Toro, Niang vicino all’addio: rimpianti e delusione per una promessa mai mantenuta

Toro, Niang vicino all’addio: rimpianti e delusione per una promessa mai mantenuta

Focus on / Il senegalese pronto a tornare in Francia: vicino l’accordo con il Rennes. I rimpianti del Torino per un talento incostante

di Nicolò Muggianu

M’Baye Niang è sempre più vicino all’addio. Dopo un’estate passata da separato in casa al Torino e al centro di insistenti voci di mercato provenienti da tutta Europa, l’avventura di Niang in granata sembra essere giunta ai titoli di coda. Il passaggio al Rennes – con la formula del prestito con diritto di riscatto – ormai è un’ipotesi che, di ora in ora, prende piede con sempre più decisione. Uno scenario che se dovesse davvero realizzarsi aiuterebbe il Torino a sfoltire un reparto – quello offensivo – sovraffollato dal punto di vista numerico ma che, allo stesso tempo, rappresenterebbe un rimpianto dal punto di vista umano ed economico per un talento mai sbocciato.

Calciomercato Torino, Niang verso il Rennes in prestito con diritto di riscatto

I NUMERI –  26 presenze, 4 gol realizzati e 15 milioni di euro investiti. Questi i numeri che hanno accompagnato M’Baye Niang nel suo primo, e sin qui unico, anno al Torino. Cifre importanti, che tutt’oggi fanno del senegalese l’acquisto più oneroso dell’era Cairo e dell’intera storia del club granata. Anche per questo probabilmente tutto il pianeta-Toro si aspettava di più da lui: un giocatore inseguito per un’estate intera da Sinisa Mihajlovic, arrivato sotto la Mole per permettere al Torino di compiere il tanto auspicato salto di qualità e acquisto (stra)pagato dalla dirigenza per strapparlo al Milan nelle ultime ore di mercato. Aspettative quasi del tutto disattese da parte del classe 1994, confermatosi talento bizzoso e incostante, capace di lampi di genio improvvisi ma anche – o meglio, soprattutto – di momenti di black out totali.

RIMPIANTI – Una scommessa persa da parte del Torino e, più in particolare, dalla gestione-Mihajlovic. Dal primo gol in granata contro il Verona nel rocambolesco 2-2 del 1 ottobre 2017, fino alle tante (forse troppe) prestazioni sotto tono, le critiche nei suoi confronti non sono mai mancate. E pensare che con l’arrivo in panchina di Mazzarri, che già lo aveva voluto ed allenato ai tempi del Watford, Niang aveva cominciato con il piede giusto: 3 gol in meno di due mesi, dal 6 gennaio al 25 febbraio nel trittico di partite contro Bologna, Benevento ed Hellas Verona. Poi nuovamente il buio: tante prestazioni opache, le critiche, fino ad arrivare ad un’estate che, dopo un Mondiale giocato a buoni livelli, potrebbe portarlo lontano da Torino. La sua volontà è chiara e conclamata: tornare in Francia per dimostrare il proprio valore nel campionato che lo ha lanciato da professionista e il club granata non sembra avere intenzione di mettergli i bastoni tra le ruote. Anzi. Nel suo futuro adesso potrebbe esserci il Rennes: una soluzione che sembra poter mettere tutti d’accordo, anche se in casa granata resta la triste consapevolezza di aver avuto tra le mani l’ennesimo talento mai realmente sbocciato.

53 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. byfolko - 1 anno fa

    Il problema è stato proprio che Niang è stato costante.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. dimitrij.abra_721 - 1 anno fa

    Sky lo dà per ufficiale: Niang al Rennes. Spero sia un addio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. user-13940067 - 1 anno fa

    Capace di lampi di genio???!?!!!?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Toro71 - 1 anno fa

    Niang è stato un flop che non vedevamo dai tempi di Edu Marangon!!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. marione2 - 1 anno fa

      Me lo ricordo, detto Mazzola. Aveva due gambe ridicole.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Forvecuor87 - 1 anno fa

      Che nome che hai tirato fuori!!!
      Mia nonna (grande tifosa granata)quando doveva mandarmi al paese mi diceva vai a quel paese con edu marangon!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. prawn - 1 anno fa

    Ma come si fa a fidarsi di Miha, ad assumerlo, a confermarlo e poi a comprare questo bidone dopo un’annata scarsa (sia di Miha a torino che di Niang)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Toro_Malaga - 1 anno fa

    Mi ricordo la prima partita di Mazzarri con Niang che si mette a correre, pressare, addiritura un gol (o assist?) …sembrava stesse sbocciando. Poi il buio.
    Pendo debba andare in altro ambiente, qui da noi inutile. Manco si sforza di correre o fare pressing, che testa deve avere: un altro Balotelli. Pensa che tutti giochino per lui, bello li davanti ad aspettare il passaggio per segnare, che presunzione!
    Col fisico che ha dovrebbe essere il primo a correre e pressare! Vada vada..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Kieft - 1 anno fa

      Si in casa contro il Bologna ….tutta la squadra ha giocato bene anche per demerito del Bologna e supremazia territoriale

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Mauro_Mo - 1 anno fa

    bastava non vendere il capitano Benassi…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Simone - 1 anno fa

      Non glielo perdonero’ mai a quel cog…ne di Miha

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. SOS - 1 anno fa

      Ciao amici granata, sono un tifoso viola.
      Benassi l’anno scorso fu abbastanza incostante, ma ha veramente tantissime qualità. Il problema della scorsa stagione fu che venne messo fuori ruolo, ma da quando abbiamo cambiato modulo e gioca nella sua posizione è diventato devastante, ha un ottimo tempo d’inserimento e si muove veramente bene. Mi dispiace che vi si sia fregato proprio a voi, ma per noi è un ottimo acquisto, anche perchè è ancora molto giovane. Spero diventi una bandiera viola e che continui a segnare tanto (per un centrocampista). Quest’anno anche voi avete una grande squadra e invidio diversi vostri giocatori. Sarà una battaglia, non ci vedo inferiori(nè noi, nè voi) a Atalanta, Lazio e alle due milanesi (che penso saranno discontinue come gli ultimi anni). Quindi in bocca a lupo e che vinca la migliore! 🙂

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. rza78 - 1 anno fa

        Forza Viola e Genoammerda!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. ale_gran79 - 1 anno fa

        Vero, la partenza di Benassi ce l’ho sul gozzo dallo scorso anno. Giocatore giovane e valido, molto ben integrato con lo spogliatoio, ha avuto la sventura di incrociare la sua strada col peggior allenatore granata che io ricordi, ovvero Sinisa alias il “sergente di ferro” dei miei stivali. Non ultimo, ci è rimasto sul groppone Niang – pagato proprio coi soldi recepiti dalla vendita di Benassi.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Kalokagathia - 1 anno fa

          La figura di Benassi ricorda un po’ quella di Iago Falque: grandi professionisti, carattere mite, no tatuaggi, no pettinature alla moda, non egocentrici nel gioco e dunque purtroppo agli occhi di molti “mezzi-giocatori”. Sono quegli elementi che invece contribuiscono a fare di un gruppo una squadra e inoltre una volta che godono della fiducia della piazza diventano molto forti. La consolazione è che l’errore Benassi/Niang ha contribuito a non fare passi falsi recidivi del tipo Falque/Zaza, ma all’opposto a celebrare un grande giocatore che si sta rivelando indispensabile.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Lollo26 - 1 anno fa

      Ragazzi sono un amico viola anch’io, vi assicuro che benassi non è scarso ma nemmeno sto fenomeno.
      L’anno scorso ci ha fatto arrabbiare diverse volte.
      Comunque volevo dirvi che de Silvestri che da noi faceva pena è diventato un bel giocatore, sono contento che me la giocherò con voi per l’europa E spero che se non ci andrà la mia Viola ci sarà il toro, che è la mia seconda squadra, siamo due belle squadre e vi vogliamo bene.
      Torino è stata e resterà granata!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Lollo26 - 1 anno fa

        Il top sarebbe che arrivassimo entrambe tra le prime 7, per me è possibile, arrivare davanti alla Samp e all’atalanta non sarà facile ma abbiamo le carte per farlo.
        E poi magari una tra Milan e soprattutto Lazio magari toppa l’annata…
        La Lazio senza de vrij e Felipe Anderson e con il doppio impegno la vedo peggio dell’anno scorso, in più ha molti giocatori over 30 e alcuni potrebbero calare

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Sandro - 1 anno fa

    L’ultima sinfonia dello psicopatico serbo è stata suonata.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. granatadellabassa - 1 anno fa

    Campione del mondo di indolenza.
    Baciato dalla fortuna per le potenzialità avute da madre natura ma tanto ha già intascato quanto basta a vivere di rendita per una vita. Mi chiedo come abbia fatto Mihajlovic a volerlo in granata dopo averlo allenato per un anno.
    Pazzesco!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Leo - 1 anno fa

    Il problema ( parlando in generale) sono gli agenti, gli intermediari, gli amici, gli allenatori che non rispettano la separazione delle funzioni con i dirigenti che hanno la delega sociale ad intervenire sul mercato….è facile per alcuni allenatori vedere promesse, talenti giovanissimi, campioni in nuce, dopo essere stati a cena col procuratore del giocatore ed avere discusso – più che di calcio – di conti off shore e di paradisi fiscali….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. LucioR - 1 anno fa

    Gran fisico, potenzialità enormi ed il cervello di un bambino. Ricorda molto Balotelli. Peccato per lui e per noi. A quelle cifre comunque non si doveva prendere anche perchè lo sapevano tutti che erano mesi che non si allenava, bastava leggere i forum del Milan. Cairo non rientrerà mai dell’investimento.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Kieft - 1 anno fa

      A camminare per il campo ricorda Balotelli… ma i tiri di Balotelli non glieli ho mai visti

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. KanYasuda - 1 anno fa

        …giustissimo, svogliato come Balotelli,
        ma improponibile il paragone.
        Per me è Immondizia pura chi essendo un calciatore non riesce a capire cosa significhi Squadra, ma Balotelli a livello di tecnica è centomila volte superiore a Niang.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. markmail200_96 - 1 anno fa

    L’ ultima eredità di quella sciagurata gestione del precedente allenatore.
    Chiamarlo giocatore è un superlativo assoluto…indolente, svogliato ed
    irritante…un giocatore inutile alla squasdra oltre che di cattivo
    esempio nello spogliatoio. Da allontanare subito!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Forvecuor87 - 1 anno fa

    Ma quale talento scusate?
    Qui il talento lo ha visto solamente Mihajlovic.
    20 milioni! E per prendere Iljcic non ci siamo accordati ai tempi che furono per una stronzata!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Kieft - 1 anno fa

      Concordo in pieno! Calciare non sa calciare perché ogni tanto tira delle ciabattate ….di testa non l’ho mai visto infatti lo mandano a battere i corner con il Senegal ….gli avversari gli passano accanto con il pallone e lui manco fa finta di provare a prenderglielo….. goal non ne fa se non lanciato dall ultimo difensore avversario ….

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. valex - 1 anno fa

    Spesso viene definito talento incostante, ma per me non è neppure un talento, è un giocatore di medio livello incostante. vada pure dove vuole e ci resti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. rza78 - 1 anno fa

    lampi di genio improvvisi è bellissima….ma quando mai??

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. rza78 - 1 anno fa

    Una delle tante dimostrazioni della pochezza di mihailovic allenatore…il classico giocatore che fa più danni che altro. svogliato discontinuo e non pervenuto 2 partite su 3. 15 milioni buttati che avrebbero potuto portare in dote 1-2 centrocampisti di ottimo livello. ma lui aveva in mente il centrocampo a 2…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Granata - 1 anno fa

      Con 15mln€ compri 2 ottimi centrocampisti della primavera. Da formare.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. BIRILLO - 1 anno fa

        Ciao Granata, ritengo che l’anello debole sia Rincon e come al solito l’equilibrio di centrocampo in fase di ricostruzione di gioco e ripartenza. Adem per due centrocampisti da formare, ma abbiamo tempo per formare o vogliamo essere competitivi da subito ? Se Lijaic giocoforza fosse venduto spero una parte del ricavato fosse usato a gennaio per un mediano-centrocampista alla De Rossi. Ma sono solo mie analisi. Saluti !

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. rza78 - 1 anno fa

        ah si? barak pagato 3 milioni di euro…potrei fare altre decine di esempi a salire fino ai 13 milioni per zielinski. tutti in società erano contrari all’acquisto di questo finto giocatore, tranne il sommo incompetente che nella sua carriera di allenatore ha raccolto esoneri in serie (mai 2 anni consecutivi in una stessa squadra…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. user-14003131 - 1 anno fa

    Speriamo bene… peccato perché sulla carta i numeri fisici e tecnici c’erano.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. BIRILLO - 1 anno fa

    Niang ha un carattere troppo remissivo.. Potente e veloce, ha dato qualcosa solo da prima punta (contro l’Inter lo scorso campionato sembrava Weah) ma estremamente discontinuo. Umanamente gli auguro trovi la sua via altrove e si affermi. Spero Lijaic rimanga, qualora Mazzarri riesca a quadrare un 3-4-3 o 3-4-1-2, con Belotti e Zaza punte titolari e Falque a ridosso e Adem fosse il trequartista-fantasista, mamma quanta roba… Cairo lo sta dicendo in tutte le salse che non vuole tenere chi mette in difficoltà lo spogliatoio e pare che si riferisca proprio a Lijaic.. Sara un alibi cairota per rientrare di qualche mln cedendolo o effettivamente il gioiello serbo si sente escluso dalla lista dei titolari di Walter e bofonchia un pò ? Saluti e forza Toro sempre !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. morassut.maur_313 - 1 anno fa

    CAiro sa chi deve ringraziare x il pacco rifilatoci……..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Kieft - 1 anno fa

      Allo sporting si sono rinsaviti subito

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. Akatoro - 1 anno fa

    Giocatore che non si doveva prendere, non a quelle cifre, non con obbligo di riscatto.
    Con quei soldi Ventura fece arrivare al Toro Belotti zappacosta e baselli

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. user-13758358 - 1 anno fa

    rammento tristemente gli sfottò dei tifosi milanisti dopo l’acquisto conditi da ringraziamenti a non finire…speravo venissero smentiti…invece….
    mimmobg

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. claudestor_673 - 1 anno fa

    ..quel -1 è senz’altro un gobbo..!!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. Scifo7 - 1 anno fa

    Il problema è che lo.sapevam anche prima chi o cosa fosse…un’invenzione di Raiola!!!! Il nostro Gabigol….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. GlennGould - 1 anno fa

    3 gol a Bologna, Benevento e Verona, due su tre retrocesse in b.
    Ha fAtto un buon mondiale. Ma secondo chi? Lampi di genio. Ma quali? Ma stiamo parlando della stessa persona?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Kieft - 1 anno fa

      Cairo ha sparso la voce del buon mondiale per poterlo vendere ….. neanche quel venditore televisivo chiamato “il baffo” può rifilare un bidone del genere …..se penso a quanto esultavano i tifosi del Milan….

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  25. claudestor_673 - 1 anno fa

    Signor presidente..
    …venda pure tranquillamente Niang…ma…non rovini tutto vendendo anche Ljiajc..!?.
    Per la prima volta ha condotto un mercato alla grande, impeccabile, mirato, di spessore…
    Perchè vuol rovinare tutto, vendendo l’unico fuoriclasse, fantasista, top,..che abbiamo..???!!!…in prestito…poi…!!??
    ma non esisteeeee…!!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  26. BIRILLO - 1 anno fa

    Baye baye

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  27. rokko110768 - 1 anno fa

    Pochi sprazzi e tanto buio. Carattere nullo, nessuna voglia di combattere. Scommessa persa (immagino cosa pensi Cairo di Mihajlovic…), via subito.
    Spero resti Ljajic per il contributo di talento (pur discontinuo) che può darci, nel caso sia così Edera deve trovare spazio in un prestito per accumulare minuti ed esperienza.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  28. marione2 - 1 anno fa

    Non sapevo che il Torino avesse una “gestione Mihailovic” io sapevo che il proprietario che firmava era Cairo e che avessimo anche un direttore sportivo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. toroscatenato - 1 anno fa

      Il problema di Edera è che può andare in prestito solo a gennaio in A e B, altrimenti ora solo in C o all’estero…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Carlin - 1 anno fa

      ciao Marione, hai perfettamente ragione. Tutto quello che non va è colpa di Mih ajlovic. Quando a fine girone d’andata chiese rinforzi,causa infortuni o manchevolezze in organico,venne licenziato,motivo? bo,era a 2 punti dalla zona uefa. é venuto Mazzarri,(lui dice sempre cosa vuole il padrone)con quei giocatori non ha migliorato la posizione pero’ in compenso attua un calcio che mi ricorda il peggior Ventura

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. rza78 - 1 anno fa

        Ragazzi siamo unici…il peggior ventura??….ventura ha prelevato il toro in b e lo ha condotto in maniera magistrale per 5 anni riportandolo in europa e a vincere il derby….mazzarri è subentrato a quell’inetto di mihailovic che ha fallito su tutta la linea (gioco, risultati, acquisti(niang in testa), cessioni (benassi in testa)…non ne ha azzeccata una!)e ha fatto meglio di mihailovic con la squadra costruita (male) da quest’ultimo…e, toccando ferro, sembra che stia mettendo in piedi una squadra degna di essere chiamata tale. quando è stato licenziato non aveva più la situazione in mano, metà spogliatoio era ammutinato, la squadra pareggiava con le piccole e d aveva abiurato il modulo sul quale aveva fatto (ed ottenuto) il mercato richiesto per salvare la panca che già era ballata nel finale della stagione precedente. lasciamo perdere quel fallito e teniamoci stretto un allenatore che sa di calcio(come sapeva ventura)

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  29. Daniele abbiamo perso l'anima - 1 anno fa

    Speriamo Che eserciteranno il diritto di riscatto. Il prossimo anno ci saranno molti contratti da risolvere con i prestiti di Soriano Zaza Oina tra gli altri.
    Ceduto Niang spero vada in prestito anche Edera che deve giocare e lo merita.
    Nessun altra cessione e finalmente possiamo davvero dire di essere a posto così (infortuni permettendo )

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  30. robertozanabon_821 - 1 anno fa

    Ragazzo distaccato dall’ambiente, non ha mai dimostrato vicinanza o attaccamento alla squadra. Forse per timidezza o per mancanza di carattere non ha saputo trasmettere le sue qualità fisiche al servizio del Toro. Non è un combattente e questa, nel Toro e non solo, è la prima qualità che oggi si richiede ad un giocatore di calcio. Niang và e il Toro resta. Auguri.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  31. Simone - 1 anno fa

    Promessa per chi?Per il toro sicuramente no

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  32. saettadallimite - 1 anno fa

    Lampi di genio improvvisi? Forse mi sono perso qualcosa…

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy