Toro, 25 anni fa il Rizzitelli show: poi un lungo digiuno nei Derby, da non emulare

Toro, 25 anni fa il Rizzitelli show: poi un lungo digiuno nei Derby, da non emulare

Memorie / Il Torino vinse il 9 aprile 1995 2 a 1 il Derby grazie alla doppietta di Rizzitelli, poi seguirono 18 partite contro la Juventus senza vittorie. Dall’aprile 2015 ad oggi siamo già ad 11

di Andrea Calderoni

Ci sono giorni in cui un giocatore si prende la scena ed entra di diritto nella storia di un club. Il 9 aprile 1995, esattamente 25 anni fa, riuscì in questa impresa meravigliosa Ruggiero Rizzitelli che con una doppietta alla Juventus conquistò per sempre un posto nei cuori dei tifosi granata. Il Torino di Nedo Sonetti sconfisse i bianconeri guidati da Marcello Lippi, che nella stagione successiva avrebbero vinto la Champions League a Roma. Quel Derby della Mole si decise nei primi 33 minuti: Rizzitelli aprì le danze, Roberto Maltagliati realizzò una sfortunata autorete e Rizzitelli 10 minuti dopo permise al Torino di rimettere la freccia. Nel secondo tempo ci furono ben due espulsioni: Paulo Sousa (ex tecnico della Fiorentina) per la Juventus e Sean Sogliano per il Torino, ma il punteggio non cambiò. Quella stagione terminò con la Juventus sconfitta nel derby campione d’Italia con 10 punti di vantaggio sul Parma e sulla Lazio, mentre il Torino non centrò per due lunghezze la top-ten, finendo all’undicesimo posto.

Volley e basket chiudono. Il calcio invece…

DIGIUNO – Ma perché quel derby vinto grazie alla doppietta di Rizzitelli è tanto importante? Perché da quel momento in poi il Torino ha dovuto attendere ben vent’anni prima di tornare a festeggiare il successo in una stracittadina. Per intenderci, chi è nato tra il 10 aprile 1995 e il 26 aprile 1997 è divenuto maggiorenne senza celebrare nemmeno un trionfo contro la Juventus. Era il 26 aprile 2015, infatti, quando Matteo Darmian e Fabio Quagliarella stesero la Juventus che, proprio come nel 1995, era lanciata per vincere lo scudetto. Un digiuno lungo e pesante da digerire per un club che aveva fino a quel momento sempre lottato alla pari con la Juventus, sebbene la qualità della rosa e i mezzi economici a disposizione fossero sempre favorevoli ai bianconeri.

#IoRestoACasa con Toro News – Vives: “Longo mi voleva nel suo staff ma…”

SENZA RETI – Ben diciotto derby senza una vittoria per il Torino. Le uniche luci di quel lungo digiuno sono stati i due pareggi della stagione 2001/2002 con Giancarlo Camolese in panchina (all’andata da 0-3 a 3-3 con una rimonta leggendaria, al ritorno 2-2 con il Torino vicinissimo al successo). Tra l’altro il secondo gol di quel 2 a 2, siglato da Benoit Cauet all’80’ è stato l’ultimo prima del coast to coast di Bruno Peres del 30 novembre 2011. Dieci derby senza segnare per il Torino per un totale di oltre 930 minuti senza reti all’attivo contro gli acerrimi rivali. Si capisce bene, quindi, il valore di quella doppietta di 25 anni fa di Ruggiero Rizzitelli. La speranza è che strisce così lunghe senza vittorie non si ripetano, anche se dal 26 aprile 2015 ad oggi sono già passati altri undici derby senza alcun successo granata.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy