Sampdoria-Torino, e se fosse la partita di Falque? Lo spagnolo tornerà tra i convocati

Sampdoria-Torino, e se fosse la partita di Falque? Lo spagnolo tornerà tra i convocati

Focus on / Dopo un’ora di gioco con la Primavera, l’esterno è pronto a tornare a disposizione di Mazzarri, che potrebbe decidere di impiegarlo a gara in corso

di Alberto Giulini, @albigiulini
iago falque in azione con il torino

Un giocatore importante fermato da troppi problemi fisici: Iago Falque vuole tornare ad essere protagonista, dopo una stagione vissuta troppo spesso al di sotto delle aspettative. Quella nuova sembrava poter cominciare nel migliore dei modi, con il dieci sulle spalle che suonava come un’incoronazione da parte dello spogliatoio. Ma è subito arrivato il crac, all’esordio contro il Debrecen: lesione capsulo-legamentosa alla caviglia sinistra e un mese e mezzo di stop.

GIOCATORE IMPORTANTE – Ma ora lo spagnolo è pronto a rientrare, con il desiderio di tornare ad essere protagonista. Perché la scorsa stagione è stata senza dubbio inferiore ai suoi standard a causa soprattutto degli acciacchi fisici, ma in entrambe le precedenti aveva messo a segno dodici gol in campionato oltre a diversi assist. Un giocatore fondamentale, insomma, che il Toro deve puntare ad avere al meglio al più presto. Perché nelle ultime settimane si è parlato tantissimo di Verdi e Zaza, ma anche Iago Falque può fare la differenza in campo. E potrebbe tornare a farlo già domenica contro la Samp, in caso di una chance magari a gara in corso.

Primavera, Napoli-Torino 1-0: Sesia inizia con una sconfitta

VERSO IL RIENTRO – Domenica lo spagnolo dovrebbe tornare ad essere a disposizione di Mazzarri. Salvo sorprese, Iago Falque dovrebbe infatti figurare nell’elenco dei convocati per la gara di Genova, con la possibilità di subentrare perlomeno a gara in corso. Sabato scorso l’esterno è tornato a mettere minuti nelle gambe, giocando un’ora con la Primavera di Marco Sesia nella trasferta di Napoli. Una gara senza particolari lampi di qualità, in cui lo spagnolo è comunque riuscito a fare le prove generali in vista del ritorno in campo in Serie A. Complessivamente un’ora di gioco molto positiva, tenendo anche in considerazione il campo sintetico che sicuramente non agevola affatto il recupero dagli infortuni. Una dimostrazione, insomma, di un rientro ormai prossimo. E il Ferraris, che lo vide l’anno scorso autore di un gol nell’1-4 con cui i granata schiantarono la Sampdoria, potrebbe rivelarsi nuovamente un campo fortunato.

17 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Ardi - 1 mese fa

    Se dovesse giocare lo faccia nel ruolo che sa fare meglio, non con l’adattamento che fino a ieri Mazzarri gli ha imposto che lo ha involuto, insieme ai problemi fisici, per tutta la scorsa stagione

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. granata - 1 mese fa

    La gara col Lecce ha confermato una verità evidente da tempo a tutti, tranne che a Mazzarri: giocare con una sola punta, e oltretutto con Berenguer a sostegno di Belotti, rende il Toro sterile in attacco. Dunque, finiamola con questa formula una volta per tutte. A mio parere la formula giusta sarebbe schierare Belotti e Zaza di punte con Iago Falque esterno di fascia, a fare il “tornanre” e cioè a servire assist e a convergere per tirare del limite (da quel che si è visto, è l’ unico a saperlo fare). Sottolinea giustamente l’ articolista che prima della scorsa stagione Iago segnò 24 gol in due campionati oltre agli assist, poi ha avuto un lieve calo che attribuisco non solo agli infortuni ma anche al fatto che Mazzarri lo ha utilizzaro da trequartista depotenziandolo. Anche in questo il nostro tecnico si ricreda finalmente. Verdi? Se si volesse azzardare una formazione molto offensiva potrebbe giocare sulla fascia sinistra, ma mi pare più un’ alternativa alle due punte o a Iago. Laxalt potrebbe essere provato al posto di Ola Aina. Il problema rimane il centrocampo, ma si sapeva: Meitè e Baselli schierati insieme non danno le necessarie garanzie di fisicità e rapidità. Quindi, essendo Rincon un punto fisso, se ne scelga uno dei due e si provi a far giocare Lukic. Insomma un 4-3-3, con due soli difensori centrali (ma quanti attaccanti schierano gli avversari?), due terzini che sappiano contenere il diretto avversario di fascia e Iago Falque a rientrare a sostengo del centro campo. Perchè non provare?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. pirata99 - 1 mese fa

    Partiamo dal punto che se una società di calcio spende dei soldi e non pochi per dei giocatori è perché servono alla causa.Per quello che si è visto in campo Lunedì sera con il Lecce,ci sono giocatori che in questo momento non sono all’altezza.La verità è che sulla fascia ci sta mancando un giocatore come Ansaldi,che da due anni sta facendo la differenza…Verdi e Laxalt devono giocare,hanno le qualità per farlo e possono dare quel cambio di marcia che ora manca.Zaza deve stare con Belotti,non c’è alternativa e dietro,mettiamo a posto la difesa,N’Koulou,deve tornare!Con il Lecce Djidji è stato scelto al posto di Bremer,che non sarà il massimo ma ha sicuramente fatto meglio dell’ex difensore del Nantes.Ora ritroviamo la concentrazione giusta per andare a Genova con la mente libera e fare una buona partita.FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. GlennGould - 1 mese fa

    Verdi dietro Zaza e Gallo.
    E Laxalt titolare.
    Ciò è quanto mi aspetto di vedere domenica.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. FORZA TORO - 1 mese fa

    Iago per ora può solo sedersi in panchina,troppo temmpo senza giocare,ha ragione @Privilegio,abbiamo bisogno di gente in forma

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Marco Toro - 1 mese fa

    Per me il Toro dovrebbe giocare con il 3-4-3.

    Con N’Koulou in campo:
    Sirigu,
    Izzo, N’Koulou, Lyanco
    Aina, Lukic, Rincon, Laxalt(Ansaldi quando rientra al posto di Laxalt)
    Falque, Belotti, Verdi

    Senza N’Koulou
    Sirigu,
    Izzo, Lyanco, Djidji,
    Aina, Lukic, Rincon, Laxalt
    Falque Belotti Verdi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. PrivilegioGranata - 1 mese fa

      Quel cadavere di Aina per ora lo terrei fuori. Almeno De Silvestri corre su tutta la fascia per tutto il match.
      Falque, per ora non incide neanche in Primavera. Proviamo Parigini o spostiamo Berenguer a dx.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. loik55 - 1 mese fa

        Si Berenguer a dx …ma della panca perfavore!!!!! Per quanto riguarda Desi, sta a Aina come Djdi sta a N’Koulou

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Marco Toro - 1 mese fa

        Aina un cadavere?? Va be vai a gurdare le partite di curling per favore..Fra Aina e De Silvestri c’è un abisso!! Per di più contro il Lecce Mazzarri ha giustamente sostituito De Silvestri e non Aina proprio perché De Silvestri aveva la lingua di fuori (in più ha sbagliato un goal che neanche in serie B, togliendo il pallone dalla testa di Belotti).. Per quanto riguarda Falque, ovvio che se non è in forma deve partire dalla panchina la formazione che ho scritto è quella che per me dovrebbe giocare a parità di condizione di tutta la squadra.. Se non ti piace pace.. Scrivi la tua che ci facciamo 2 risate..

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. PrivilegioGranata - 1 mese fa

          Col Lecce Aina non ha azzeccata una ed è stato il peggiore in campo.
          Quanto ai toni che usi, questi qualificano la persona sgradevole che sei.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Marco Toro - 1 mese fa

            Ahahahaha aspetta fammi capire, tu insulti i giocatori del Toro dandogli dei cadaveri o chiamandoli parabola discendente Falque e quello che usa toni da persona sgradevole sarei io??? Ahahahahahaha.. Solo per te Aina è stato il peggiore in campo basta guardare le pagelle di un quotidiano a tua scelta perché tu venga smentito, basta guardare anche solo i cambi che ha fatto Mazzarri.. Io non insulto chi insulta, mi limito a prenderlo in giro ed è quello che ho fatto con te.. Ciao e buona serata.

            Mi piace Non mi piace
  7. eurotoro - 1 mese fa

    la mia fiducia nel Mister resta anche dopo una sconfitta…fiducia nella scelta di chi far scendere in campo…fiducia sul modulo 3511 un po meno …6 ali di ruolo (verdi jago berenguer parigini edera millico)..2 soli centravanti di ruolo…se vuoi giocare a 3 dietro..unico modulo concepibile x questa rosa e’ il 3 4 3 !!!…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. PrivilegioGranata - 1 mese fa

    Lasciamo stare Parabola_discentente_Falque. Abbiamo bisogno di gente in forma e con la cazzimma, non di un giocatore che non è riuscito a far la differenza in una partita tra due squadre Primavera.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. GlennGould - 1 mese fa

    Laxalt e Verdi, tra prestiti e diritti/obblighi di riscatto, costano alla società oltre 35 milioni di euro in due. Nei pochissimi minuti che han giocato si è vista la differenza. Se contro la samp,come sembra, saranno in panchina, Mazzarri spieghi il perché.

    Vedere Ola Aina e De Silvestri in quello stato di forma e titolari, e Laxalt in panchina, è qualcosa che sfugge alla mia comprensione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 1 mese fa

      Esatto

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Ardi - 1 mese fa

      Appunto

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Marchese del Grillo - 1 mese fa

      Non alla tua, fugge proprio all’umana comprensione. E infatti credo che partiranno entrambi titolari e spero di vedere Ola a dx al posto di DeSi, che è meglio se ne stia un po’ a riposo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy