Toro, i giovani in prestito sono quasi tutti titolari

Toro, i giovani in prestito sono quasi tutti titolari

Italia granata / Minutaggio soddisfacente nello scorso week-end per i granata in giro per l’Italia

di Gianluca Sartori, @gianluca_sarto

 

Dai vari campi in giro per l’Italia che vedevano impegnati giocatori del Toro in prestito o comproprietà, arrivano in gran parte buone notizie: solo Chiosa (subentrato a partita in corso), Fiamozzi, Suciu, Cinaglia e Milani non partono titolari. Bene Diop a Crotone e Scaglia a Cittadella. A secco Vita col Monza. Vediamo in breve com’è andato il weekend dei granata in giro per lo Stivale.

 SERIE B – Un lampo di Dybala a neanche 10′ dalla fine regala i tre punti al Palermo, che soffre in casa contro un bel Bari. Ora i rosanero sono a più sei punti dal Lanciano terzo. Alen Stevanovic gioca novanta minuti, nel ruolo inusuale di esterno destro del centrocampo a 5. La partita del serbo è però scialba, priva di spunti offensivi interessanti. Tra i pugliesi invece entra solo al 32′ della ripresa Marco Chiosa, messo in campo al posto dell’attaccante Nadarevic per aiutare a difendere il pari. Niente da fare per i biancorossi, però, perché poi arriva la rete di Dybala.

I rosanero beneficiano anche del pari dell’Empoli nel derby toscano col Siena. Rafa Jordà acciuffa gli azzurri a cinque minuti dalla fine. Simone Verdi parte titolare come trequartista alle spalle di Tavano e Maccarone: il talento a metà tra Milan e Toro si guadagna il rigore del vantaggio azzurro (peraltro discutibile) segnato da Maccarone, ed esce poi al 32′ della ripresa per far posto a Pucciarelli in quella che ormai è una classifica staffetta per mister Sarri.

La Virtus Lanciano vince con la Juve Stabia: decide una punizione di Mammarella. Gianmario Comi gioca tutta la partita: davvero soddisfacente il minutaggio che il figlio del DG del Toro sta ottenendo in Abruzzo, anche se ieri ha mancato un paio di occasioni facili. Nella Juve Stabia, invece, ormai praticamente rassegnata al ritorno in Lega Pro e sulla cui panchina è tornato Braglia al posto di Pea, ha giocato titolare Vittorio Parigini come attaccante sinistro del 3-4-3. Buona la sua partita, con qualche bello spunto interessante e tanta voglia di rendersi protagonista. Per Sergiu Suciu, invece, purtroppo solo panchina.

Il Crotone a Modena costruisce tanto ma concretizza nulla: come vuole la dura legge del calcio allora il Modena di Novellino piazza due gol per tempo e vince la partita. Tra i calabresi sempre titolari Alfred Gomis e Abou Diop: nulla può il portiere sui due gol modenesi (uno su rigore) mentre l’attaccante si vede negare la gioia del gol da un paio di ottimi interventi di Pinsoglio.

Seconda presenza stagionale per Nicolò Sperotto nel Carpi: il terzino sinistro classe 1992 entra in zona Cesarini a Brescia ma perlomeno torna a vedere il campo. Per la cronaca, gli emiliani continuano il loro bel campionato vincendo 0-2 contro le rondinelle.

Incredibile vittoria del Varese che espugna il “Granillo” di Reggio Calabria per 3-4  con una rete all’ultimo secondo di quel Nnamdi Oduamadi vecchia conoscenza granata (per lui due reti sabato). Niente da fare per Fiamozzi, ormai riserva di Laverone nella testa di Carmine Gautieri.

Lo Spezia si fa raggiungere in casa dalla Ternana per un gol a dir poco fantastico giunto nel recupero del secondo tempo di Mirko Antenucci. L’ex partner di attacco di Rolando Bianchi nell’ultimo campionato di Serie B del Toro, da questa stagione alla Ternana, con un’acrobazia manda il pallone all’incrocio e fa masticare amaro il suo ex pubblico spezzino. Nicola Bellomo tra i liguri è titolare fisso e gioca una buona partita di sostanza ma anche di qualità. Sicuramente questi mesi alla corte di Mangia non potranno che fargli bene.

Ancora titolare anche Filippo Scaglia col Cittadella, che pareggia 2-2 in casa col Novara. Ottima partita del centrale classe ’92, che oltre ad essere puntualissimo dietro rischia anche di segnare il secondo goal consecutivo: solo un salvataggio sulla linea del novarese Buzzegoli glielo nega. Continuano comunque ad arrivare buoni segnali da Pippo, che dimostra che in Serie B ci può stare e anche comodamente.

LEGA PRO I – Altra buona partita di Emanuele Gatto, che sta continuando a vivere un campionato da protagonista a Lumezzane: arrivano altri novanta minuti ieri con la Carrarese, nella partita finita 0-0. Buona partita del centrocampista del vivaio granata, che gode della massima fiducia da parte di mister Marcolini.

Panchina per Cinaglia e Milani nel “derby dei laghi” perso dalla Feralpi Salò a Como. Finisce 1-0, con rete decisiva di Altinier.

LEGA PRO II – Brusco stop casalingo del Monza che perde col Cuneo di Ezio Rossi al “Brianteo” E’ stata una partita stregata per i lombardi che hanno ripetutamente sfiorato il gol del vantaggio per poi subire la doccia fredda nel recupero della ripresa ad opera di Fanucchi. La stella di Asta Alessio Vita agisce stavolta più come assist-man che come finalizzatore, ma i suoi compagni non riescono a segnare e poi vengono puniti.

A Bra i grandaroli pareggiano 2-2 con la Pergolettese a retrocedono matematicamente in Serie D a otto giornate dalla fine. E’ stata un’esperienza certamente non memorabile, quella del Bra tra i professionisti: per Giorgio Fumana non è il contesto ideale per crescere ma l’attaccante classe 1994 trova almeno parecchio spazio tra i braidesi. Anche ieri Giorgio ha giocato titolare, senza però riuscire a trovare la rete.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy