Toro, tutti i numeri della 26ª giornata: Barreto no, Gabbiadini sì

Statistiche su TN / Il terribile rendimento di Barreto, il Parma nella storia e il buon momento delle genovesi

di Redazione Toro News

La scorsa giornata di campionato sarà ricordata come una in cui sono stati segnati meno gol: solo 15 reti, la più povera di questa stagione. Male quindi i rispettivi reparti offensivi, oppure – a guardare il bicchiere mezzo pieno – molto bene i vari pacchetti arretrati. Nessuna, tra le squadre che hanno giocato in casa e che occupano le prime 15 posizioni in classifica, è riuscita a vincere. E anche in questo caso, a voler guardare il bicchiere mezzo pieno, si può dire che il Toro in tale statistica è in buona compagnia: mal comune mezzo gaudio?

MOMENTO NO PER BARRETO, SOLO TRE PASSAGGI IN 35 MINUTI – La domenica scorsa al minuto 56 Ventura inseriva Barreto al posto di Bovo, cambiando modulo e passando al 4-3-3. Un cambio di formazione per cercare di trovare la via del gol. Tuttavia, i dati dicono che questa modifica non e andata a buon fine perché, risultato a parte, Barreto non solo non ha mai impensierito il portiere avversario, ma ha giocato 4 palloni volte, tre dei quali sono risultati dei passaggi all’indietro ed uno un passaggio sbagliato.

RECORD PER GABBIADINI E DONADONI – Grazie alla sua rete su punizione, l’attaccante Manolo Gabbiadini ha migliorato il proprio record di gol realizzati in Serie A. Con Eder sta formando una coppia-gol di spessore, ma pur sempre meno incisiva del tandem granata Cerci-Immobile. Record anche per Donadoni che la scorsa settimana ha messo in cascina il quattordicesimo risultato utile consecutivo. Neanche il grande Parma degli anni novanta, che vinceva coppe e giocava un calcio totale, è riuscito ad inanellare una striscia di risultati di questo genere.

BENE LE GENOVESI – Con l’inaspettata vittoria della squadra di Mihajlovic all’Olimpico e i ragazzi di Gasperini che si sono imposti sul Catania, la città di Genova sorride ancora. Per due domeniche di fila, infatti, le due compagini liguri portano a casa il pieno bottino. La dimostrazione che cambiare il tecnico in panchina può davvero cambiare le sorti di una stagione. Con Delio Rossi i blucerchiati avevano una media di 0,75 punti a partita, mentre con il tecnico serbo la cifra si alza sino ad arrivare a 1,57. Il Genoa di Liverani, invece, aveva una media di 0,22 punti a partita e con Gasperini i rossoblù vantano uno score di 1,55 punti a match.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy