Toro, mercato in stand-by. E Cairo: “Stiamo lavorando, ma prima c’è l’Europa”

Toro, mercato in stand-by. E Cairo: “Stiamo lavorando, ma prima c’è l’Europa”

Il punto / Il Toro è al lavoro per tre pedine, ma il presidente ha confermato che prima si penserà al preliminare con il Debrecen

di Alberto Giulini, @albigiulini
GettyImages-1135228075-min

Rinforzi, sì, ma solamente dopo il preliminare contro il Debrecen: questo quanto espresso da Cairo, intervenuto ieri ai microfoni di Radio Rai. “Se le cose procederanno come io mi auguro faremo i giusti ragionamenti con il mister, discorsi che comunque stiamo già facendo. Una cosa per volta“ ha infatti detto il presidente, mantenendo l’attenzione sull’imminente preliminare di Europa League.

PRIORITÀ AL PRELIMINARE – Il mercato del Toro potrebbe dunque sbloccarsi dopo il doppio confronto con gli ungheresi, primo dei tre turni che separano i granata dalla fase a gironi dell’Europa League. Un pensiero, questo, che trova il pieno appoggio di Mazzarri, che non vuole in alcun modo che la squadra possa distrarsi prima della cruciale sfida con il Debrecen. Difficile immaginare che i piani della società possano dipendere dall’approdo o meno ai gironi: il ritorno dello spareggio si giocherebbe infatti il 29 agosto, troppo a ridosso della chiusura del calciomercato. Lo snodo cruciale, insomma, sembrerebbe essere proprio il doppio confronto con il Debrecen.

Torino, Cairo: “Izzo aveva tanti pretendenti. Mercato? Prima pensiamo all’Europa”

LAVORI IN CORSO – “Discorsi che comunque stiamo già facendo” è un altro tratto della conferenza di Cairo da tenere in considerazione. Già, perché il Toro non avrà ancora concluso nessun affare in entrata, ma sta lavorando per rinforzare la squadra in tre ruoli ben definiti. Obiettivo è innanzitutto un trequartista, con i granata disposti ad investire una cifra attorno ai venti milioni di euro. Gli altri profili ricercati, ma per i quali non sono in programma ingenti investimenti, sono invece il secondo portiere ed un esterno mancino. Lavori in corso, dunque, ma per una svolta bisognerà aspettare la doppia sfida con il Debrecen.

79 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. dattero - 4 settimane fa

    Bagigalupo, tu quindi sai che un forumista flirtava con de finis e gerbi?Non fosse vero,fossi nel soggetto in questione, andrei x vie legali

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. èquasifatta - 4 settimane fa

      Caro Dattero, se dovessi dar retta a tutti i coglioni zebrati che insozzano questo sito con le loro idiozie e che vomitano bile per la loro ignoranza, a quest’ora sarei miliardario…!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. BACIGALUPO1967 - 4 settimane fa

      Scrivere “tifosi come lei” è diverso che fare nome e cognome.
      In ogni caso all’epoca alcuni tifosi che apparivano in televisione, sopratutto su teletime, arringavano da quel pulpito dicendo ogni genere di maldicenze sul cav Sergio Rossi.
      I concetti sono gli stessi espressi nei confronti di Cairo dai soliti multinick che infestano questo sito.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. bertu62 - 4 settimane fa

    Thanos si definisce “INELUTTABILE”….Io dico lo stesso del Toro di Cairo! 🙂 ….
    Sapete che leggendo i commenti di alcuni c’è solo una cosa che si capisce?
    Si capisce che come si fa, si sbaglia!
    Se si prende un giovane si sbaglia, si doveva prendere un giocatore “maturo”..
    Se si prende un giocatore maturo si sbaglia, si doveva prendere un giovane…
    Se si spendono soldi si sbaglia, non si dovevano spendere così tanto per “quello”…
    Se NON si spendono soldi si sbaglia perché “quello” invece li valeva tutti…
    Se si prendono SUBITO i giocatori si sbaglia perché si doveva aspettare per pagare meno…
    Se si prendono DOPO si sbaglia perché si trovano SOLO gli scarti delle altre squadre…
    Ma il “PEGGIO” l’ho letto a proposito di Petrachi: secondo alcuni ADESSO che Petrachi è alla Roma sta dimostrando TUTTO IL SUO VALORE! Mentre PRIMA, nei 10 anni che è rimasto come DS al Toro invece era “chiuso”, impossibilitato a fare BENE il Suo mestiere!
    Infatti adesso che è alla Roma si vede BENE la Sua ,bravura: va via Dzeko per una manciata di denari ed arriva Higuain, talmente ex-giocatore che manco Sarri, Suo mentore, lo ha fatto giocare prima quand’erano entrambi al Chelsea e manco adesso che sono entrambi alla Juve, arriva alla Roma con un ingaggio da 7,5Milioni NETTI/Anno, con 9MIlioni di costo di prestito e con altri 26Milioni di OBBLIGO, totale 35Milioni! Petrachi alla Roma ha lasciato andar via Manolas, l’ultimo forte difensore che avevano dopo Strotmann! Petrachi EROE INCOMPRESO del Toro NON SI PUO’ SENTIRE!
    Ma i “maincuntent” non stanno certo a dormire! Si preparano: QUANDO ci si qualificherà per i gironi di EL diranno che “era il minimo”, quando si potrà constatare che saranno rimasti tutti, da Belotti a N’Koulou a Izzo a Sirigu diranno che “era il minimo”, quando poi arriveranno quei 3 giocatori nuovi diranno di tutto e di più (vedi sopra) esattamente com’è stato appena arrivati Meitè Djidji e Izzo (del quale addirittura si prospettava la galera..)..
    Ma come dice Tony Stark, “IO SONO IRONMAN”….Sono TIFOSO del Toro!!
    FV♥G!!! SEMPRE!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Mimmo75 - 4 settimane fa

      A quanto pensi si possa vendere un 33enne che tra 4 mesi va in scadenza di contratto? E poi dai del giocatore finito a Higuain che ha 2 anni in meno. Mah!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. BACIGALUPO1967 - 4 settimane fa

      Ha anche pagato in portiere 35 milioni….

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Bilancio - 4 settimane fa

      Credo invece che certi “favori” al calciomercato vengano poi ben ricambiati e non mi sto riferendo a valigette ma a fischietti.
      Avevano gia preso Barella, ma poi c e’ stato il dietrofront perche il giocatore non voleva …o perche seno i nerazzurri non prendevano Dzeko? E se loro non prendevano Dzeko, higuain rimaneva dai gobbi…ed invece cosi…magari capitera un altra volta che a Iago non danno un rigore e a loro si…
      Non ci pensi? punti = soldi

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Bilancio - 4 settimane fa

        Ed un aggiunta:
        Con il budget del Toro, Petrus ha fatto miracoli. E se tutti ora sono soddisfatti, di cosa lo sono? Di cio che ha creato con un budget molto basso.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    4. ddavide69 - 4 settimane fa

      A me meite continua a non piacere

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. granata63 - 4 settimane fa

    Giunti a questo punto, le chiacchiere stanno a zero per Cairo. La squadra è buona. Vuoi fare il salto si o no? Se si, compra davvero De Paul, e non mettere in giro la voce su di lui per tirare il prezzo di Verdi. Aspetta, che cosa?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. bergen - 4 settimane fa

    Aggiungo un commento estemporaneo.
    Girano voci insistenti su un possibile progetto politico di Cairo.
    Spero di no, per il bene del Toro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. èquasifatta - 4 settimane fa

      Da tempo è partita la campagna mediatica, bergen: dopo gli accordi con il padrone delle merde strisciate per la cessione del Gruppo RCS e dopo aver consolidato e migliorato la sua immagine a livello italiano, la “discesa in campo” in politica, come successe al suo “mentore di Arcore”, è questione di tempo.

      La classica “ciliegina sulla torta”.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. DARIOGRANATA - 4 settimane fa

        non é detto e non ci credo. Cairo é troppo furbo per lasciarsi intrappolare dalla politica

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. èquasifatta - 4 settimane fa

          O troppo scaltro per non averne compreso gli innunervoli vantaggi…!!!

          Il mandrogno, da questo punto di vista, è una volpe.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. bergen - 4 settimane fa

    Aristotele ci ha insegnato che se le premesse del sillogismo sono sbagliate lo è pure la conclusione.
    Che cosa dovrebbe significare la doppia sfida col Debrecen per il decorso del mercato non si capisce.
    È evidente che si tratta di un turno che si può superare con le risorse che abbiamo.
    Ma non sarà decisivo per l’iter di qualificazione ai gironi che prevede due turni di difficoltà crescente.
    Differire gli innesti o si fa a qualificazione raggiunta (mercato last minute) oppure prima significa solo aumentare il ritardo di preparazione, di chiunque si tratti.
    A meno che non sia una strategia.
    Che quella dei fari spenti si sia evoluta nel depistaggio collettivo?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. alrom4_8385196 - 4 settimane fa

    I casi sono 2 : o Cairo è terrorizzato dal Debrecen vista la rosa raffazzonata che li affronterà tra assenze , infortuni , preparazione affrettata e mancati rinforzi oppure (approfittando della scarsa attenzione di noi tifosi dovuta all’estate , mare , ecc. ) ci prende ormai per i fondelli senza alcun ritegno scordandosi ( lui si ma noi no ) le promesse fatte e continua a rimandare con pretesti vari la costruzione di un Toro migliore . Ha ragione l’amico lutherblisset che definisce il Toro di Cairo una pianta di plastica che non muore mai ma sarà sempre uguale , insignificante e che non crescerà mai .

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Ardi - 4 settimane fa

    Mancherebbe cosi poco per poter avere una delle squadre più forza della serie a, invece niente ambizioni. Anzi inizio quasi a credere che Cairo speri di non arrivare ai gironi. Poi comunque c’è da gareggiare anche per campionato e coppa Italia, ma da come parla sembra che non siamo nemmeno iscritti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. alrom4_8385196 - 4 settimane fa

      Guarda questo tarlo sulle reali speranze del giornalaio ce l’ho pure io da qualche tempo , esattamente da quando si rifiuta di irrobustire il Toro come promesso anteponendo il Debrecen quasi fosse il Barcellona. Esisterebbero ( qualcuno glielo dica ) pure il prossimo campionato e la coppa Italia da disputare senza contare sui bilanci truccati di chi arriverà prima di noi .

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. ddavide69 - 4 settimane fa

      Hahaha, davvero!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. dattero - 4 settimane fa

    veramente parossistico ed umiliante leggere il commento di kieft che tira in ballo borsano e cimminelli,se uno non sa cosa dire,ha la parola magica pronta,ma e’ veramente di un basso livello sconcertante.
    a parte che la struttura societaria,intesa come marketing e cda che aveva borsano era di livello primissimo,direi eccellente in tutti i suoi componenti,roba che questo imbonitore manco si sogna,vorrei stare al presente,che dice,inequivocabilmente che i desiderata del mister son disattesi,che la frase “daremo al mister i tre prospetti prima di bormio,di modo che possa preparare bene per..”è l’ennesima dimostrazione del basso,bassissimo livello morale del proprietario.
    non c’è stata nessuna piccola crescita,solo sbalzi d’umore.
    una piccola crescita costante prevede altre cose.
    poi,per quei poveri di spirito che dicono che anche la dea è stata eliminata,pure ai rigori,rispondo che allora,come la dea,anche noi dovremo andare in champion,o no?
    verdi,di marco,una mezza sega come secondo portiere,ma aprite gli occhi una buona volta.
    con lui sembra di stare in germania est ai tempi che furoni,ma svegliatevi.
    non è un bel presidente,non mi rappresenta

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. alrom4_8385196 - 4 settimane fa

      Condivido al 1000% .

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. èquasifatta - 4 settimane fa

      Perfetta analisi, dattero.

      Se rileggo l’organigramma dell’allora Torino Calcio di Borsano e lo paragono con quello attuale, fatto solo di yesmen, servi e lacchè, mi vengono i brividi…!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. BACIGALUPO1967 - 4 settimane fa

        Il cav. Sergio Rossi aveva creato il miglior organigramma possibile con l’avvocato Nizzola in testa.
        Ma poi tifosi come lei caro dottore lo hanno indotto a regalare il TORO a Gerbi e De Finis.
        Lei che si definisce uno storico granata vada a rilegersi quell’organigramma.
        La saluto dottore.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. èquasifatta - 4 settimane fa

          Infatti i risultati si sono visti, eccome…!!!

          Malgrado ciò, da forte sostenitore di Sergio Rossi e della sua politica societaria, i tifosi come lei lo hanno fatto scappare di gran carriera.

          P.S.: parlavamo di paragoni tra l’organigramma del mandrogno bracciamozze e quello di Borsano.
          Suvvia, non cerchi di cambiare argomento quando non sa cosa rispondere o come controbattere: non mi faccia il “Renzi” della situazione…!!!

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. BACIGALUPO1967 - 4 settimane fa

            I tifosi come lei che criticano tutto e tutti hanno fatto scappare il cav Sergio rossi.
            Non la butto in politica caro dottore non svicoli qs è un sito del toro non quello del PD sia serio dall’alto della sua laurea.

            Saluti

            Mi piace Non mi piace
          2. èquasifatta - 4 settimane fa

            La solita risposta evasiva e ripetitiva, competamente OT rispetto al’argomento trattato.

            Lei è propio un bel “renzino” (libera interpretazione della citazione di Ezio Graggio a Drive In).

            Mi piace Non mi piace
  9. pupi - 4 settimane fa

    “Una cosa alla volta”. Non certo il multitasking il suo forte!
    Comunque anche se si passa con il Debrecen ci sono poi altre 4 gare prima di sapere se siamo ai gironi. Quindi se è coerente non comprerà neppure dopo il doppio contronto contro gli ungheresi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. lutherblisset - 4 settimane fa

    Scusate ma mi stupisco di chi si stupisce: da quando è arrivato nel mondo del calcio, Cairo è sempre stato questo, non è che è stato accecato dal sole di Bormio e ha cominciato a vaneggiare…da quando è al timone, il Toro è diventata una pianta ornamentale in plastica: necessita di poca manutenzione, non muore mai, la puoi annaffiare finchè vuoi, ma non crescerà mai…stessa altezza, stesso fogliame…Quindi cari fratelli, con l’infinita speranza che si materializzi in futuro qualcosa di meglio, rassegnamoci a restare vivi e a vegetare senza ambizioni..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. miele - 4 settimane fa

      Sono amaramente daccordo con le tue considerazioni ed essendo un po’ in là con gli anni, la situazione mi intristisce ulteriormente, visto che le probabilità di poter ancora gioire per qualche impresa del nostro Toro, diminuiscono esponenzialmente col passare degli anni. Ma, per dirla col poeta, a chi dovrebbe, di queste speranze forse nulla non cale.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. èquasifatta - 4 settimane fa

      Splendido paragone, luther.

      Complimenti.

      Solo chi conosce la Storia, il Blasone e la Leggenda del Torino Calcio ha ben compreso in che mani siamo finiti: nella mediocrità, nell’anonimato e nel vegetare abulicamente, attendendo il nulla

      Ed intanto il mandrogno bracciamozze, partito come pidocchio dell’editoria, continua a crescere in immagine e imprenditorialità, prendendo sistematicamente e costantemente per il culo, ormai da 14 anni, il Toro e i suoi Tifosi.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. BACIGALUPO1967 - 4 settimane fa

        Dottor Davide come sta?
        Ennesimo nick?
        Legge Pirandello?
        Uno nessuno centomila.
        Stia bene al prossimo nick.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. èquasifatta - 4 settimane fa

          Stia bene anche lei “Personaggetto in cerca d’autore”…!!!

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. BACIGALUPO1967 - 4 settimane fa

            È ancora in Trentino o ha cambiato sede vacanziera.
            D’altronde essendo lei dotato di doppia nazionalità può questo ed altro.
            Stia bene marco Davide

            Mi piace Non mi piace
          2. èquasifatta - 4 settimane fa

            Sono al Mocagatta, cercando di vendere ai gonzi come lei i posti dei 1800 seggiolini nuovi di zecca…naturlamente omologati UEFA..!!!

            …muahahahahahahahah…!!!

            Mi piace Non mi piace
          3. BACIGALUPO1967 - 4 settimane fa

            Che battuta dottor Davide.
            Complimenti dare dei gonzi a chi andrà a sostenere i nostri ragazzi.
            Passi un attimo davanti al fila as esporre questa sua originalissima e rispettabile tesi, con tanto di risata finale, la aspettiamo.
            Saluti doctor

            Mi piace Non mi piace
          4. èquasifatta - 4 settimane fa

            Non si paragoni ai nostri Tifosi che seguiranno la squadra al Mocagatta.

            I “gonzi” come lei, pieni di chiacchere e slogan anacronistici, dovrebbero pagare doppio il biglietto e ricevere contemporaneamente, come gadget, la giusta lezione.

            Mi piace Non mi piace
  11. enri.cardinal_13743545 - 4 settimane fa

    Continua a prenderci per il culo..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. palmiro - 4 settimane fa

    Ma non ci sarebbe anche un campionato di serie A da vincere? O anche quest’anno ci accontentiamo di fare le solite comparse? E la Coppa Italia? Stesso discorso?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. miele - 4 settimane fa

    “Stiamo lavorando…” sperando di essere eliminati da EL, così da avere un pretesto per non cacciare un centesimo. Grande Cairo, con te giocheremo campionati “tranquilli” ed è un merito, ma rinfoderiamo tutti gli entusiasmi. E dire che non mancherebbe molto per poter coltivare qualche sogno in più.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. èquasifatta - 4 settimane fa

    …è un bel presiniente…!!!

    …il migliore che abbiamo mai avuto…!!!

    …muahahahahahahahahahah…!!!

    #siamoappostissimissimocosì.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. BACIGALUPO1967 - 4 settimane fa

      Vanniii bentornato

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. user-13958142 - 4 settimane fa

    Provo a fare una proposta: fidiamoci solo in questo di Cairo, restiamo tutti uniti per giocare questa partita importantissima di andata e ritorno senza pensare al mercato e senza fare critiche a dirigenza, allenatore e giocatori, vinciamo e poi parliamo di mercato, ora la priorità è entrare in Europa che era l’obiettivo e il sogno di tutti noi rimaniamo concentrati su quello

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. èquasifatta - 4 settimane fa

      Dopo 14 anni di prese continue per il culo da parte del mandrogno bracciamozze e dei suoi tirapiedi lacchè, “fidarsi” è diventata una parola impronunciabile e priva di senso.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. BACIGALUPO1967 - 4 settimane fa

        O sei il dottorissimo…?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Simone - 4 settimane fa

      Uniti?
      Uniti in cosa?
      Se uno fa una scelta azzardatissima devo compiacerlo e plaudire ogni sua scelta?
      E basta con questo buonissimo!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. policano1967 - 4 settimane fa

      be nessuno e da sottovulutare specialmente in coppa.ma se per battere il debrecen ci vuole qualche intervento divino vuol dire che siamo messi davvero male.passare il turno dovrebbe essre la prassi e nn l eccezione.poco conta il ritiro la preparazione e scemate del genere.o lo si passa o e un fallimento.alibi nn ce ne sono

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. thranduil1981 - 4 settimane fa

    Non riesco a farmelo piacere, abbiate pazienza…ho la netta impressione che Bava sia indietro anni luce rispetto a Petrachi, che cairo abbia capito l’antifona, che wm sia (come ho sempre sostenuto) un X man, e che alla fine poco o nulla verra’ fatto per migliorare questa squadra. L’entrata in EL e’ stata blasonata come il punto di svolta, come la boa da cui ripartire alla grandissima con innesti importanti, Toro agguerrito, beh…non mi pare proprio che l’atteggiamento della dirigenza sia questo, anzi. E rimango sempre piu’ basito dalla moltitudine enorme di tifosi che imperterriti continuano ad appoggiare questa politica mediocre, fatta del “siamo a posto cosi’, vedremo…ecc…”, ma perche’ ci dovremmo accontentare di tutto cio’?! Noi siamo il Toro, non siamo il Chievo o il Sassuolo di turno, eppure continua a veleggiare questa atmosfera pro-cairo, qualsiasi cosa dica o faccia, va sempre bene, bravo presidente. Ma perche’? perche’ non cercare di migliorare, di sperare in una rosa piu’ forte…non riesco proprio a capirlo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Dario61 - 4 settimane fa

      Da quanto tempo sto dicendo le stesse cose…nn c’è voglia di migliorarsi nn si chiede la luna ma dare subito tre innesti prima della preparazione a Bormio era una cosa fattibile ora prenderemo quello che gli altri scartano e sperare che ci vada bene

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Mimmo75 - 4 settimane fa

      Non mettiamo in croce la perdona sbagliata. Bava andrà giudicato a lavoro fatto. Se Cairo dice di voler vedere che succede in Europa prima di autorizzare le operazioni di mercato il povero Bava che c’entra?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. microbios - 4 settimane fa

    Da Cairo in pratica la conferma che Bava non è ancora pronto a gestire il mercato della prima squadra. L’addio di Petrachi ha lasciato un buco che, al momento, non è stato riempito.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Granat....iere di Sardegna - 4 settimane fa

      Bava ha un passato da direttore generale. È molto più completo di petrachi perché conosce il legame tra bilancio e mercato. Petrachi lo ha imparato da Cairo. Insomma bava è molto più aziendalista e funzionale alla politica presidenziale.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. GlennGould - 4 settimane fa

      Bava in tutto questo non è giudicabile, non dipende da lui. Al momento.
      Per cui quando parli di buco lasciato da Petrachi , non capisco. In che senso?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. GlennGould - 4 settimane fa

        Piuttosto può essere criticabile Cairo, soggettivamente. Ma Bava che centra?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. Granat....iere di Sardegna - 4 settimane fa

    Tradotto: se passiamo il turno qualcosa si fa altrimenti siamo a posto così…Mi sa che inizio a guardarmi i bilanci delle società che potrebbero precederci in classifica per vedere se c’è la possibilità che restino fuori dall Europa al termine della prossima stagione…tanto mi pare di capire che non vogliamo progredire ma al massimo arrivare a ridosso degli indebitati

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 4 settimane fa

      Davvero una bella prospettiva.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. Mimmo75 - 4 settimane fa

    Ora, a parte le battute con l’ottimo Principe, mi sarei aspettato un articolo serio di approfondimento su quanto detto da Cairo e non questo grottesco tentativo di sminuire la portata negativa della scelta attendista, arrivando persino a dire che ci sarebbe la piena condivisione da parte del mister che non vorrebbe distrazioni. Ma ve lo ha detto Mazzarri che è cosi? Perché a me i conti non tornano. Scusa, Giulini ma se tanto mi da tanto allora le distrazioni Mazzarri dovrebbe non volerle sino a quando la fase a gironi non sarà conquistata. Ma che teoria stramapalata è? Semmai allora si sarebbe dovuto intervenire ancor prima del ritiro. Contro il Debrecen niente distrazioni ma al prossimo turno (una settimana dopo la gara di ritorno) invece ci si potrà ditrarre? E la settimana dopo ci saranno gli sparaggi…distrazioni a gogo immagino. Ma inventatevene un’altra oppure abbiate il coraggio di scrivere che si tratta di scelta legittima ma rischiosissima e per nulla indicatrice di ferrea volontà di migliorare il Toro a prescindere e aggredire l’EL con determinazione. “Se le cose procederanno come io mi auguro”…sta frase è da scolpire.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Simone - 4 settimane fa

      Concordo.
      Ma nn si trova uno scultore che gliela scolpisca sotto casa di Cairo?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. prawn - 4 settimane fa

    No non ci credo, non ci credo proprio a quello che scrivete, non e’ vero, non e’ possibile.
    La paritella di ‘allenamento’ col Debrecen non c’entra niente, poteva essere una partitella con l’alessandria.

    Cairo e soci vanno avanti per la loro strada, dentro lo sanno che la partita si vincera’ ma ovviamente e’ meglio tenere la tensione alta (vedi pro-patria), la loro strada dice che ora i prezzi sono troppo alti e si deve aspettare, fare un tot di negoziazione.

    Non credo che De Laurentis si fara’ inculare una seconda volta (terza?) da Cairo, De Paul (o magari un nome non noto ai giornalisti) magari dando anche un Bonifazi sara’ un profilo che arrivera’ ad agosto.

    Ha senso, ora basta, inutile anche solo visitare questo sito fino a quando fare il live della partita, poi magari comprano qualcuno, per ora cercate solo di fare quattro soldi con la pubblicita. Bravi voi eh.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. Héctor Belascoarán - 4 settimane fa

    Anche perché ora è tardi, nessun inserimento potrebbe essere utile nell’immediato… ma ci sono lacune nella rosa e la squadra dovrà essere completata comunque, anche nella malauguratamente ipotesi…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. Simone - 4 settimane fa

    Qualcuno mi spiega xké preliminari e mercato devono andare i sequenza e possono invece andare in parallelo?
    Cosa minkia c’entra “prima pensiamo all’Europa” con il mercato?!?!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. prawn - 4 settimane fa

      Non c’entra niente, quello che Cairo pero’ ha sempre fatto e’ stato prendere giocatori senza prezzi gonfiati, magari erano poi dei bidoni , ma e’ sempre stato attento a non rischiare minusvalenze.

      Un Verdi a 25M (soldo speso da ADL) lui non lo prende, magari vende un Maksi allo stesso ADL per la stessa cifra, ma non viceversa.

      Possiamo insultarlo che e’ un braccino corto ma non si fa certo fregare sul soldo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Simone - 4 settimane fa

        Sono soddisfazioni!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Kieft - 4 settimane fa

          Borsano e cimminelli ne hanno avute altre

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. èquasifatta - 4 settimane fa

            Quindi di Borsano ti piace citare solo quanto successe dopo la finale di Coppa Uefa (mai arrivati sino ad una finale, nè prima nè dopo la gestione Borsano), mentre della squadra che aveva costituito, dopo averla riportatata in serie A, allenata dalla Bandiera Granata Emiliano Mondonico, non te ne “può fregar de meno”.

            Certo è che, se la partita di Amsterdam non fosse stata truccata dall’UEFA, sotto pressione continua dei Lloyd’s di Londra, per evitare che il Toro vincesse la Coppa e che Borsano incassase una valanga di miliardi dalla polizza fatta con i Lloyd’s di Londra (come avvenne l’anno prima, peraltro, quando lo stesso Borsano fece una polizza con gli stessi Lloyd’s di Londra la quale prevedeva il pagamento di un premio milardario se il Toro, appena promosso dalla serie B in serie A, si fosse qualificato per la Coppa Uefa, cosa che avvenne), forse oggi parleremo d’altro.

            Se non conosci la storia del Toro di Borsano, evita di paragonare Borsano al gobbo Cimminelli e al suo tirapiedi assassino Romero.

            Mi piace Non mi piace
          2. Il_Principe_della_Zolla - 4 settimane fa

            Averle le soddisfazioni avute con Borsano.

            Mi piace Non mi piace
          3. Héctor Belascoarán - 4 settimane fa

            Borsano, che piaccia o meno, era un volto, un uomo di facciata, i soldi, anzi i soldoni, arrivavano direttamente dai fondi neri dell’allora segretario del PSÌ. Abbiamo toccato il cielo con un dito… ma l’abbiamo pagata carissima, tutto cio cHe ci è successo dopo fu una diretta conseguenza. La gloria e l’oblio sono le due facce della medesima medaglia.

            Mi piace Non mi piace
          4. Kieft - 4 settimane fa

            èquasifatta…….io quel toro l’ho visto tutto dal terzo anello del delle Alpi…le partite di coppa non ne ho persa una ….oltre ai soldi dell’abbonamento a Borsano pagavo anche per fare gli stage a Borno BS ….Borsano e Ciminelli hanno in comune il fatto di non aver gestito il club in modo adeguato come invece sta imparando Cairo…..la finale di Amsterdam non era truccata perché il rigore della sedia alzata non c’era …noi meritavamo di vincere ma purtroppo abbiamo pareggiato per sfortuna……conosco così bene la storia caro il mio EQUASIFATTA che sono quasi trent’anni che mangio rabbia per colpa di presidenti incapaci Borsano, approfittatori Calleri Goveani ciminelli che sono perfettamente in accordo con Cairo se non paga 25 milioni per Verdi che ne vale 6,5 come Ljiaic o 35 per de paul che non sa tirare i rigori

            Mi piace Non mi piace
          5. Kieft - 4 settimane fa

            Per arrivare dove è arrivato Borsano non c’è bisogno di fare fallire il Torino come quasi ha fatto Borsano ma bisogna imparare da Percassi

            Mi piace Non mi piace
          6. Kieft - 4 settimane fa

            Probabilmente quando dovrai gestire maggiori fondi della tua paghetta settimanale scoprirai il reale valore dei soldi ….

            Mi piace Non mi piace
          7. èquasifatta - 4 settimane fa

            Bravo, Kieft…meno male che ci sei tu ad avera la “verità” in tasca e a sostenere che il rigore di Amsterdama nostro favore non c’era e che abbiamo perso per “sfortuna”…!!!

            …e meno male che era un “incapace” nello scegliere i giocatori e l’allenatore…!!!

            Dopodichè, quando finisci i denari, devi arrangiarti con quel che hai, altro che “amministrare” e “gestire”.

            Ma quale Percassi…!!!

            Ai tempi i “diritti televisi” erano briciole, oggi invece pagano quasi completamente gli oneri e gli stipendi dei giocatori della squadra…!!!

            Mi piace Non mi piace
          8. ddavide69 - 4 settimane fa

            Se borsano avese avuto i soldi dei diritti tv che ha Cairo avremmo vinto lo scudetto

            Mi piace Non mi piace
  23. Il_Principe_della_Zolla - 4 settimane fa

    #Direi bene

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Mimmo75 - 4 settimane fa

      Bene_detto il presidente

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Mimmo75 - 4 settimane fa

      E ti diro di più: dopo la birra piemontese stiamo stringendo un nuovo accordo con una multinazionale che ha chiesto di poter accostare un suo prodotto al Toro ogni qualvolta la squadra andrà in rete. Sul maxischermo del GrandeTorino apparirà BENAGOL!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. mah... - 4 settimane fa

      #C’avete rotto il bene

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. Kieft - 4 settimane fa

    Dopo lo sfogo di Millico sull’esclusione dagli europei avevo scritto che il tempo avrebbe detto chi aveva ragione …..oggi si può dire che Nunziata non capisce un cazzo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Héctor Belascoarán - 4 settimane fa

      Più che capire un cazzo temo che sia un mister prezzolato…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Kieft - 4 settimane fa

        La carriera da allenatore la fanno i risultati…Ezio Rossi dalla serie A adesso allena in eccellenza …nunziata tra un po’ lo raggiunge

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. ddavide69 - 4 settimane fa

      Esatto, fa il paio con dibiagio e ventura

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy