Toro, primo incrocio in stagione con Massa. E il trend è negativo: la vittoria in A manca dal 2012

Toro, primo incrocio in stagione con Massa. E il trend è negativo: la vittoria in A manca dal 2012

Verso il match / L’ultima (e unica) vittoria in Serie A risale al settembre del 2012

di Silvio Luciani, @silvioluciani_

Un match delicato quello per cui è stato designato Davide Massa. Genoa-Toro mette in palio punti pesantissimi per entrambe le squadre. La prima curiosità è quella che riguarda gli incontri tra Massa e i granata: con quella di Marassi, il Toro sarà la squadra più arbitrata in carriera per il direttore di gara di Imperia. Sono già 19 le partite arbitrate da Massa, di cui due in Coppa Italia, sei in Serie B e le rimanenti 11 in Serie A.

Se in Serie B è stato percorso netto con l’arbitro trentottenne (6 vittorie e 1 solo pareggio), tra Serie A e Coppa Italia è stato praticamente un calvario. La prima e ultima vittoria in A è del 30 settembre 2012, in casa dell’Atalanta: un 1-5 senza storie quello rifilato dalla truppa di Ventura agli orobici. Poi un altro risultato positivo, il 2-2 di fine gennaio del 2013 in casa dell’Inter con doppietta di Riccardo Meggiorini. Dopo il 4-1 rifilato al Pescara nel terzo turno della Coppa Italia del 2015 nessuna vittoria: 3 pareggi e tre sconfitte.

Due delle quali sono degli ultimi due precedenti: il sanguinoso Torino-Parma 1-2 dello scorso campionato con l’errore di valutazione su Gagliolo (che meritava il rosso nella prima frazione) e Verona-Torino 2-1 con goal di Niang, partita nel quale il primo Toro di Mazzarri diede definitivamente addio alle speranze di una qualificazione Europea.

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Maver - 10 mesi fa

    Ed ecco servito su un vassoio d’argento l’alibi.. AGONIA tira un sospiro di sollievo, le sue minchiate si stanno esaurendo e il campionato è ancora lungo.. AGONIA SOMARO VATTENE

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Daniele abbiamo perso l'anima - 10 mesi fa

    E non dimentichiamo il Torino Milan 2 a 2 con i due gol milanesi arrivati in fuori gioco e rigore con Larrondo rotto senza fermare il gioco per 4 minuti …

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy