Toro, avvio duro e finale in discesa: tre riflessioni sul calendario 2020/2021

Toro, avvio duro e finale in discesa: tre riflessioni sul calendario 2020/2021

Toro News / Si parte forte con Fiorentina e Atalanta, poi si entra nel vivo dalla 6° giornata. Ma, a differenza dello scorso anno, il Torino non avrà cicli di fuoco

di Redazione Toro News

AVVIO

La Serie A 2020/2021 prende forma. Poche ore fa, alle 12, la Lega ha ufficializzato il nuovo calendario per la prossima stagione sportiva. Una stagione che vedrà sorprese e conferme nel calcio nostrano, con un Torino che cerca il riscatto dopo la delusione dello scorso anno. Ecco dunque tre riflessioni sul calendario dei granata.

Partiamo dall’inizio. L’avvio di stagione sarà a dir poco complicato per il Torino, che nel giro di una settimana affronterà la Fiorentina al Franchi nel match d’esordio e poi tornerà all’Olimpico Grande Torino dove ospiterà l’Atalanta di Giampiero Gasperini nella 2° giornata di campionato. Un doppio scontro diretto complesso per i granata, che dovranno fare i conti con le possibili difficoltà derivanti dal nuovo corso targato Marco Giampaolo. L’ex tecnico del Milan, che già in rossonero ebbe difficoltà nelle primissime uscite stagionali, avrà bisogno di tempo per porre le basi per una rivoluzione tecnico-tattica che potrebbe venir fuori con il passare del tempo. Tradotto: se non arriveranno risultati immediati, anche in virtù dell’avvio complicato, ci vorrà pazienza.

IL CALENDARIO COMPLETO DELLA SERIE A 2020/2021

4 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Paul67 - 3 settimane fa

    Nn ci saranno cicli di fuoco?
    Sembra scritto da chi nn conosce l’universo cairesefc.
    I cicli di fuoco cara redazione sono auto prodotti, si gioca contro una squadra in crisi? La rilanciamo noi. La punta avversaria nn segna da una vita? Si sblocchera’ con noi, poco ma sicuro, la neo promossa nn ha mai vinta nella max serie? No problem, ci pensa la cairesefc.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Madama_granata - 3 settimane fa

    Credo sia un bene.
    All’inizio, si sa fin da ora, il bottino sarà magro.
    Meglio quindi toglierci le squadre forti, e magari perdere, per poi incontrare quelle più deboli ed iniziare finalmente a vincere.
    Ammesso poi che il Covid permetta un campionato regolare, anche nel girone di ritorno meglio avere le ultime partite più semplici, alla nostra portata.
    Dopo 2 campionati compattati in poco più di un anno solare la stanchezza sarà x tutti infinita: ecco la necessità di avere una rosa più ampia possibile, e tanti ricambi a disposizione.
    Spero che Giampaolo non faccia gli errori di Mazzarri, che tenga più giocatori possibile, e che non si affidi sempre e solo agli stessi: turnover credo che sia la “parola-chiave” per ben figurare nel prossimo campionato.
    Ed evitiamo di massacrare lui, i giocatori, Cairo, la Società
    almeno almeno fino a dopo Natale!
    Critiche, sì, ma costruttive, non distruttive, e finalmente anche noi tifosi agiremo per il bene del Toro!
    E cerchiamo di farci andare a genio anche i giocatori che ci sono antipatici!
    Quelli della nuova rosa dovranno partire tutti da zero, senza che si vada a rinfacciare loro gli errori degli anni passati.
    Non partiamo prevenuti nei loro confronti e giudichiamoli per cosa danno in campo, non per il loro “look”

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. abatta68 - 3 settimane fa

    Prima giornata contro la fiorentina di torreira è compagni… cosi ci renderemo subito conto di chi ha fatto bene tra prenderlo o a rinunciare… credo che noi invece a breve annunceremo biglia.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. TOROPERDUTO - 3 settimane fa

    Tanto con Giampaolo bisognerà mettere in conto un avvio lento a carburare per cui forse meglio avere un calendario difficile all’inizio

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy