Torino, il veleno è in coda: cinque rimonte subite nelle ultime dieci partite. L’analisi

Approfondimento / I granata non sono nuovi a cali di concentrazione: troppi sono i punti lasciati per strada dopo essere stati in vantaggio

di Luca Sardo

Il Torino con la Sampdoria ha perso la dodicesima gara di questo campionato, un ruolino di marcia da lotta per evitare la retrocessione (e infatti solo le ultime due della classe, Brescia e Spal, hanno fatto peggio, mentre Genoa, Sampdoria e Udinese affiancano i granata). Una sconfitta arrivata dopo una rimonta da parte dei blucerchiati: i granata infatti al 55′ erano riusciti a sbloccare la partita e passare in vantaggio grazie a una rete di Simone Verdi. Osservando l’andamento stagionale, si può notare che questo è uno scenario ricorrente in casa Toro: l’implosione improvvisa da situazioni apparentemente favorevoli. Le possibili cause di queste rimonte a sfavore possono essere attribuite ad un fattore mentale (QUI i dettagli) oppure ad una questione fisica (QUI i dettagli). Sia quel che sia, sarà Moreno Longo a dover risolvere alla radice i problemi di una squadra che ha subito ben cinque rimonte in questo campionato, perdendo un totale di 14 punti a causa di 12 gol subiti da posizione di vantaggio. Una criticità che è emersa in tutta la sua gravità soprattutto nel periodo recente: considerando campionato e Coppa Italia, in cinque delle ultime dieci partite ufficiali disputate i granata hanno subito rimonte che hanno trasformato potenziali vittorie in pareggi o sconfitte.

Toro, il campionato è ancora… Longo

PUNTI PERSI – Il 30 settembre è stata la prima partita in cui granata – dopo essere stati in vantaggio per 2-1 grazie ai gol di Ansaldi e Belotti – si sono fatti rimontare dai crociati di D’Aversa, tornando a Torino senza nemmeno un punto (risultato finale 3-2 per il Parma). Il secondo caso è arrivato il 15 dicembre: al Bentegodi contro l’Hellas Verona, i granata di Mazzarri – in vantaggio di 3-0 al 61′ – hanno permesso alla squadra di Juric di fare tre gol in mezz’ora e pareggiare il match. Altra occasione persa dal Toro è stata una settimana dopo: in casa contro la Spal la rete di Rincon al 4′ non è bastata ai granata per portare a casa i tre punti. Prima Strefezza e poi Petagna hanno permesso alla Spal di Semplici di tornare a Ferrara col bottino pieno. Anche al Mapei Stadium il 18 gennaio il Torino ha perso punti dopo esser passato in vantaggio al 20′ grazie all’autogol di Locatelli (risultato finale 2-1 per i neroverdi). Nel quarto di finale di Coppa Italia contro il Milan, la doppietta di Bremer aveva ribaltato l’iniziale rete di Bonaventura ma proprio al novantesimo è arrivato il pari di Calhanoglu, il viatico che ha permesso al Milan di fare propria la gara nei supplementari. L’ultimo caso è quello di sabato con la Sampdoria. Dopo il gol di Verdi arrivato al 55′, i granata si sono fatti rimontare dai blucerchiati con una doppietta di Gaston Ramirez e un rigore dell’ex Fabio Quagliarella.

REAZIONE – E’ un Torino che si affloscia proprio sul più bello e crolla nei finali di gara, un po’ per evidenti insicurezze e un po’ per una condizione fisica deficitaria. E il quadro precedente è aggravato da un altro dato, ossia il numero dei gol subiti dal 70° minuto di gioco in poi. I granata hanno il primato in Serie A in questa particolare classifica con 16 gol subiti, dietro di loro Brescia (15), Cagliari, Genoa e Milan a quota 14. E quei 16 gol avrebbero potuto essere ancora più numerosi pensando ad alcuni finali di gara molto sofferti che pure hanno portato a vittorie, come quelli delle gare casalinghe contro Fiorentina e Bologna. Certamente non aiuta nemmeno l’esiguità di alternative a disposizione: i numerosi infortuni e squalifiche che hanno decimato la (cortissima) rosa attuale hanno spesso limitato la possibilità di inserire forze fresche a gara in corso. Proprio per questo il lavoro di Moreno Longo non può prescindere dall’avere a disposizione tutti i giocatori della rosa.

28 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. maxxx - 9 mesi fa

    Il talebano ha lasciato solo macerie. Giocatori moralmente a pezzi, fisicamente fuori forma, un ambiente da ricompattare, un mercato fatto per sfoltire la rosa quando era necessario agire anche in entrata in alcuni ruoli chiave. Andava cacciato prima, adesso il buon Longo ha poco tempo a disposizione per dare la sua impronta potendo contare su giocatori adatti ad un modulo specifico. Poco tempo scrivevo e noi tempo non ne abbiamo perchè bisogna iniziare a correre, non per raggiungere obiettivi ma per scappare da chi ci sta alle spalle considerando che al momento Udinese, Lecce, Samp e Spal sono in vantaggio negli scontri diretti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. dattero - 9 mesi fa

    comunque,ancor piu brutto vedere uno stadio pieno,va bene con biglietti a bassissimo prezzo,con tanti bimbi,diciamo un pienone un po’ artefatto,ma c’era. Bene,vedere dopo il 2-1 loro meta staio vuoto.
    riflettere su questo,rifletere bene

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. EraldoPecci - 9 mesi fa

    Problema mentale, problema fisico, squadra incompleta, Mazzarri sostituto, società fatiscente,…
    Ma c’è qualcosa che funziona?
    Qualcuno dall’alto (Presidente) si fa qualche domanda?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. marione - 9 mesi fa

      Quello che interessa la presdiente funziona perfettamente, o averbbe già salutato. certo, non è quello che interessa a noi

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. TOROPERDUTO - 9 mesi fa

    Comunque è ufficiale ormai che il toro sia la peggiore squadra della serie a.

    Vedendo le altre fatico a trovarne una messa peggio e vorrei che si parlasse di più di rischio serie b perché ancora fino ad una settimana fa si guardava al distacco dall Europa league che a casa mia vuol dire non aver capito nulla di quello che è successo al toro in questo campionato, perché oggi è solo l’epilogo di un qualcosa che ha radici lontane nonostante in tanti troppi si siano tappati gli occhi.

    Mi spiace che ci andiamo di mezzo noi tifosi e se non fosse per questo direi anche che se la merita proprio la serie b per presunzione ed approssimazione, peccato però che ripeto questo penalizzerebbe oltremodo I tifosi.

    Leggo che qualcuno ha detto che mazzarri ha fatto un mezzo miracolo l’anno scorso, può essere, facendo un calcio schifoso ma può essere, peccato che però venga detto oggi mentre doveva essere visto ieri,ci si è cullati sul record di punti pensando che fosse un punto di partenza mentre quello era un punto di arrivo molto precario.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Athletic - 9 mesi fa

      Io ho la sensazione che l’anno scorso il livello del campionato fosse parecchio più basso rispetto a quello di quest’anno. Non se Mazzarri abbia effettivamente fatto un miracolo, magari è solo stato fortunato. Di sicuro poi si è rivelato una catastrofe, per aver voluto Verdi e nessun’altro, e Cairo insieme a lui per aver tenuto tutti, anche quelli che si sono fermati controvoglia, sarebbe stato molto meglio avere dei tifosi scontenti per la cessione di N’Koulou piuttosto che essere in questa situazione, coi tifosi non solo scontenti, ma sul piede di guerra.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Athletic - 9 mesi fa

    Per me l’ultima sconfitta è stata devastante, non sono riuscito a digerirla. Non ho più voglia nemmeno di scrivere, lo spettro della retrocessione comincia a diventare reale, tolte le ultime due che sono messe male, rimane il terzo posto e in tante se la giocano, e di queste tante noi siamo quelli nella condizione peggiore. Non riesco a capacitarmi come un gruppo di professionisti, alcuni dei quali esperti, si sciolga come neve al sole alla prima difficoltà. E se ci dobbiamo aggrappare ad un ragazzino, Berenguer, per trovare qualche nota positiva, non so che dire, ma è indicativo. In ogni caso, il prossimo anno la squadra va rifatta, scegliendo gli uomini, prima ancora dei giocatori.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. dattero - 9 mesi fa

    leggendo i titoli degli articoli,good morning vietnam!!problema mentale,problema fisico,veleno in coda.
    veleno sicuro,il proprietario prestanome,il resto di conseguenza

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Maddogs - 9 mesi fa

    il calcio è semplice: sei forte vinci, sei scarso perdi…il 10% delle volte puoi avere fortuna se i valori non sono così distanti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. berga72 - 9 mesi fa

    Continuo a pensare che la rosa non sia male .il peggio e’ stato tenere cosi a lungo Mazzarri
    MA qualcuno potra rispondere di questa preparazione?
    adesso comunque i giocatori inizino a giocare perche’ comunque hanno rotto le palle anche loro
    anche x rispetto di chi va vederli allo stadio e agli allemnamenti .

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Simone - 9 mesi fa

    Non sarà mica dovuto al fatto che dalla panchina non arriva NESSUNO di spessore?
    Che scherzate, siamo a posto cosi!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. marione - 9 mesi fa

      Senza dimenticare l’ottima preparazione atletica che ha dato il grande WM. D’altronde meno siamo e più vinciamo, a che servono le panchine?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Toronelcuore - 9 mesi fa

    Qui i problemi sono entrambi ed è solo una conseguenza lineare della gestione Cairo Mazzarri. Longo credo se ne sia accorto (e starà pensando chi me lo ha fatto fare) perché in due interviste ha percepito giustamente il rischio serie B e la sciagurata preparazione atletica dei suoi. Qui ora penso che i giocatori debbano affrontare le ultime partite remando tutti dalla stessa parte e mettendoci il massimo per la squadra, per questi colori, per noi tifosi. Perché ormai anche loro non sono esenti da colpe e quindi lo stipendio (sempre che glielo paghino…) va guadagnato e anche se sarò inviso ai più capitano compreso. Poi ognuno per la sua strada… FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. prawn - 9 mesi fa

    Concordo 100% la stagione e’ finita li’.
    E’ come se tutti avessero puntato a stare al toro per fare l’EL (cosa pensavano di arrivare in finale? mah), chiuso quel capitolo e’ crollato tutto.

    La preparazione leggera all’inizio ci sta ma poi andava fatta.

    E comunque sinceramente, se il piano era non comprare nessuno (manco a gennaaio) e finire con licenziare Mazzarri per Longo e rimanere senza DS non era meglio dire grazie no per l’EL?

    Perche’ ora stiamo lottando per la retrocessione raga.

    Hanno bisogno di un mental coach o qualcosa.

    E hanno bisogno di fare la preparazione estiva ora, a costo di perdere un altre 4-5 partite sapendolo prima, perche’ cotti sulle gambe.

    Con sta rosa corta non possono manco fare turnover se qualcuno e’ super stanco per i carichi di allenamento.

    E poi la gente ha ancora il coraggio di dire che mazzarri e’ un grande.

    Ma per favore. Societa’ inesistente ma si poteva cmq fare meglio, stiamo scherzando.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Granata - 9 mesi fa

      Si è obbligati a partecipare a competizioni europee. Se si rinuncia viene penalizzata nel ranking la federazione di appartenenza. Immagina che Cairo avesse detto no, secondo te, ci avrebbero trattato in quale modo ?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. ddavide69 - 9 mesi fa

        Beh , bastava fare mercato subito invece di aspettare settembre per esempio.

        Oppure , se proprio non si voleva investire , bastava fare una preparazione tradizionale e uscira magari giocando da imballati contro il debrecen… tanto alla fine il risultato è stato lo stesso e allafine avremmo capito.

        Anche quì nessuna direzione : società dilettantistica

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. prawn - 9 mesi fa

        Non sapevo della penalizzazione, si poteva effettivamente arrivare imballati ed uscire per quel motivo

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. ddavide69 - 9 mesi fa

          appunto : se non sei sicuro dei tuoi mezzi e NON vuoi investire fai così , non butti via tutto rischiando anche la categoria.

          Ma qui’ siamo in mano a uno che da 15 anni continua a fare gli stessi errori e a non capire un cazzo.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Ardi2 - 9 mesi fa

            L’errore sta qui, cairo non capisce un caxxo, non è vero, cairo capisce eccome, tutto ciò che sta succedendo è stato scientemente studiato

            Mi piace Non mi piace
  12. robert - 9 mesi fa

    Tutte queste analisi lasciano il tempo che trovano.Giocatori senza qualita’,senza tenuta atletica,senza un gioco sufficiente,senza un allenatore all’altezza ,senza un Presidente competente,senza un Ds con le palle e’ovvio che si rischia di ritornare in Serie B.Morale della favola e’che la squadra e’tutta da ricostruire.Tutto il resto e’fuffa…..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. prawn - 9 mesi fa

    Dura capire se e’ testa o gambe. Putroppo pare sia entrambe.

    La testa con gli agenti, pare quasi che li chiamino tra primo e secondo tempo.

    I danni fatti da questa dirigenza sono ingenti.

    Pedalare e via. A costo di fare la preparazione ‘estiva ora’, a costo di far giocare solo i giovani.

    Non ha senso, a meno che pure i giocatori siano contro cairo, altro che contro l’allenatore.

    Sono pagati per vincere, non per guardare gli avversari farci goal.

    E CHE CAZZ

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Policano - 9 mesi fa

    Questi lo fanno apposta!! Si meritano 4 schiaffoni, così può darsi che si diano una svegliata..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Andyyytoro - 9 mesi fa

    Il rischio b purtroppo non è così assurdo. La preoccupazione è che non abbiamo granché di interpreti neppure fra i giocatori attualmente infortunati. Credo che visto la poca qualità saranno importanti gli ingressi di Ansaldi baselli e Zara. Credo dovremo giocare a due punte per avere qualche chance maggiore sotto porta .
    I millico e gli edera in questo momento rischierebbero di bruciarsi .
    Dobbiamo ringraziare il nostro padrone che a furia di barboneggiare ci farà passare un finale molto pericoloso. Speriamo in MORENO e un po di fortuna!
    La vera preoccupazione anche qualora ci salvassimo sarà a giugno dove perderemo al 99 per cento quei 4 giocatori decenti in rosa.
    Auspico una salvezza e vendita della società a qualche persona seria !
    Che tristezza vedere come ci ha ridotti il Sig. CAIRO
    P

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. user-13952485 - 9 mesi fa

    Cambiare mentalita.. pensare a salvarsi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. Granata - 9 mesi fa

    O. T. Il software usato da questo sito è vergognoso.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. prawn - 9 mesi fa

      In realta’ e’ wordpress, che non e’ il meglio ma e’ uno dei sistemi di CMS/pubblicaione blogs piu’ utilizzati.

      Quello che e’ scandaloso e’ come siano riusciti a spaccarlo tra plugins e pubblicita’.

      Pazzesco davvero

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. ddavide69 - 9 mesi fa

      Dallo smartphone escono tanti di quei pop-up e messaggi che non riesco neppure a vedere cio’ che scrivo mentre lo scrivo.

      Non è accettabile!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. fresa66 - 9 mesi fa

    Macerie lasciate da quel sopravvalutato di Mazzarri .Purtroppo complice Cairo, inutile ripetersi, la situazione è sicuramente grave visto che oltre alla fragilità mentale dobbiamo fare i conti con una preparazione atletica deficitaria.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy