Toro, la ripresa al Filadelfia: doppio programma di lavoro

Il report / La squadra di Giampaolo è già al lavoro per preparare al meglio il match di Coppa Italia di martedì sera a San Siro

di Redazione Toro News

Dopo la brutta sconfitta di ieri sera contro il Milan, il Toro ha ripreso oggi a lavorare al Filadelfia. In programma c’è la gara di Coppa Italia in programma martedì sera alle 20:45 nuovamente a San Siro contro i rossoneri. Come avviene di consueto nel giorno seguente una gara, il gruppo è stato diviso in due. Lavoro di scarico per chi ha giocato ieri, sessione tecnico-tattica per il resto dei giocatori con annessa partitella finale.

4 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Toro71 - 6 giorni fa

    Ma quante partite deve perdere Giampaolo per poter essere esonerato????

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. TORO Morris - 6 giorni fa

    perchè brutta? Sbaglio o il Milan è primo in classifica? Vorrà dire qualcosa no? Il Milan nel secondo tempo vinceva 2 a 0 e forse ha tirato un pò i remi in barca no? Sono ben altre le partite che se perse, e perse già ne abbiamo, con squadre messe peggio di cui ci dobbiamo vergognare. Questo è un mio pensiero ovviamente

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Emilianozapata - 6 giorni fa

    Doppio allenamento per preparare la doppia umiliazione nel giro di tre giorni. Purtroppo sarà anche trasmessa in tv.
    Sono stato sin qui un sostenitore di Giampaolo, ma conmincio ad avere dei dubbi nel momento in cui, analizzando la partita di ieri, ha detto che per un tempo la squadra è stata a guardare e per l’altro ha giocato.
    Primo dubbio:è parso evidente che nel primo tempo la squadra ha varcato raramente la propria metà campo. Si è visto anche Belotti terzino. Ora: se impostare la partita così passivamente è stata una strategia dell’allenatore, la colpa è sua se la squadra è stata a guardare. Se invece non è così, si tratta di un atteggiamento della squadra, che dunque disattende le indicazioni del suo allenatore.
    Seconda ipotesi: anche schierando le riserve, il Milan ci ha schiacciato. E la famosa reaziobe del secondo tempo si deve al fatto che loro ci hanno lasciato giocare, forti del doppio vantaggio.
    La prima ipotesi avrebbe come conseguenza logica l’esonero dell’allenatore. La seconda ipotesi spiega perché neanche un altro allenatore potrebbe cambiare qualcosa.
    Entrambe le ipotesi spiegano perché siamo penultimi e fortemente indiziati per la retrocessione.
    Va da sé che non credo possa arrivare un rimedio dal mercato. Chi verrebbe a giocare per uba disperata salvezza se non, appunto, qualche disperato?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. michelebrillada@gmail.com - 6 giorni fa

    ma oggi si doveva dividere l’allenatore dalla squadra ma per favore vada via

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy