Un buon Toro a San Siro, ma arriva la quinta sconfitta consecutiva

Un buon Toro a San Siro, ma arriva la quinta sconfitta consecutiva

L’ANALISI di Gino Strippoli – Milan sprecone in attacco ma i granata non sono mai pericolosi

di Gino Strippoli
Poteva essere un’altra goleada ma il Toro deve ringraziare gli avanti rossoneri che hanno sprecato l’impossibile davanti alla porta di Sirigu. Già dopo soli 3 minuti di gioco Ibrahimovic ha sfiorato il gol con Sirigu spiazzato salvato da una deviazione in angolo di un compagno di squadra. Un inizio terrificante per i granata sempre mal posizionati in difesa con un Milan che ha iniziato a pungere sopratutto sulla fascia sinistra con Hernandez che ha sempre garantito corsa che ha creato molti problemi a Lyanco. Ma quello che ha messo sempre in difficoltà i granata sin dai primi minuti è stata l’organizzazione a centrocampo dei rossoneri che han giocato sempre molto stretti tra loro recuperando sempre ogni pallone sul Torino producendo il giusto dominio a centrocampo. È un Toro che, come si era visto con la Sampdoria, non  riesce a reggere il confronto con i centrocampisti avversari e soprattutto mal supporta i tre attaccanti Edera, Belotti e Berenguer, anche se l’unico vero lampo in attacco lo faranno vedere proprio lo spagnolo e l’ex Primavera al 16′ dopo una bella triangolazione e un tiro maldestro del numero 21 granata. Ecco, il Toro di tutto il primo tempo è questo. Davvero poco e a ben pensare forse un centrocampista in più avrebbe dato maggior vigore e possibilità di uscire dallo Stadio Meazza con un risultato positivo per i granata soprattutto vedendo il calo che i rossoneri hanno poi avuto dal 55′ in poi. Già perché il Milan nel primo tempo poteva già segnare al 19′ con Paqueta, grazie anche a difesa granata sguarnita e impreparata, ma il suo tiro preciso veniva respinto da un grande intervento di Sirigu. Un preambolo al gol che arriverà dopo pochi minuti, infatti al 24′ tutta la retroguardia granata si mette in difficoltà da sola con passaggi errati sino a farsi chiudere con Berenguer che perde un contrasto di gioco e che da il via all’azione che porta alla rete di Rebic.
Poi all’inizio del secondo tempo i rossoneri sfiorano il gol  al 47′ con Ibrahimovic con i difensori granata sempre fuori posizione. Identico leit motiv al 52′ con Castillejo che solo davanti a Sirigu si mangia un gol tirando fuori. Pericoli che smuovono il Toro che inizia a crescere per intensità portandosi più spesso nel centrocampo avversario ma senza mai incidere veramente, a parte un colpo di testa di Belotti parato a terra da Donnarumma. Sarà ancora il Milan a sfiorare il gol al 73′ con Bonaventura che sfiora il palo dopo una deviazione salva gol in angolo.
È la quinta sconfitta consecutiva per i granata e la seconda per Moreno Longo che però, anche se è una magra consolazione, è riuscito almeno a mettere su un Toro presentabile anche se sempre poco incisivo davanti. Vedendo il Milan dopo il 55′ sofferente contro il Toro con Berenguer spostato a centrocampo e in avanti due punte, viene un giusto dubbio: ma se questo Toro avesse iniziato la partita con un centrocampo a cinque forse poteva portare a casa un risultato positivo? La realtà è che in avanti anche con tre punte il Toro non è mai stato pericoloso ma in compenso il centrocampo e la difesa sono andato sempre in sofferenza. Buona la prestazione di Lukic che ha recuperato molto palloni in velocità ma Rincon ha faticato più del previsto schiacciato dal trio Bennancer, Kessie, Castillejo. Nulla da dire sulla reazione dei granata arrivata però troppo tardi, ma quello che preoccupa di questo Toro e che non tira mai in porta rendendo la vita troppo facile per gli avversari. Vedremo fra una settimana contro il Parma se le piccole migliorie che si sono viste ieri nel finale di partita porteranno i granata a vincere una sfida davvero importante per la classifica che si fa preoccupante.
23 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. lucabenzoni7_8317634 - 1 mese fa

    Ad insistere e giocare ancora con Berenguer mr25mln De Silvestri ed i giovani che non sono in grado di giocare in serie A ? ……. che non corrono, non difendono, non tirano : cosa dovremo fare ? …….. mah, se questo è capire del gioco …… FT

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. AndreaV - 1 mese fa

    Nel primo tempo siamo stati disastrosi sotto tutti i punti di vista. Perché il Milan è poco cinico, altrimenti sui nostri errori sulla mediana ce ne avrebbero infilate un paio. Nel secondo tempo, dopo 20 minuti, se non si mangiavano due gol enormi eravamo 3 a 0. Non un tiro in porta in tutta la partita. Questo contro il Milan che, per quanto superiore, non è certo il meglio che questo campionato offre. E quando, per 20 minuti, sono andati in blackout per riprendere fiato, non siamo stati in grado di essere veramente incisivi una mezza volta. Insomma, è vero, risultato aperto fino alla fine, ma più per demeriti del Milan che per meriti nostri.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Simone - 1 mese fa

      Assolutamente d’accordo.
      E poi ancora deve spiegare, visto che la partita era ancora in bilico, xké ha atteso l’85esimo x mettere dentro gli ultimi cambi

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Paul67 - 1 mese fa

    Meno peggio di altre volte,niente di più.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Immer - 1 mese fa

    Dai cerchiamo di battere un altro record di sconfitte di fila ora siamo a 5 come nel 2007 …. altro vanto di questa società

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Immer - 1 mese fa

    Mah si dai festeggiamo l’aver perso con il Milan solo con un goal di scarto. Domenica con il Parma partita da vincere assolutamente questa sarà la partita della verità. Almenno non abbiamo sentito gli sproloqui del nostro prode

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. lucabenzoni7_8317634 - 1 mese fa

    Purtroppo, come ho sempre detto, penso che sia inutile discutere ancora di giocatori che non hanno da dare molto al ns. Toro : i vari Nkoulou De Silvestri e soprattutto Berenguer Verdi ed i ns. giovani non sono in grado di giocare in serie A per svariati motivi …………. i primi non ne hanno più voglia ma gli altri non hanno le capacità tecnico/tattiche e soprattutto fisiche, soon impalpabili ………. urge che Longo capisca che deve inserire gente di fisico per taponare e dare fiducia ad Aina Meitè Zaza : l’anno scorso hanno regalato molto alla squadra e quest’anno sono stati messi in discussione da subito vedendo calare il minutaggio e l’affezione alla maglia ………. 3-5-2 classico (come Inda E Lazio) : Sirigu Izzo Lyanco Bremer Aina Ansaldi Rincon Lukic (Baselli) Meitè Zaza Gallo ………….. FT

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Simone - 1 mese fa

      Ancora con Meite?!?!
      E basta su!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. lucabenzoni7_8317634 - 1 mese fa

        Vogliamo insistere con Berenguer mr25mln ed i giovani che non sono in grado di giocare in serie A ? ……. che non corrono, non difendono, non tirano : mah, se questo è capire del gioco …… FT

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. mauro69 - 1 mese fa

    Qualche spunto qua e là ma 0 tiri in porta degni di nota contro un Milan tutt’altro che irresistibile.
    E soprattutto non si riesce a cambiare marcia, il gioco, questo sconosciuto, non si vede, Belotti deve rimanere al centro dell’attacco, ok ma nessuno riesce ad innescarlo e inevitabilmente rimane preda delle difese avversarie, sparendo tristemente dai radar
    E con lui sparisce tutta la squadra.
    Mi rivolgo ai giocatori: finitela di fare i coglionazzi, datevi una svegliata o sarà peggio per tutti.
    Una società seria direbbe: in caso di retrocessione chi è sotto contratto andrà a giocare in B, a suo rischio e pericolo.
    Altro che premio salvezza, calci in culo meritate.
    Vergognatevi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. mauro69 - 1 mese fa

      Sembra di essere tornati all’incubo del 1989
      Squadra partita per andare in Europa e poi retrocessa senza neppure lottare.
      Stesso film di m….

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Dan - 1 mese fa

    Come capita spesso l’articolo è diverso dal titolo. Nel titolo si scrive buon Toro, l’articolo è giustamente più critico. Nelle ultime tre partite al Milan avevamo segnato sempre due gol: 2-0 in campionato, 2-1 in campionato, 2-4 in Coppa Italia dopo i supplementari, ma al 92′ eravamo 2-1 per noi.Quindi anche due vittorie. Ieri nemmeno un tiro in porta, ma ho letto di gioco offensivo più fluido. Per carità.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. dattero - 1 mese fa

    articolista di regime,inutili tante parole

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. CUORE GRANATA 44 - 1 mese fa

    Ritengo sia di poca utilità tentare di soppesare con il “bilancino da farmacista”la “qualcosina in più”rispetto alle precedenti sconfitte.Il quadro d’insieme conferma come la squadra sia mal costruita e deficitaria a centro campo(ns. storico tallone di Achille per il quale volutamente non si è posto rimedio).Saranno determinanti gli scontri diretti a partire da quello con i friulani così come proseguire nella contestazione a Cairo sino alla fine e poi….Non sempre “i mali vengono per nuocere,infatti il Pres.almeno per ore,ha messo “in frigorifero”il tema Robaldo e tutto il resto..Sempre FVCG!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Andreamax - 1 mese fa

    Il buon TORO, lo ha visto solo lei, strippoli, solo lei.
    Personalmente ho notato una squadra impaurita, senza coraggio, senza gioco, senza idee, comunque sono convinto che ci si salvera’, non so come, ma ci si salvera’.
    FVCGNGU!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Daniele abbiamo perso l'anima - 1 mese fa

    In effetti malgrado i lievissimo miglioramento rispetto alla precedente partita, anche ieri si poteva perdere 2/3 a 0. Loro si sono letteralmente divorati due gol. Mentre noi solo un colpetto di testa innocuo.
    Sembra incredibile essere in questa situazione. Sembra un incubo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Simone - 1 mese fa

      Qualcuno ieri sera sosteneva che eravamo stati più compatti.
      Bah

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Granata - 1 mese fa

    Ieri sera si è visto che la coperta è corta. Non sono d’accordo sulla posizione della difesa sbagliata. Dico che abbiamo bisogno di Baselli. Perché? Perché il Milan ha sfruttato lo spazio costantemente vuoto fra centrocampo ed attacco. Il Toro ha preso contropiedi in trasferta !!! Se i centrocampisti non scalano i difensori soffrono sempre. È migliorato il fondo e la brillantezza. Questa, comunque non è una squadra che può sopportare 3 attaccanti. L’idea dei 3 attaccanti appartiene a chi ha qualità per impensierire e tenere in difesa gli avversari. Il Parma basa il suo gioco sul contropiede. Se si pensa di stare con 3 attaccanti e questi centrocampisti, beh, la vedo male.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. marione - 1 mese fa

      Quela coperta? Il pezzente si è venduto pure quella

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Granata - 1 mese fa

        Ovviamente intendevo dire che se si risolve un aspetto si crea una mancanza da un altra parte.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. uiltucs.pesar_12159015 - 1 mese fa

    Caro Strippoli, la grande parata di Sirigu nel primo tempo, è avvenuta a gioco fermo: al netto di questo episodio, tutto il resto é triste realtà…
    Questa squadra è senza giocatori, a centrocampo, in grado di fare le due fasi quindi occorre passare a 4 dietro con il classico 4-4-2: almeno i centrocampisti si limitano a fare la fase difensiva lasciando ai 4 davanti il compito di offendere, altrimenti non se ne esce

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Simone - 1 mese fa

      A gioco fermo?!?!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Roland78 - 1 mese fa

      Il gioco è stato fermato dopo, quando Ibra ha toccato la palla sulla respinta di Sirigu, perché era in fuorigioco. Ma se fosse entrato il tiro, sarebbe stato gol.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy