Toro, ieri Farnerud poco brillante

Torino-Sampdoria 0-2 / Lo svedese in difficoltà contro Obiang

di Gianluca Sartori, @gianluca_sarto

 

Una prova non soddisfacente, quella di Alexander Farnerud ieri: il centrocampista svedese ha bisogno di rifiatare e sembrano giustificate le ultime scelte di Ventura, che ultimamente lo ha tenuto in panchina per puntare su Kurtic ed El Kaddouri. Il “Principe di Svezia” ha fatto rimpiangere l’assenza del “Sultano Berbero” soprattutto dal punto di vista della qualità.

PARTITA DIFFICILE – Ieri è mancata, tra le altre cose, la lucidità negli ultimi venti metri: solo a tratti i granata sono stati in grado di innescare le punte. In questo senza dubbio Farnerud avrebbe dovuto fare di più e meglio, essendo dotato di buona tecnica di base. E’ vero che la Sampdoria occupava bene gli spazi ma sono state poche le idee offensive dello svedese, che diverse volte piuttosto che l’ultimo passaggio ha tentato il tiro da fuori, sempre con esiti davvero da dimenticare.
Inoltre, dal punto di vista del duello fisico col centrocampo Samp, vincitori sono stati i più giovani e più freschi Obiang e Renan, ben supportati sulle fasce da Soriano e Gabbiadini. La stazza fisica e la potenza del mediano spagnolo in particolare sono state decisive nel far mancare i rifornimenti ai goleador granata Cerci e Immobile.

Non bisogna dimenticarsi che Farnerud sia stato una bella sorpresa della stagione, risultando uno dei principali protagonisti del periodo positivo del Toro quest’inverno. Forse sta influendo quindi un po’ di stanchezza e inoltre lo svedese potrebbe aver accusato più del dovuto il gol sbagliato a San Siro col Milan: da lì in poi, le sue presenze da titolare (con Bologna e Sampdoria) hanno visto scendere il livello qualitativo. Al momento al Toro sono probabilmente più utili l’intensità di Kurtic e la qualità di El Kaddouri.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy