentre sarà presente con il suo gonfalone l’Associazione Ex Calciatori granata.

In conclusione si è parlato della partita di questa sera all’Olimpico di Torino. Comi: “Sarà un’ottima partita, il Toro se la dovrà giocare in contropiede”. Sarà anche un bel duello Totti-Rosina, chi vede favorito? “Entrambi hanno numeri importanti, potrebbe prevalere però il debuttante…”.
Puia conclude: “Sarà difficile per entrambe, soprattutto per il Toro, la squadra di Spalletti non dà punti di riferimento, se si riesce a neutralizzare Totti ci può essere la svolta a favore dei granata, così bloccare il gioco di De Rossi e Pizarro”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy