Toro, l’attacco della Fiorentina: Kalinic il pivot, Bernardeschi l’estro

Verso Fiorentina-Torino / Ampia scelta di qualità per Sousa. Fattore Europa League importante

di Redazione Toro News

Nella sfida di lunedì il Toro affronterà la Fiorentina di Paulo Sousa all’Artemio Franchi. Il tecnico portoghese dovrà scegliere tra la sua vasta gamma di giocatori offensivi i più adatti o i più in forma per ottimizzare al meglio le chances di perforare la difesa granata.

Focus: la difesa della Fiorentina
Focus: il centrocampo della Fiorentina

L’ATTACCO – Paulo Sousa in persona ha chiesto ed avuto un ampio menù offensivo da cui scegliere gli elementi giusti partita per partita in base all’avversario da affrontare o per prevenire le difficoltà personali che i giocatori incontrano durante l’arco della stagione. Il modulo prevede due trequartisti a sostegno dell’unica punta di spessore, ruolo ricoperto quasi sempre da Nikola Kalinic, che è l’attaccante con più minutaggio, nonché miglior marcatore grazie ai suoi 11 centri. Numero considerevole considerando che è un tipo di centravanti che gioca molto per la squadra e spesso funge da sponda per gli inserimenti dei due trequartisti. Gioca molto meno, ma quando lo fa è spesso decisivo, Khouma Babacar che in sole 11 presenze (spesso partendo dalla panchina) ha realizzato 5 reti. A sostegno della punta Sousa dovrà scegliere i due di accompagnamento: su tutti spicca il giovane Federico Bernardeschi, che sta vivendo una stagione d’oro che molti considerano quella della vera e propria consacrazione. Il classe ’94 di Carrara finora ha messo a segno 10 reti e confezionato 4 assist in soli 23 match, principalmente grazie alla giusta combinazione di velocità e tecnica che gli permettono di accentrarsi e trovare la conclusione con facilità. Caratteristiche simili a quelle di Josip Ilicic, il quale però sta vivendo una stagione infelice e i suoi rari picchi di qualità non riescono ad essere continui. Decisamente più in forma Cristian Tello e il giovane figlio d’arte Federico Chiesa, ennesima scommessa offensiva vinta da Sousa. Oltre a Riccardo Saponara, ultimo innesto di gennaio che deve ancora entrare nei meccanismi del gioco viola, si può prendere in considerazione anche Borja Valero che attaccante o trequartista (puro) non è, ma molto spesso è usato come tale anche in brevi tratti di partita.

LE SCELTE DI SOUSA – Non dovrebbe mutare in vista dell’incontro con i Granata il modulo della Fiorentina. Al centro Sousa sceglierà ancora una volta Nicola Kalinic, che dovrà fungere da dominatore delle palle aeree contro una difesa in difficoltà su questo aspetto. A sostenerlo la scelta più immediata è quella di scommettere sul tandem Bernardeschi e Ilicic, ma l’impegno di coppa e i suoi strascichi a livello di fatica e mentalità possono cambiare le carte in tavola nelle scelte di lunedì sera. Fattori che danno in risalita le seconde (pur sempre qualitative) linee.

Benedetto Bonfatti

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy