Torino, stasera serve una vittoria per un’Europa League in formato “Champions in miniatura”

Torino, stasera serve una vittoria per un’Europa League in formato “Champions in miniatura”

Non solo il Napoli: sono numerose le big che disputeranno la seconda competizione europea: appuntamento da non mancare, nonostante un eventuale sorteggio granata prometta la quarta fascia

di Redazione Toro News

Il Siviglia, detentore del titolo, ma non solo: sono numerose le big del calcio europeo che già attendono, alla fase a gironi, la vincitrice della sfida di stasera tra Torino e RNK Split. Fiorentina, Wolfsburg, Everton, Dinamo Kiev, Guingamp ed Estoril, si sono già meritate la fase a gironi, ottenendo il posto utile nei rispettivi campionati. Ieri, alla truppa, si sono aggiunte squadre del calibro di Napoli, Steaua Bucarest, Standard Liegi, Celtic Glasgow, Salisburgo, Besiktas, Lille, Copenaghen, Slovan Bratislava ed Aalborg.

Un tabellone di assoluto livello, cui si aggiungeranno tutte le vincenti dei play-off: hanno già mezzo piede ai gironi Young Boys, Zurigo, Inter, Villareal e Dinamo Zagabria, ed al gruppo potrebbero aggiungersi i temibili londinesi del Tottenham. “Tanta roba”, come si suol dire, formazioni di tutto rispetto che, non a caso, renderebbero molto arduo per il Toro non essere tra i club classificati in quarta fascia, e godere, dunque, di una composizione del girone più favorevole (oggi dovrebbero perdere numerose tra le favorite assolute, una dinamica difficilmente pronosticabile).

Un’Europa League decisamente livellata verso l’alto che, non a caso, a molti ha fatto parlare di una “Champions League in miniatura”. Una competizione, insomma, alla quale il Torino non vuole mancare: per farlo, dovrà per forza vincere questa sera contro lo Spalato. Al campo la risposta, per un Toro che dovrà dimostrare di meritarsi questo palcoscenico.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy