Toro, Moretti-De Silvestri: ritorno in campo infelice, contro il peggior cliente

Toro, Moretti-De Silvestri: ritorno in campo infelice, contro il peggior cliente

I due scendono in campo in una delle partite forse più complesse da gestire per la difesa, ma naufragano dando ragione a Miha…

di Redazione Toro News

Non si cercano alibi, perché nessuno – tra i granata protagonisti al San Paolo -può averne uno, ma sarebbe poco corretto non sottolineare il contesto nel quale si muove una partita, e nel quale i giocatori si muovono. Ecco, dunque, che la pessima gara di Emiliano Moretti e Lorenzo De Silvestri rimane una pessima gara, ma va contestualizzata: i due, infatti, non giocavano da molto tempo e Miha ha aspettato la gara più dura per lanciarli in campo, dal punto di vista tecnico. Ciò chiaramente non toglie colpe a nessuno, ma spiega – ad esempio – quella ruggine di troppo nelle gambe di Moretti e qualche indecisione di troppo da parte del terzino.

Tornato in campo da titolare in campionato dopo la gara di due mesi fa contro l’Udinese, non ci si poteva certo attendere scintille da De Silvestri: schierato nell’inedita catena di destra in combo con Zappacosta alto, i due combinano poco o niente insieme in fase offensiva, anche perché la maggior parte delle occasioni nelle quali sono chiamati in causa hanno a che fare con la fase difensiva. Già, perché Insigne non è affatto un cliente facile per l’ex Sampdoria, e il giocatore naufraga in più occasioni, dimostrandosi poco lucido e dando ragione – ahilui – a MIhajlovic: queste seconde linee non valgono le prime, i 22 titolari d’inizio stagione, adesso, non ci sono più. E a confermarlo, c’è anche Emiliano Moretti, lanciato da Miha dopo il pessimo derby di Castan, e deludente quasi quanto il brasiliano durante la stracittadina: compassato e spesso fuori posizione, il Napoli attacca a piena potenza e lui pare risucchiato dalla marea offensiva partenopea. La partita forse sbagliata per rilanciare l’esperto difensore dal 1′, ma dando un’occhiata al roster difensivo, c’erano davvero alternative credibili?

Ecco, dunque, che la prestazione della difesa – dei due difensori – suona come un monito a Cairo, un po’ come quello di Miha a fine partita: per l’Europa, occorre intervenire in tutti i reparti, perché quelle “riserve” di cui si parlava ad agosto, pare non funzionino più.

4 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. noolit - 4 anni fa

    Scusate ragazzi
    , leggo tutte opinioni
    Per la maggior parte condivisibili… ma io vi voglio fare una domanda….
    vogliamo o no diventare una grande squadra?oppure siamo più che soddisfatti di fare un campionato tranquillo lottando per un posto in Europa League quando va bene?
    Ed ancora, Mi sono rotti di perdere gli ultimi 18 su 20 derby… ricordo a tutti quelli un pochino più anzianotti come me che anche negli anni 70/80 i gobbi maledetti avevano una squadra superiore alla nostra ma lottando spesso li vincevamo noi i derby!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 4 anni fa

      è perchè adesso è mooolto superiore purtroppo (anche grazie a qualcuno)

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. bertu62 - 4 anni fa

    Siamo tutti d’accordo e concordi nel dire che quella di Napoli è stata forse la più brutta partita del Toro quest’anno, e se non proprio la più brutta almeno “fra le più brutte”, perché in effetti io ci metterei anche le partite giocate contro la Samp, contro l’Inter, l’Atalanta, il Pescara, l’Udinese e l’Empoli….
    Sì fratelli e sorelle granata, perché in effetti CI STA’ perdere col Napoli a Napoli, così come CI STA’ perdere il derby (la Merdentus “OBIETTIVAMENTE” è di un’altra categoria, grazie ai soldi naturalmente…), però….Però con la Rubentus ce la siamo giocata quasi fino all’ultimo, e col Napoli in effetti si poteva anche mettere in schedina l’1 (anche se io personalmente ho giocato il risultato di 1-2 per noi…..)…..però sono GLI ALTRI PUNTI quelli “pesanti”, quelli che “mancano”….sono ALMENO 10!!! E staremmo parlando si tutta un’altra classifica, pur avendo perso derby e col Napoli!!!
    Ed in effetti già lì NOI (TIFOSI…) avremmo dovuto capire qualcosa!!
    In effetti già da quelle partite avremmo (NOI TIFOSI) dovuto capire che questa squadra così com’è NON PUÒ arrivare in Europa quest’anno perché….NON ABBIAMO PANCHINA!!!!
    Il calcio oggi si gioca con 14 giocatori, 11 in campo + 3 cambi!!!
    Ed il nostro problema è che NON ABBIAMO 14 GIOCATORI di livello!!!
    A mala pena arriviamo a 10, se tutto gira bene!!! MA DEVE GIRARE PROPRIO BENE!
    Infatti con Roma, Fiorentina, Bologna, Cagliari, Palermo ecc…ecc… le cose sono girate bene! Poi però basta che qualcuno (che magari non giocava da tempo, tipo Valdifiori…) vada in affanno, che qualcuno (che è sempre stato discontinuo, come Ljaijc…) scenda di tono, che altri si facciano male e che le cosiddette “riserve” debbano giocare come titolari che andiamo in bambola!!
    Ed in più abbiamo un allenatore (NUOVO) che applica un modulo (NUOVO) abbastanza “Zemaniano” nella Sua filosofia del “basta che facciamo 1 gol più degli altri” , ed ecco le partite con 4 punte, con 5 punte!!!
    In estate si credeva TUTTI cose diverse, vero?
    SINISA pensava di avere 22 titolari e 3 riserve (visto la rosa bloccata a 25..)…
    I MAI-CUNTENT pensavano di poter scrivere insulti a tutto spiano visto che non c’erano garanzie di “permanenza” in Serie A, addirittura….!!!
    NOI TIFOSI pensavamo che FINALMENTE avevamo di nuovo un Mister che avrebbe riportato almeno LA MENTALITÀ da Toro AL TORO!!!
    E se facciamo un mini-bilancio….beh….solo NOI TIFOSI abbiamo avuto ragione!!!
    Ahahahahahahahaha!!!!
    FV

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Bakero - 4 anni fa

      I bilanci facciamoli a fine stagione…

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy