Torino, tegola Zaza: Napoli a rischio, Mazzarri prepara le contromisure

Torino, tegola Zaza: Napoli a rischio, Mazzarri prepara le contromisure

Il punto / Affaticamento al polpaccio per l’attaccante lucano, le sue condizioni verranno valutate oggi. Mazzarri in allerta: pronto il 3-4-2-1

di Nicolò Muggianu

Si ferma Zaza: affaticamento al polpaccio destro. L’allenamento del giovedì rischia di togliere una carta importante dal mazzo a disposizione di Mazzarri, che per la prima volta dall’inizio della nuova stagione aveva avuto modo di preparare una partita con tutto il gruppo al completo. Uno stop pesante, che a questo punto mette a forte rischio la disponibilità di Zaza in vista del prossimo match di campionato, in programma domenica alle 18.00 contro il Napoli.

LE CONDIZIONI – “Affaticamento al polpaccio destro” il problema che il Torino ha comunicato ieri in via ufficiale. Nella giornata di oggi sono attesi altri sviluppi, con Zaza che dovrebbe sottoporsi ad ulteriori esami strumentali per capire più approfonditamente l’entità del suo problema. Filtra ottimismo: non dovrebbe essere nulla di grave, ma l’ex attaccante del Valencia difficilmente riuscirà a prendere parte alla prossima partita contro il Napoli, con Mazzarri che – in attesa del responso medico – inizia già a preparare le contromisure.

CONTROMISURE – La pista più probabile resta il 3-4-2-1, sulla linea del fil rouge già visto a Parma. Con Belotti unica vera certezza del reparto offensivo, Mazzarri a questo punto valuterà i possibili rifinitori alle sue spalle. In vantaggio, al momento, ci sono Meité e Verdi; il grande ex dell’incontro. Più sullo sfondo invece Lukic. Il tecnico toscano sembra dunque indirizzato a ripetere in larga parte le scelte di Parma, in cui il Torino fino all’espulsione di Bremer era riuscito a fare vedere un discreto gioco. Ma per una decisione definitiva bisognerà attendere la rifinitura di sabato.

22 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. peter1 - 1 settimana fa

    Credo che contro una squadra forte come il Napoli Mazzarri, la vera formazione da mandare in campo, se la terrà per sé fino all’ultimo minuto possibile. In passato troppe brutte figure contro gli azzurri e prevedo sorprese nel nostro undici titolare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Ardi - 1 settimana fa

    Ancora meite, oltretutto fuori ruolo, e niente lukic e falque. Per me se sarà davvero così, ha dei seri problemi, più grandi di quanto pensassi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Leovigildo - 1 settimana fa

    Scusate io non ho visto la partita contro il Parma, ma leggere Meité trequartista mi fa venire l’orticaria….ha fatto sfracelli tali da determinare un cambio di ruolo cosí importante?Possibile che dobbiamo insistere a far giocare i nostri giocatori in parti del campo che non gli competono? Meité é uno dei quattro centrali che abbiamo a disposizione e lo facciamo giocare trequartista? Io credo che cosí sia un pó difficile trovare un equilibrio costante per tutta la squadra… e poi parliamo di un 3-5-1-1 o di un 5-3-1-1?? Iago, Belotti e Verdi. Dai Cazzo!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Dario61 - 1 settimana fa

    Certo che se ripropone meite e Verdi dietro Belotti allora se li cerca gli insulti!!! Ma Iago nn vuole più farlo giocare? Poi oltretutto si parla di tegola Zaza…ma meno male che sta fuori di certo non è indispensabile

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. granata68 - 1 settimana fa

    Per provare a fare risultato con il Napoli te la devi giocare vedi Viola e Brescia ….se li affronti imbottito di difensori e centrocampisti hai perso in partenza !! prova per una volta (almeno in casa ) a giocartela …Abbiamo tenuto Millico Rauti, abbiamo Belotti Zaza Falqie Berenguer abbiamo preso Verdi per fare che cosa la miuffa ?? Poi per cortesia fuori per un po’ Aina e Meite sono vergognosi e inguardabili !!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. loik55 - 1 settimana fa

      Può essere vero, ma a quel punto se loro sono inguardabili i baselli e De silvestri cosa sono ,preziosi e indispensabili elementi?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. granata68 - 1 settimana fa

        No purtroppo….ma si gioca in 11 e bisogna scegliere i meno peggio

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Apam - 1 settimana fa

    ma possibile che ‘sto qua debba sempre essere prudente fino all’assurdo? Iago è pronto da 2 settimane…e non mi pare che davanti abbiamo dei fenomeni (a parte il Gallo). Ma fallo giocare, cazzo! poi se ne ha solo per 60 minuti lo togli…….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. eurotoro - 1 settimana fa

    eh!..meite trequartista?..agghiaggiande

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. suoladicane - 1 settimana fa

    visto la loro qualità in attacco ed a centrocampo io farei il 4-3-3 con
    sirigu
    ansaldi izzo nkoulo laxalt
    rincon lukic baselli
    jago gallo verdi

    e così secondo me ce la giochiamo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Toro Nel Cuore - 1 settimana fa

    Dopo la brutta sconfitta di Parma mi aspetto di non vedere per un po sia Aina che Meite’.
    Metterei o Iago o Lukic con Verdi a supporto di Belotti.
    In difesa i tre titolari dell’anno scorso e a centrocampo Baselli Rincon Ansaldi e De Silvestri ( anche perche’ di meglio non c’e’).
    Soparattutto voglio vedere determinazione e cattiveria che non ho visto a Parma.
    FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Cerutti_Gino - 1 settimana fa

    Concordo sul fatto che avrebbe fatto panchina comunque, ma averlo a disposizione a partita in corso sarebbe stato utile. In ogni caso quanto ad essenze loro pare siano messi molto peggio: gli manca tre difensori centrali ed un terzino sx. (Speriamo sia davvero così :D). Io andrei nuovamente con il 3-5-1-1:
    SIRIGU
    IZZO – NKOULOU – LYANCO (soprattutto se giocheranno Milik e/o Llorente)
    DE SILVESTRI – LUKIC – RINCON – BASELLI – LAXALT
    VERDI
    GALLO

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. fmittica5_737 - 1 settimana fa

      e Ansaldi?..L’unico che riesce a saltare un uomo?…dove lo metti??

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. loik55 - 1 settimana fa

      attenzione Gino che hai dimenticato Ansaldi , uno di categoria superiore, e hai messo dentro De silvestri, che poveretto fa fatica a dare del Lei alla palla… e poi Baselli non vale Meitè comunque la metti

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Il_Principe_della_Zolla - 1 settimana fa

    Diciamo un tegolino, va.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. abatta68 - 1 settimana fa

    Zaza non avrebbe giocato lo stesso… lago potrebbe entrare a partita in corso, nel secondo tempo quando ci sarà da rimontare un po di goal presi nel primo. Non ci riusciremo e qualcuno dirà che falque non è più quello di una volta, izzo nemmeno, nkoulou non vuole più rimanere e belotti e sirigu che ci stanno ancora a fare qui! Probabile che domenica sera non leggerò TN… perlomeno in campo cerchiamo di combattere, si può giocare bene anche perdendo 4-2, tanto per dire

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. michelebrillada@gmail.com - 1 settimana fa

    cose da manicomio spero che zaza non possa giocare per il resto del campionato è ridicolo,e pensare che giochi meite è deleterio da demente quale è mister porte chiuse al filadelfia

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Carlin - 1 settimana fa

      Michelebrillada parole sante

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. martin76 - 1 settimana fa

    Chissà che sia l’occasione per vedere il Gallo con Verdi e Iago, il nostro miglior attacco possibile per distacco, a parer mio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Andrea63 - 1 settimana fa

    Ancora Meite!? Ma non sono bastate le ultime prestazioni!? Ragazzi, questo giocatore ha un grande fisico ma secondo il mio parere non è adatto al calcio italiano, in primis perché è molto lento e non gioca quasi mai ad un tocco ma secondo me la cosa che lo penalizza di più è la grinta non ne ha, se avesse un30% di quella di Tomas sarebbe devastante così è un peso morto!!!!! B giornata a tutti i granata

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. loik55 - 1 settimana fa

      in teoria potresti aver ragione, a patto di avere alternative… in realtà è tutto il toro che non gioca per scelta e per limiti tecnici a 1 tocco, Meitè l’anno scorso provava sempre a farlo poi si è anche adeguato al palleggio lento e orizzontale della squadra. L’unica sarebbe riprovare lukic che ha fatto vedere cose decenti, ma Baselli è ormai una delusione consacrata, De silvetri è lento prevedibile e con limiti tecnici enormi, Berenguer è da emergenza assoluta o ultima scelta…Quindi bisogna sperare nella crescita di Verdi ritorno di Iago e la salute di Ansaldi.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Garnet Bull - 1 settimana fa

    Meité, continua a non convincere, così come è chiaro che con la tecnica ed il fisico che ha potrebbe dare molto di più, speravo che lukic fosse completamente recuperato

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy