Toro da 10 (risultati utili) ma senza lode

Nonostante la giornata no del tandem offensivo Succi-Vantaggiato, per merito anche di una difesa granata praticamente perfetta, il Padova riesce a difendere il proprio personale record casalingo, relativo ai gol realizzati. La squadra di Calori ha, infatti, sempre segnato almeno un gol in tutte le partite stagionali disputate all’“Euganeo”. Un primato, curiosamente, condiviso con il Torino, che a sua…

di Redazione Toro News

Nonostante la giornata no del tandem offensivo Succi-Vantaggiato, per merito anche di una difesa granata praticamente perfetta, il Padova riesce a difendere il proprio personale record casalingo, relativo ai gol realizzati. La squadra di Calori ha, infatti, sempre segnato almeno un gol in tutte le partite stagionali disputate all’“Euganeo”. Un primato, curiosamente, condiviso con il Torino, che a sua volta all’Olimpico non è mai rimasto a secco. Con questo pareggio i granata portano a dieci la serie di risultati utili consecutivi, frutto di cinque vittorie e altrettanti pareggi. Per Bianchi, al rientro, è l’ottavo sigillo stagionale, su tredici gare giocate, il che significa una media di un gol ogni partita e mezza.

Per quanto riguarda le statistiche strettamente connesse alla gara andata in scena ieri sera, esse confermano il risultato del campo, con molto equilibrio in quasi tutti i numeri. Toro avanti nei tiri totali (8 a 7) mentre sono i veneti ad avere effettuato più conclusioni indirizzate nello specchio della porta (4 a 2). La formazione di Lerda ha avuto più possesso palla (quasi il 53% contro il 47), ed è stata superiore anche sotto l’aspetto dei passaggi riusciti (56% a 52) e delle palle giocate (549 contro le 502 di Succi e compagni). La situazione si ribalta se, invece, si bada alla supremazia territoriale: il Padova, in questo caso, comanda con nove minuti e quindici secondi, contro gli otto scarsi dei granata. In equilibrio anche la situazione dei falli commessi (17 a 14 per il Toro) e dei tiri dalla bandierina (3 a 3).

Passando alle statistiche individuali, la classifica delle palle recuperate premia Angelo Ogbonna. Il vice capitano granata svetta a quota 33, seguito a ruota da Di Cesare (32). Ben più distaccato il terzo, Legati, a 24, mentre in quarta posizione troviamo Rivalta (22). Toro che primeggia anche nei passaggi riusciti, con tutto il podio a tinte granata. In prima posizione c’è un giocatore che forse in pochi si sarebbero aspettati, perché quella di ieri non è stata certamente una delle sue più brillanti prestazioni: Garofalo, con 49. Sul secondo e sul terzo gradino troviamo, rispettivamente, De Feudis (46) e Rivalta (42). Infine, la speciale graduatoria dei tiri fatti. Primo con distacco Bianchi, a quota 5. Dietro di lui un terzetto tutto padovano, con Italiano, Succi e Vantaggiato a 2. A uno fanno, invece, capolino Sgrigna e De Vezze. Uno come il punto raccolto dal Toro, alla prima uscita del nuovo anno. Ora sotto con il Varese, altra partita insidiosissima.

(foto: M. Dreosti)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy