Toro, esordio in Europa contro una svedese come nel ’92: allora Mondonico superò il Norrkoping

Toro, esordio in Europa contro una svedese come nel ’92: allora Mondonico superò il Norrkoping

Verso l’Europa League, Brommapojkarna – Torino / Anche ventidue anni fa i granata esordirono in Coppa UEFA in Svezia, vincendo i trentaduesimi di finale. Poi, arrivò la debacle con la Dinamo Mosca ai sedicesimi…

di Marco De Rito, @marcoderito

Ormai ci siamo: domani, 31 luglio, alle ore 19, il Torino scenderà in campo contro gli svedesi del Brommapojkarna, nella gara valida per l’andata del terzo turno preliminare di Europa League. L’esordio contro un club svedese in Europa non è un inedito per il Toro: avvenne, infatti, già nel 1992. Allora, in Coppa UEFA, l’avversaria della squadra di Mondonico era il Norrköping, squadra tutt’altro che semplice da battere, giunta alla sfida da capolista nella Allsvenskan (Serie A svedese).

La Coppa UEFA a quei tempi era totalmente diversa dall’attuale Europa League: si cominciava dai trentaduesimi per poi arrivare fino alla finale, senza fasi a gironi o preliminari. Il Torino s’apprestava a ritornare a calcare un campo internazionale, per la prima volta, dopo la famosa finale di Amsterdam contro l’Ajax, volendo riprendersi ciò che gli era stato sottratto la stagione precedente. Dopo la grande cavalcata della precedente stagione, Mondonico si trovava una squadra priva di alcuni elementi fondamentali. Lentini, Cravero, Martin Vazquez e Policano furono ceduti, ed al loro posto Borsano ingaggiò Aguilera, Sergio, Silenzi e Fortunato. C’era tanto scetticismo intorno al nuovo Toro, e tanta era la rabbia per le cessioni, su di tutte quella di Lentini.

Ma ritorniamo alla doppia sfida contro gli svedesi del Norrköping, l’andata è stata giocata il 16 Agosto 1992 in Svezia alle 19, mentre il ritorno è stato disputato a Torino alle 20.30, proprio come accadrà questa volta contro ai ragazzi di Ventura contro il Brommapojkarna. Non è stato un passaggio del turno semplice per i granata che, come da pronostico, hanno dovuto soffrire. All’andata nonostante l’ottima partita disputata, la squadra di Mondonico capitolò per 1-0 con un gol di Blohm allo scadere (83′). Ecco il tabellino dell’incontro:

IFK NORRKOPING – TORINO 1-0 (0-0)

IFK Norrköping: Eriksson, Vaattovaara, Marovic, Lonn, Lind, Kalen, Anderson (al 71′ Hansson), Blohm, Kuznetsov, Rödlund, Hellström.

All.: Aslund.

Torino: Marchegiani, Bruno, Sergio (all’85’ Sordo), Fortunato (al 46′ Cois), Annoni, Fusi, Mussi, Casagrande, Aguilera, Scifo, Venturin.

All.: Mondonico.

Arbitro: Mikkelsen (Danimarca).

Marcatori: Blohm 83′

Spettatori: 8.600 circa di cui 8.399 paganti

Note: Serata fresca, presente in tribuna Carlo Ancelotti, osservatore del c.t. Sacchi, all’esordio europeo.

Al Delle Alpi, Fusi e compagni, offrirono, poi, una prestazione meno bella ma più cinica. Il Toro, dopo 2′, recuperò subito lo svantaggio iniziale con un autogol di Vaattovara. La partita, però, non decollò fino al 79′, quando i granata trovarono due gol in due minuti: il primo di Casagrande, il secondo del neo acquisto Aguilera, mettendo in cassaforte il passaggio del turno.

TORINO – IFK NORRKOPING 3-0 (0-0)

Torino: Marchegiani, Bruno, Sergio, Mussi (al 78′ Silenzi), Annoni, Fusi, Sordo, Casagrande (all’80’ Aloisi), Aguilera, Scifo, Venturin.

All.: Mondonico.

IFK Norrköping: Eriksson, Vaattovara, Marovic, Lonn, Lind, Kalen, Blom, Bergort (al 78′ Hansson), Kuznetsov (all’85’ Samuelsson), Rodlund, Hellström.

All.: Aslund.

Arbitro: Spirin (Russia).

Marcatori: Aut.Vaattovara 3′, Casagrande 79′, Aguilera 80′

Spettatori: 20 mila circa di cui 17.183 paganti per un incasso di 622.265.000 lire.

La gioia, allora, durò poco, in quanto i granata furono eliminati nel turno successivo dalla Dinamo Mosca. La stagione 1992-93 andò poi a finire come tutti sanno: né gioie europee, né soddisfazioni in campionato (nono posto in classifica) ma la vittoria dell’ultimo trofeo: la Coppa Italia.

La sfida contro la Dinamo Mosca è stata l’ultima in Coppa UEFA per il Torino. In seguito, in Europa, registriamo la sola partecipazione alla Coppa delle Coppe la stagione successiva, nonché l’Intertoto con Camolese nel 2002. Il passato, oggi, potrebbe ripetersi: anche la Dinamo Mosca è in campo per l’Europa League, e se la vedrà al terzo turno preliminare contro gli israeliani del Kiryat Shmona. E chissà che, in caso di passaggio del turno per entrambe, le due formazioni non possano incontrarsi ancora una volta… Questa volta, magari, con esito a favore dei granata.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy