Torino, Sirigu a un tifoso: “Europa? Ci riproveremo, con qualche innesto in più”

Torino, Sirigu a un tifoso: “Europa? Ci riproveremo, con qualche innesto in più”

Le parole / All’aeroporto di Olbia l’estremo difensore sardo si è lasciato a una chiacchierata con un supporter astigiano: “Peccato non essersi qualificati per l’Europa, il ripescaggio sembra difficile”

di Redazione Toro News

Dopo essersi disimpegnato in maniera decisamente positiva con la Nazionale, Salvatore Sirigu è volato a casa sua in Sardegna e appena atterrato è stato intercettato da un tifoso granata, con il quale ha iniziato una conversazione sulla stagione appena conclusasi, come riportato nell’articolo di Alberto Fumi su LangheRoeroMonferrato.net“Sono molto contento di questa stagione sportiva – racconta l’estremo difensore granata – che è terminata con la vittoria contro la Bosnia a Torino. L’unico dispiacere è quello di non aver raggiunto l’Europa anche perché il nostro ripescaggio è piuttosto incerto. Ritenteremo comunque l’anno prossimo. Con qualche innesto mirato diventeremo più competitivi”. 

Tas-Milan, Boban fortifica l’ipotesi di accordo stragiudiziale. E sul Torino…

Insomma il portiere granata sembra già proiettato verso la prossima stagione. Le motivazioni d’altronde non mancano e l’obiettivo sembra essere già fissato: l’Europa che è solamente sfiorata ai ragazzi allenati da Mazzarri. Sirigu non si nasconde e prima ancora che inizi il ritiro è già pronto a una nuova stagione da protagonista. Il matrimonio con il Toro, poi, sembra andare a gonfie vele e lui non si nasconde, spiegando che, dopo il periodo di difficoltà lontano dall’Italia, a Torino è risorto: “Beh l’aria della torcida granata  mi ha rigenerato, mi ha dato nuovi stimoli per dare tutto alla causa. Poi anche i miei compagni mi hanno permesso di raggiungere i 599 minuti di imbattibilità. Penso di aver dimostrato appieno le mie doti“.

7 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Madama_granata - 1 mese fa

    Se queste sono state veramente le parole di Sirigu, sono più tranquilla!
    Noi tifosi-gente-comune, quelli non inseriti professionalmente nel mondo del calcio intendo, dobbiamo “farci un’idea’ in base a ciò che scrivono i giornali.
    Prendendo “tutto x buono”, le dichiarazioni del nostro portiere erano state:
    – “sul mio futuro non so ancora nulla, vedremo!”
    – “se ci fossero state richieste x me, il Presidente me ne avrebbe parlato”.
    Ora dice che il tifo e l’ambiente torinista “lo hanno rigenerato” e parla dei traguardi e delle ambizioni del Toro per il prossimo anno, usando il “noi”: prima persona plurale!
    Sembra quindi ritenersi “parte viva e presente” per realizzare questi traguardi.
    Qui a Torino sa di essere apprezzato, amato, rispettato, stimato.
    L’ambiente è buono e sereno nei suoi confronti, l’atmosfera ideale, anzi “idilliaca” per un calciatore come lui.
    È vicino a casa sua: con un’ora di aereo raggiunge la sua amata Sardegna!
    Non siamo uno squadrone, ma occupiamo un posto dignitoso nel panorama calcistico italiano, abbiamo un “Gran Presidente”, una società solida e sicura.
    E siamo in crescita: un passettino per volta, ma ogni anno miglioriamo un po’.
    L’organico è fatto di giocatori medio-buoni, con qualche eccellenza.
    Inoltre tutti quelli che giocano ora nel Toro pare che amino i nostri colori e che ci tengano a rimanere.
    Speruma en bin, anche per Sirigu!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Mimmo75 - 1 mese fa

      Bisogna solo sperare che non arrivi un’offerta davvero importante per lui e per il Toro. E’ vero che Cairo ha cambiato registro negli ultimi anni ma è altrettanto vero che il calcio ci ha ormai dimostrato più volte che comandano i soldi, alla faccia dei tifosi e delle belle parole (sincere o meno) dei calciatori.
      Che avrebbe dovuto dire Sirigu a un tifoso del Toro? Che se gli daranno più soldi se ne andrà?
      I calciatori hanno due facce, ficchiamocelo in testa una volta per tutte: la faccia che usano con i tifosi (quella di Ljajic che giura di voler restare al Toro mentre, in Ferrari, sgomma verso la Turchia) e quella che usano nelle stanze del calciomercato, dove altro non sono che professionisti in cerca della miglior soluzione possibile per la loro brevissima carriera, dalla quale dipenderà il futuro della loro famiglia.
      Qualche esempio recente?
      1) Conte allena l’Inter, la squadra che per anni ha pubblicamente avversato, persino in modo offensivo.
      2) Sarri sta per firmare con i gobbi dopo averli pubblicamente attaccati, criticati e odiati.
      3) Commisso ha preso la viola ma pochi mesi fa si professò gobbo dalla nascita… tra l’altro oltre al danno la beffa se è vero che Chiesa ha già l’accordo con i gobbi…
      4) Mihajlovic che giura fedeltà all’Inter “io mai al Milan, piuttosto muoio di fame” o che, pochi giorni fa, lui, tifosissimo laziale, spiega perchè non è andato ad allenare la Roma “Sono stato molto vicino ad allenare i giallorossi, poi ho capito che dal punto di vista ambientale loro non erano pronti per certe cose. Io lo ero, loro invece no”

      Il calcio è passione per noi tifosi, loro sono professionisti. Le eccezioni le conti sulle dita di una mano. Magari è quella di Sirigu, speriamo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. user-13963758 - 1 mese fa

    paul67, fosse zaza stato preso al discount!… 15mln ci abbiamo smenato, porcozzio. comunque secondo me i 2/3 innesti devono essere giovani, buoni ma giovani. ormai la squadra inizia a diventare agèe: in un parco terzini di 4, puoi tenere desi e ansaldi come esperti, ma poi devi avere aina e un terzino sx giovane per il futuro. idem il centrocampista: rincon inizia a avere i suoi anni, iniziamo a mettere dentro altre forze fresche. a meno, quest’anno che nn abbiamo l’europa, di monetizzare finché si può desi, rincon, falquè, zaza e prendere giovani alla pellegrini, bennacer, jankto, kouamè, driussi, etc

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Francesco67 - 1 mese fa

      Per favore togli dalla lista Rincon

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. giangi - 1 mese fa

    spero in innesti mirati a rendere la rosa più forte, e non a dover sostituire qualcuno dei pezzi da novanta, che venga coinvolto in operazioni alla Zappacosta .

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Paul67 - 1 mese fa

    Voglio ” innesti mirati” del suo livello, Sirigu intendo, e nn presunti big alla Zaza & Soriano, quando penso a sti 2 presi l’ ultimo giorno di mercato al discount mi girano a mille.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. user-14295292 - 1 mese fa

    Grande Sirigu!
    Speriamo che non venga attratto da sirene o miraggi di altri club

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy