Toro: la sesta giornata è storta. I torti nel derby, i torti al San Paolo

Toro: la sesta giornata è storta. I torti nel derby, i torti al San Paolo

Spettri del passato / Come l’anno scorso, episodi dubbi, ma anche prestazioni non convincenti

di Redazione Toro News

Si è chiusa la sesta giornata del campionato di Serie A. E come nella passata stagione, il Torino rimedia una sconfitta per certi versi meritata, ma anche viziata da alcuni episodi davvero dubbi.

IL DERBY DI POGBA – Davanti ad un pubblico modesto (18.982 di cui 8.780 abbonati) il 29 settembre 2013 va in scena il primo derby della Mole disputato all’ora di pranzo. Una gara scarna di emozioni che vede esultare i bianconeri per il gol-partita di Paul Pogba: tap-in vincente dopo la battuta a rete di Tevez. Il gol del francese, sarebbe da annullare perchè, al momento della torre di Bonucci, l’argentino è palesemente al di là della linea difensiva. Quindi in netto fuorigioco. Torti arbitrali, ma anche una prestazione per nulla convincente da parte dei granata che chiudo la sfida con la bellezza di tre tiri in porta, di cui nemmeno uno centra lo specchio difeso da Buffon. Otto calci d’angolo contro, due a favore. E 17 tiri subiti. Numeri che testimoniano una giornata davvero storta, in cui la sconfitta fu meritata, ma al contempo viziata da un episodio clamoroso.

LA DEBACLE DEL SAN PAOLO – Domenica sera, abbiamo commentato un Torino che nel primo tempo aveva disputato la sua onesta partita. Squadra arroccata in difesa, ma pronta a ripartire e a colpire in contropiede. Alla prima vera occasione arriva il fantastico gol di Quagliarella che fissa il parziale sullo 0-1. Qualche intervento prodigioso di Gillet salva il risultato, ma nella ripresa va in scena un copione totalmente diverso. Il Napoli pressa alto, il Toro non scende neppure in campo. Arrivano i gol di Insigne e Callejon, ma non mancano gli episodi a sfavore che indirizzano il match. Un rigore negato a Quagliarella, ammonito per simulazione e quindi multato dal giudice sportivo. Discorso simile nei minuti finali, quando Zuniga stoppa la sfera con il braccio all’interno della propria area. Altro rigore negato che scatenerà le proteste di Glik ed El Kaddouri, espulsi dopo il triplice fischio. Due tiri nello specchio per i granata, 12 per i padroni di casa. Anche in questo caso, numeri che testimoniano una giornata davvero storta, in cui la sconfitta è certamente meritata, ma al contempo viziata da più di un episodio dubbio.

Come l’anno scorso il Torino viene sconfitto di misura alla sesta giornata. Colpito dall’avversario, da se stesso ed anche dagli arbitri. Spettri del passato, per un week-end sportivo da archiviare con tanta amarezza…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy