Toro, rimandati i discorsi contrattuali: testa rivolta al campionato

Toro, rimandati i discorsi contrattuali: testa rivolta al campionato

L’approfondimento / Diverse situazioni in ballo tra i granata, che vogliono però concentrarsi unicamente sugli obiettivi da centrare in campionato

di Alberto Giulini, @albigiulini

Da Petrachi a Belotti, passando per i diversi giocatori in scadenza a giugno: sono diverse la situazioni contrattuali da risolvere in casa Toro. Al momento, però, la società è orientata a rimandare ogni discorso al termine della stagione.

CORSA EUROPEA – In questo momento, infatti, le attenzioni sono rivolte esclusivamente al campo ed agli obiettivi stagionali da centrare. Con quarantaquattro punti conquistati ed ancora dieci gare da giocare, il Toro è ancora in piena corsa per un piazzamento europeo. La sconfitta con il Bologna non ha infatti incrinato le ambizioni dei granata, che a partire dalla gara di domenica a Firenze cercheranno di riprendere il proprio cammino verso l’Europa.

Torino, rinnovo Parigini: entrambe le parti temporeggiano, ma si può fare

DISCORSI IN BALLO – Se ne parlerà a fine stagione, dunque, dei contratti in scadenza di Ichazo, Rosati e Moretti, legati al Toro solamente fino a giugno. Stesso discorso, come spiegato nei giorni scorsi, per Parigini e De Silvestri, la cui scadenza è fissata per il 30 giugno 2020. Così come è rimandato ogni discorso per quanto riguarda il prolungamento per Andrea Belotti, il cui contratto con il Toro scadrà nel giugno 2021. Per non parlare dell’assetto dei quadri dirigenziali, Petrachi compreso. Una scelta legata unicamente ad un obiettivo: pensare unicamente a centrare l’obiettivo che la società si è posta, quello di centrare un piazzamento in Europa. L’attenzione, da qui al termine della stagione, sarà dunque rivolta unicamente alle questioni di campo. Poi si tireranno le somme.

3 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. dattero - 8 mesi fa

    in una societa normale,la stagione successiva si comincia a programmare in questo periodo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. user-14036712 - 8 mesi fa

    Nell’articolo si dimentica la scadenza di contratto di N’Koulou che è 2020.Come già scritto tante volte, il rinnovo sarebbe subordinato alla qualificazione in una competizione europea. Il blocco del rinnovo dei contratti? Non sarà per tutti…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Granata - 8 mesi fa

      Ragionamento contorto e fantasioso il tuo. Scrivi,con certezza per averlo ripetuto più volte, che se non ci si qualifica per l’EL ci sarà una diaspora, un fuggi fuggi generale ma non per tutti. Bene. Quindi, secondo te, un giocatore accetta di venire al Toro che NON gioca in Europa, non si qualifica, anche per colpa sua e pretende di andarsene perché lui, con altri ha fallito? Complimentoni.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy