Lukic, risentimento al polpaccio: rischia di non essere convocato

Lukic, risentimento al polpaccio: rischia di non essere convocato

Focus on / Il risentimento al polpaccio rischia di fargli saltare la partita di domenica, in corso le valutazioni

di Silvio Luciani, @silvioluciani_

Dopo essersi conquistato il posto da titolare senza lasciarlo per ben 6 partite, Sasa Lukic rischia di non essere neanche convocato per la partita contro il Frosinone. Il centrocampista del Torino, infatti, ha accusato un leggero risentimento al polpaccio che dovrebbe costringerlo a non seguire la squadra nella trasferta al Benito Stirpe. Non una buona notizia per Walter Mazzarri che, dopo la partita con l’Inter, stava lasciando sempre più spazio al centrocampista serbo: uno dei protagonisti della striscia positiva del Toro. 

Contro il Chievo, complice forse un po’ di stanchezza, il suo rendimento era calato tanto da meritare la sostituzione sullo 0-0. Le sue condizioni sono da valutare ma a due giorni dalla sfida appare difficile un suo recupero: in questo caso tornerebbe in campo la mediana titolare della prima parte di stagione con Rincon, Meité e Baselli.  

3 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Tifoso della Maglia - 7 mesi fa

    magari kone o adopo dalla primavera potrebbero farci comodo ma non solo x la panchina

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. anpav - 7 mesi fa

      Kone di sicuro no. Salterà anche la partita della Primavera perchè infortunato.
      Adopo non so; sembrava un fenomeno l’anno scorso, ora è solo un giocatore normale nella primavera. Al momento non lo vedo pronto per la prima squadra.
      Ed anche Onisa e De Angelis per ora non li vedo pronti. Parlo di un Toro che vuole lottare per posizioni altissime, ovviamente.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. prometeora - 7 mesi fa

        Kone avrà i suoi limiti ma in emergenza e magari in un finale di partita in cui bisogna tenere il risultato diventà un mediano aggiunto

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy