Torino, Quagliarella ci crede ma non basta per vincere

Torino, Quagliarella ci crede ma non basta per vincere

Torino – Teramo 1-1, le pagelle dei granata / Positivi Nocerino e Vives, su Bovo pesa l’errore nell’episodio del rigore. Bene anche Gazzi

di Diego Fornero, @diegofornero

Termina 1-1 l’amichevole di giornata tra Torino e Teramo, ultima occasione di confronto per il Toro prima dell’esordio in Europa League, giovedì prossimo a Stocolma contro il Brommapojkarna.

PADELLI 6: Ordinaria amministrazione, incolpevole sul calcio di rigore di Donnarumma (st 1′ GOMIS 6: Inoperoso, per lui solo qualche rinvio).

BOVO 5.5: Pesa l’errore sull’incursione offensiva dell’attaccante abruzzese Donnarumma, che costringe poi Jansson al fallo. Apparso stanco rispetto alle precedenti uscite (st 1′ CINAGLIA 6: Prova attenta per il difensore reduce dall’esperienza al Feralpi: può essere un’alternativa in più per Ventura).

JANSSON 6: Un fallo da rigore sul quale la responsabilità è sicuramente condivisa con Bovo. Là davanti, spesso ci arriva di testa, ma difetta di precisione. Mezzo voto in più per l’assist a Nocerino che propizia il pari granata.

MORETTI 6: Ordinaria amministrazione per lui, tocca pochi palloni (st 1′ SILVA 6: Sicuramente ha personalità, ed ama proporsi in avanti, senza paura. Difetta un po’ di precisione nell’appoggio per il compagno).

VESOVIC 6: Buoni spunti, tanta corsa, una presenza costante sulla fascia, ma difetta ancora di precisione nei cross.

NOCERINO 6.5: Presenza e qualità per l’ex Milan, al di là del merito della rete del pari al 41′ del primo tempo. Entrando in condizione, potrà essere molto utile a questo Toro (st 1′ BENASSI 6: La personalità non manca, ad un “giovane” che è già a tutti gli effetti un pro: presenza importante nel ruolo naturale di centrocampista, ma qualche apertura è troppo lunga per Vesovic)

VIVES 6.5: O’ Professore tira avanti la baracca granata nel primo con alcune invenzioni interessanti, trovando spesso Vesovic sulla destra. Buona prova la sua. (st 1′ PEREZ 6: Mezzo voto in più per le intenzioni: il centrocampista spagnolo non ha ancora il passo e la cattiveria adatte al calcio italiano, lacuna ancora più evidente contro un club di Lega Pro tutto fisico e grinta)

EL KADDOURI 6: Parte col freno a mano tirato, sbagliando anche alcune soluzioni semplici, poi cresce sul finale del primo tempo. (st 1′ GAZZI 6.5: Avrà anche la valigia in mano ma il rosso di Feltre è, oggi, uno dei più in forma all’interno della truppa di Ventura: buono il dialogo con Quagliarella)

MOLINARO 6: Col Rubin avevamo visto qualcosa in più, oggi l’ex Parma appare un po’ stanco, ma comunque non fa mancare la sua presenza (st 1′ CHIOSA 6: Ha sicuramente voglia di far bene e non si risparmia, ad inizio ripresa tanti palloni giocabili, poi si vede meno)

MARTINEZ 6: Il venezuelano appare decisamente più vivace rispetto a quanto osservato contro il Rubin Kazan, ma gli manca ancora la zampata. Spesso, troppo spesso, in fuorigioco. (st 1′ QUAGLIARELLA 6.5: Ha il merito di crederci e di provare a risvegliare l’attacco granata, trovando anche una grande risposta da parte del portiere abruzzese nel suo miglior tentativo. Non è al 100%, e si vede, ma dà prova di poter rappresentare un pericolo per le difese avversarie)

LARRONDO 5.5: Stanco e poco concreto l’attaccante argentino, nelle amichevoli di questo pre-campionato sempre uno dei migliori. Probabilmente paga il non essersi affatto risparmiato nelle precedenti uscite (st 1′ BARRETO 5.5: Scambi veloci più o meno riusciti, tocchi di prima e veli: il brasiliano dimostra di essersi ripreso fisicamente, ma è evanescente là davanti e non crea pericoli)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy