Torino, infortunio Vojvoda: scelta la terapia conservativa, sui tempi di recupero…

Le ultime / L’esterno kosovaro non verrà operato alla spalla sinistra, lussatasi nell’ultimo match di Coppa Italia contro il Milan. I tempi di recupero

di Redazione Toro News

Niente operazione per Mergim Vojvoda che, come diramato ieri dal Torino, non andrà sotto i ferri in seguito alla lussazione della spalla sinistra subita nel corso del match di martedì scorso in Coppa Italia contro il Milan. Lo staff medico del Torino ha intrapreso un consulto con il dott. Giovanni Di Giacomo, luminare di ortopedia operante a Roma e specialista in chirurgia della spalla che lavora da anni al fianco dei tennisti agli Internazionali d’Italia di tennis. E la decisione è stata quella, sulla base degli esami strumentali fatti, di optare per un approccio conservativo: sintetizzando si tratta di cure, trattamenti fisioterapici ed esercizi per ridurre il dolore e ristabilizzare l’articolazione senza ricorrere ad un’operazione chirurgica.

MILAN, ITALY – JANUARY 12: Mergim Vojvoda of Torino F.C. receives medical treatment as Wilfried Singo of Torino F.C. looks on during the Coppa Italia match between AC Milan and Torino FC at Stadio Giuseppe Meazza on January 12, 2021 in Milan, Italy. Sporting stadiums around Italy remain under strict restrictions due to the Coronavirus Pandemic as Government social distancing laws prohibit fans inside venues resulting in games being played behind closed doors. (Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

VOJVODA – Andare sotto i ferri sarebbe costato uno stop importante all’esterno destro ex Standard Liegi, che comunque sarà fuori gioco anche così per alcune settimane: si può ipotizzare ad oggi circa un mese di stop per Vojvoda. Un periodo di inattività abbastanza lungo quello che dovrebbe aspettare il classe ’95, che in queste settimane verrà tenuto sotto stretta osservazione da parte dello staff medico granata con lo scopo di evitare complicazioni. La lussazione della spalla è infatti un infortunio particolarmente fastidioso per uno sportivo e, specie in assenza di un’operazione chirurgica, la terapia conservativa dovrà necessariamente essere accompagnata da continui controlli. I tempi di recupero, come detto, saranno di circa un mese con Giampaolo che da qui a metà febbraio potrà fare affidamento sulla fascia destra sul solo Stephane Wilfried Singo: senza Vojvoda viene a mancare al Torino un’alternativa di buon livello che il tecnico abruzzese ha in qualche occasione adattato anche sulla corsia di sinistra.

6 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. SIMOLINCE - 2 mesi fa

    Le operazioni costano, e vojvoda non ha voluto pagarla………

    Tra l’altro, quel tipo che spammava ad ogni post, garantendo che Cairo aveva già venduto… Che fine ha fatto?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. puliciclone11 - 2 mesi fa

    Se non fosse che c’è di mezzo un infortunio (tra l’altro auguri di una pronta ripresa) verrebbe da ironizzare che ci distinguiamo per immobilismo anche sul fronte sanitario….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ottobre1955 - 2 mesi fa

      Beh , lo hanno portato da uno dei migliori ortopedici d’Italia che cura tennista etc
      Cairo va criticato quando sbaglia, quindi quasi sempre, ma gli va riconosciuto quando opera bene

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Messere Granata - 2 mesi fa

    Auguri di pronta ripresa!! In Coppa col Milan mi sei piaciuto molto, anche in costruzione. Ragazzo serio e affidabile. Forza Vojvoda!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. rolandinho9 - 2 mesi fa

      Vero sembra il miglior acquisto della sessione estiva, e penso unico con Gojak deciso da Vagnati e non richiesto dal mister.
      Peccato il 442 sia fuori moda ( salvo per Ranieri che batte Inter Lazio Atalanta etc nel solo girone d andata ) se no potevamo giocare con lui Terzino e verdi/singo a centrocampo senza responsabilità difensive, e 2 punte per sfruttare i cross. La moda non ci vuole bene, meglio giocare con lo stesso modulo di Lazio Roma Atalanta Inter Juve etc che così con giocatori più forti e stessa organizzazione diventano imbattibili, e infatti

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Bischero - 2 mesi fa

    Coraggio ragazzo!! Tornerai più forte di prima!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy