Toro, Moretti quinto team manager dell’era Cairo: ecco chi lo ha preceduto

Toro, Moretti quinto team manager dell’era Cairo: ecco chi lo ha preceduto

Il personaggio / Un importante atto di stima da parte della società, che si affida ad un uomo che non ha mai deluso in sette anni granata

di Alberto Giulini, @albigiulini

Prima promozione per Emiliano Moretti, che è stato ufficialmente nominato nuovo team manager granata. Un importante atto di stima da parte di Urbano Cairo e Davide Vagnati nei confronti dell’ex difensore, che a poco più di un anno dall’addio al calcio ha subito convinto tutta la società ad affidargli un ruolo rilevante.

LA PROMOZIONE – L’incarico che la società gli ha affidato è estremamente importante, soprattutto in una situazione critica come quella attuale del Toro. Da buon team manager, Moretti sarà chiamato a fare da collante tra la squadra e la società, col compito di risolvere eventuali problemi interni allo spogliatoio e gestire le situazioni più critiche. Un tramite tra dirigenza e giocatori, dunque, come l’ex centrale ha già fatto in questi mesi ma con un ruolo ancora più importante. Una promozione che Moretti ha dimostrato di meritare per la grande professionalità e lo spessore umano che lo hanno contraddistinto in queste sette stagioni in granata.

Gravina: “Gli stadi riapriranno quando saremo al sicuro”

I PRECEDENTI – Moretti sarà il quinto team manager del Toro nell’era Cairo. Il primo ad aver ricoperto questo incarico è stato Massimo Ienca, in carica dal 2005 al 2007 per poi diventare segretario generale. Dopo tre anni senza un preciso occupante del ruolo, dal 2010 al 2016 è quindi toccato a Giacomo Ferri, sostituito a fine contratto da Luca Castellazzi. L’ex portiere subentrò alla scadenza del contratto da giocatore, vestendo i panni da dirigente al momento dell’addio al calcio giocato. Nel 2018 Mazzarri portò a Torino Giuseppe Santoro, uomo di fiducia dai tempi del Napoli (di cui svolse il ruolo di responsabile del settore giovanile). Con la rescissione del tecnico, lo scorso febbraio lasciò anche il team manager. La carica è rimasta dunque ufficialmente vacante per quattro mesi, fino alla promozione di Moretti. Un importante atto di stima nei confronti di un uomo che sta facendo ottime cose anche da dirigente dopo averle fatte in campo.

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. altoro - 3 mesi fa

    Come ho già evidenziato in un precedente post relativo all’annuncio della nomina di Emiliano Moretti a nuovo Team Manager, pertanto l’unico inutile personaggio che conserva indegnamente il “cadreghino” in Società da troppe stagioni è Antonio Comi, soprannominato “bignola” dal popolo granata. Misteri del calcio professionistico nel quale evidentemente la competenza è ritenuta un optional e quindi non assolutamente una priorità di fondamentale importanza logistica per la programmazione e la crescita di una Società di calcio.Purtroppo questa assurda nomina del Direttore Generale la dice lunga sulla totale incompetenza della materia calcistica del patron Cairo, al quale evidentemente i quasi quindici anni di interminabile noviziato non hanno insegnato assolutamente nulla … . Alè TORO !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Bela Bartok - 3 mesi fa

    Giacomo Ferri finora è stato il migliore ma merita di essere santificato Castellazzi, tra i pochi al mondo in grado di sopportare Mihajlovic. Ferri lo avrebbe preso a mazzate in pochissimi giorni. Penso che Moretti metta daccordo tutti, almeno spero.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy