Toro, ora testa alla Roma!

Dopo il Livorno ecco la Roma, Toro verso l’Olimpico con il bel ricordo dell’andata

di Matteo Senatore

Neanche il tempo per festeggiare la trionfale serata contro il Livorno, che ha regalato il gol 3000 in serie A alla squadra granata e la prima tripletta in carriera per Ciro Immobile, che tocca già pensare alla prossima sfida: martedì sera si va a Roma!

ROMA DA RECORD – La sfida dell’andata vide i granata fermare la clamorosa striscia di successi iniziali dei capitolini: un pareggio a suo modo storico che rallentò la corsa di una squadra fino a quel momento inarrestabile. Adesso anche se è distante 11 punti dalla vetta la squadra di Garcia continua a macinare grandi risultati: all’Olimpico non ha mai perso e sta procedendo ad un ritmo che la porterebbe a finire il campionato con 87 punti.  Inoltre dopo la bella vittoria contro il Chievo è sempre più vicina a centrare l’obiettivo del secondo posto e vorrà continuare a tenere ben distanziato il Napoli

TORO VIVO – Se la lupa è in salute però il Toro non è da meno. Il ritorno al gol e alla vittoria sono coincisi con una delle migliori partite della stagione: i granata ieri avrebbero potuto vincere 6 o 7 a 1 con una mira un po’ più precisa. Immobile si è sbloccato alla grande e Cerci martedì sera sarà caricato dalla sfida contro la sua ex squadra e dalla voglia di tornare anche lui al gol.

OBIETTIVO CONTINUITA’ – Contro la seconda della classe il Toro cerca soprattutto di dare continuità alla sfida di ieri: la Roma non è certo il Livorno, ma un pareggio è alla portata, e porterebbe i granata a quota 40 punti, lasciandoli così liberi di giocare serenamente le ultime partite, con la possibilità di togliersi qualche soddisfazione, e sperando di tirare al meglio la volata mondiale a Cerci e Immobile; perché sia chiaro, non convocarli adesso sarebbe davvero uno scandalo!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy