Toro: questa sera contro l’Udinese ci vogliono i tre punti

Toro: questa sera contro l’Udinese ci vogliono i tre punti

L’analisi di Gino Strippoli / Belotti e compagni devono ritrovare la vittoria per ripararsi da ogni imprevisto

di Gino Strippoli

Dopo il buon pareggio, prezioso, contro il Parma, il Torino deve ritrovare la vittoria, lontano ricordo di mesi e mesi fa. Il punticino di sabato scorso non può far sorridere i granata però la prestazione, con quelle occasioni create e sprecate da Belotti e compagni, è un buon viatico verso una possibile vittoria contro l’Udinese. Contro gli emiliani si è visto finalmente un gioco, per carità troppo spesso sviluppato solo sulle fasce, che ha portato a numerose occasioni da gol senza dimenticare il rigore sbagliato dal Capitano. Sono note positive che devono essere ripetute questa sera cercando questa volta di essere più precisi sotto porta e trovando reti decisive per portare tre punti che a questo punto diventano fondamentali per affrontare le prossime partire con più tranquillità. Al contrario, un pareggio (per non parlare di una sconfitta) contro l’Udinese porterebbe il Toro a percorrere una strada senz’altro più insidiosa viste le avversarie da affrontare nelle prossime settimane.

Gotti pre Torino-Udinese: “Toro? Per l’organico che ha non merita questa classifica”

Quello che si è visto di positivo contro il Parma adesso dovrà essere confermato questa sera, sperando che i giocatori abbiano recuperato le energie messe in campo sabato scorso. I tifosi si aspettano quindi di vedere (in tv) un Toro più aggressivo e concentrato. Dopo questa lunga pausa è normale che venga a mancare ai giocatori quell’adrenalina che può essere un valore aggiunto, ma i gol sono la migliore soluzione e lo si è visto in parte dopo il gol di Nkoulou dove i granata hanno ritrovato sorriso e gioco. Già, quello che contro l’Udinese si dovrà vedere nuovamente sulle fasce con Berenguer molto in forma capace di mettere in difficoltà le difese avversarie con i suoi guizzi veloci, aprendo spazi importanti. Idem per Edera che sebbene più macchinoso sa giocare per la squadra. Fallito per l’ennesima volta il tandem Belotti-Zaza, Moreno Longo dovrà cercare un altra soluzione per dare al “Gallo” più opportunità di andare a rete. Potrebbe essere la volta di Millico dal primo minuto? Il ragazzo ha voglia di giocare e sicuramente non sfigurerebbe rispetto al fumoso numero 11 granata. A parte i dubbi legati a chi affiancherà Belotti, la formazione granata dovrebbe essere quella vista contro il Parma con la possibilità di vedere in mezzo al campo Lukic al posto di uno spento Rincon che forse deve ancora ricaricare al meglio le batterie.

11 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. loik55 - 3 mesi fa

    vincere è sempre..il massimo, e Longo cercherà ovviamente di farlo ma alla sua maniera come col parma e non alla Miha, e alla fine l’unica vera cosa da evitare è la sconfitta.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. ddavide69 - 3 mesi fa

    Tranne che per Bertu62 . Il quale sostiene che di partite ce ne sono 12 e l importante è vincerne 4. Se non dovessimo vincere stasera, le prossime 3 sono proibitive, si anche quella col Cagliari per come siamo messi e a quel punto con 8 partite da giocare e 10 , 11 punti da fare potrebbero iniziare a tremare le gambe. Troppo importante vincere stasera.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. NEss - 3 mesi fa

      Mi sembra ragionevole.
      Una vittoria con l’Udinese ha forse piu’ importanza psicologica che per la classifica di per se’.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. ddavide69 - 3 mesi fa

        Lo è per entrambe le cose. Se ti porti a 31 in classifica, non hai l assillo di prendere punti con Cagliari, lazio e le merde. I punti , ricordo, mancano sempre alla fine….

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. maxx72 - 3 mesi fa

          Per me bisogna sempre tentare di vincere, e che cavolo!

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. NEss - 3 mesi fa

            Non sono d’accordo.
            Inutile sprecare energie contro la Lazio, per dire. Meglio gestirle per essere in forma nelle partite piu’ importanti/abbordabili.
            Quest’anno e’ cosi’; bisogna salvarsi e si gioca ogni 3 giorni, e’ importante essere pragmatici

            Mi piace Non mi piace
  3. Héctor Belascoarán - 3 mesi fa

    La vittoria vale 6 punti, vista la sconfitta del Lecce di ieri. E poi bisogna incominciare a guardare le varie classifiche avulse, siamo sotto praticamente con tutte le pericolanti.
    No dabbiamo vincere è troppo importante a questo punto, non sprechiamo l’occasione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Paul67 - 3 mesi fa

    Il condizionale è d’obbligo, ci vorrebbero i 3 punti. Il pareggio sta bene ad entrambi, basta muovere la classifica.
    Paradossalmente per noi sarebbe più importante fare una partita senza subire gol, minimo fai 0-0, che i 3 punti. Continuiamo a subire gol ridicoli e tornare a nn subirne sarebbe già una vittoria.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 3 mesi fa

      Se non vinciamo stasera con chi vinciamo? SPAL e Brescia? Dobbiamo sempre ridurci all ultima chance?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. ddavide69 - 3 mesi fa

        Perché mettete i dislike senza motivare? Ma siete imbecilli?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Il_Principe_della_Zolla - 3 mesi fa

    Belotti, che non chiamerei “Capitano”, semplicemente capitano basta e avanza, Belotti, dicevo, è ora che si svegli (anche se credo che abbia già la testa altrove), e s’imponga dove dovrebbe fare la differenza. E se Zaza gli pesta i piedi, lo renda esplicito a Longo, un Longo abbastanza appiattito su scelte che se non obbligate paiono discutibili.
    Per il resto, Sirigu a parte, gli altri mestieranti in maglia granata tirino fuori un po’ di carattere e cerchino di imporsi non solo sperando che gli avversari facciano peggio. Vedremo.
    Fiducia: pochissima. Speranza: molta.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy